Come visto nel finale del più recente PPV WWE, Payback, Roman Reigns ha lasciato il ring sanguinante e ferito alla bocca, dopo il brutale match contro Braun Strowman disputato nel main event dello show. Secondo quanto riportato dal Wrestling Observer Newsletter, sembrerebbe che la stessa WWE, abbia utilizzato il sangue per enfatizzare ed esaltare la brutalità del match, utilizzandolo di proposito per la prima volta nell’era moderna della compagnia di Stamford. Non é la prima volta che il sangue compare durante uno show televisivo WWE, ma nelle precedenti occasioni é quasi sempre stato frutto di situazioni ‘impreviste’. Bisogna però sottolineare, inoltre, come già in alcuni match di Brock Lesnar la compagnia abbia preferito pianificare la comparsa del sangue, ma a differenza del caso di Reigns, in quelle situazione il tutto é stato fatto apparire come accidentale ed imprevisto. A Payback invece, é stata chiaramente percepibile l’intenzione della compagnia di inserire all’interno del segmento il sangue, riprendendo costantemente il volto ferito di Reigns e non distogliendo la visuale delle camere a bordo ring così come fatto nelle occasioni precedenti. Tutti questi indizi fanno dunque pensare all’effettiva pianificazione del segmento, nel più ampio contesto dell’esaltazione della storyline.

FONTEallwrestlingnews.com
Francesco Zel Celotto
The Phenomenal ZelOne. Studente universitario, appassionato musicista, amante del Wrestling sin dalla sua infanzia, con il culto per Star Wars e i supereroi. Combatte nella vita di tutti i giorni per difendere la propria fede bianconera in quel di Napoli. I suoi wrestler preferiti sono Seth Rollins, AJ Styles, Sami Zayn e Rob Van Dam.