Bad News Barrett ha registrato, prima di sapere l’esito del match con RVD, una lunga e interessante intervista con tre Ring Rust Radio. Di seguito trovate i passaggi più interessanti:

Pubblicità

 

Il torneo per il decretare il primo sfidante al Titolo Intercontinentale, culminerà con un match titolato a Extreme Rules. Dopo così tanti mesi lontano dal ring, che sensazioni provi nel poter vincere la cintura in un PPV di grande importanza?

“Sai, è sempre bello essere in un PPV della WWE, non è una cosa così scontata. Quindi, prima di tutto, devi lavorare sodo per crearti la possibilità di andare in PPV, è figo avere la possibilità di essere in un match titolato soprattutto dopo così tanto tempo lontano dal ring. A, mi pare, Novembre ho smesso per un po’ di apparire in televisione poi, una volta rientrato, ho solo eseguito promo.”

 

Sei già stato Campione Intercontinentale tre volte, ma ora che le cinture principali sono state unite e che, quindi, ci sono meno titoli per i quali lottare, pensi che vincere l’IC Title possa significare qualcosa di più? Un modo per essere lanciati nella zona dei main event?

“Penso che quando c’è più attenzione su un particolare titolo è meglio per chi detiene quel titolo. Penso che ora con la riduzione del numero dei titoli e la riunificazione delle due cinture principali ci sia più considerazione per il Titolo Intercontinentale. Inoltre, bisogna anche considerare che il Titolo degli Stati Uniti è in mano allo Shield e a Dean Ambrose da molto tempo e che non è difeso da molto. Non ricordo l’ultima volta che è stato difeso. Credo siano passati circa sei mesi o giù di li dall’ultima difesa, quindi, credo che ci sia più attenzione nei confronti del Titolo Intercontinentale e che sia considerato il titolo secondario della WWE. Mi piacerebbe molto mettere le mani sull’IC Title ancora una volta.”

 

Il torneo per diventare il primo sfidante alla cintura Intercontinentale è stato ben accolto dai fans. Cosa ne pensi dei tornei nel wrestling professionistico e ti piacerebbe vedere il ritorno del torneo “King of The Ring”?

Personalmente, mi piacciono i tornei e penso che tutti gli sport americani, in qualche modo, hanno un torneo per il titolo dove bisogna battere l’avversario per approdare al turno successivo; anche i Mondiali di calcio sono fatti in questo modo, per me i tornei sono una gran cosa. Danno ai fans qualcosa a cui interessarsi, appassionarsi non sono solo una serie di freddi match. Penso che avere match con qualcosa in palio, come il passaggio del turno, sia la chiave. Focalizzano l’attenzione dei fans sui match che disputiamo e sicuramente ha un significato maggiore quando arrivi a sfidare il campione perché si è dovuto lavorare duro per essere li. Per quanto riguarda il KOTR, ero una grande fan di questo torneo quando ero più giovane, quindi se dovesse essere riproposto ne sarei davvero felice.”

 

Se dovessi vincere il titolo IC sarebbe, come detto, la tua quarta volta e questo ti farebbe rientrare in un cerchia elitaria della compagnia. La lista di wrestler che ha vinto quel titolo almeno quattro volte comprende, tra gli altri, leggende come RVD, Razo Ramon, Edge, Triple H e Chris Jericho. Cosa significherebbe per te vedere il tuo nome in quella lista con quelle stelle?

“Sarebbe davvero figo, avrei preferito vincerlo una sola volta e tenerlo alla vita per gli ultimi tre anni, il fatto di essere un quattro volte campione significa anche che si è perso, il titolo, per tre o anche quattro volte, quindi è sia una bella cosa che una brutta cosa. Essere sempre al centro e lottare per dei titoli è importante per me. Voglio lasciare una traccia, essere coinvolto in feud importanti e cose simili.”

 

Il personaggio di Bad News Barret è nato in un programma televisivo, il JBL & Cole show, e ora che si è vista la presa che hai avuto sui fans, pensi che altre Superstars possano fare come te e usare altri media per rilanciarsi in futuro?

“Penso di si, credo che accadrà. Ho avuto il piacere di essere il primo personaggio nato su WWE.com e questo è il futuro. La WWE è sempre stata attiva nell’utilizzo di tecnologie come Twitter ed è sempre stata sulla attenta a questo tipo di cose, quindi il fatto di aver avuto successo in questo modo  fa capire come i creativi considerino importanti i social media. interessante. Penso che programmi come il JBL & Cole Show. Il sito WWE o altri programmi che vanno in onda sul Network potranno essere utilizzati in futuro da altri per fare qualcosa di simile a quella fatta con me.”

 

Cosa ti ha fatto decidere di dare una possibilità a questo personaggio e come ti aspetti che si evolverà?

“All’epoca non facevo molto negli show televisivi, ero in un periodo di stallo, facevo match non entusiasmanti e non ero realmente coinvolto in programmi seri o robe simili. Quindi ho sentito di dover fare qualcosa di diverso. I ragazzi di WWE.com mi hanno proposto di utilizzarmi in qualche modo durante il JBL & Cole Show, quindi ci ho pensato e a Cody Rhodes è venuta in mente l’idea di farmi dire solo cattive notizie a tutti che poi è una riflesso di come sono io nello spogliatoio. Per fortuna è sembrato funzionare e la gente ha risposto bene a questo nuovo personaggio. Per quanto riguarda l’evoluzione del mio personaggio, è difficile da predire. Nessuno si sarebbe aspettato che la gente mi avrebbe acclamato durante il mio promo alla Hall of Fame. Ho avuto una grande risposta, il tipo di reazione che hanno i babyface, era sicuramente qualcosa che non mi aspettavo. Quindi, semplicemente seguirò la corrente e vedrò la reazione del pubblico e su questo baserò e, eventualmente, adatterò il mio personaggio.”

 

Non c’è mai stato un campione del mondo inglese in WWE. Questo ti scoraggia o ti da stimoli importanti nella tua strada per diventare una top star?

Ho sempre pensato che Davey Boy Smith sarebbe dovuto diventare campione del mondo ad un certo punto. Era il mio preferito, anche William Regal, se lo chiedete a me, avrebbe dovuto vincere il Titolo. In passato, appunto, alcuni avrebbero dovuto vincere il titolo ma le circostanze non sono mai state favorevoli. Credo di avere tutte le possibilità, le caratteristiche e il potenziale per vincere quel titolo. Penso di avere il potenziale per essere il numero uno della WWE. Devo lavorare per entrare nel main event, nel  2010 c’ero così vicino con il Nexus ma, sfortunatamente, non è successo. Lavorerò duro per arrivare in cima, per arrivare nel main event e per, spero, avere una chance per il titolo assoluto.”

 

La WWE ha in programma un importante tour europeo a Maggio e, conoscendo la tua popolarità in Inghilterra e in tutta l’Europa, pensi che avrai la possibilità di capitalizzare questo tuo momento e magari fare il passo successivo per raggiungere un livello più alto nella tua carriera?

“Sapete una cosa? Mi piace andare la fuori e ricevere quel tipo di risposta dai fans. Ero un grande fan di Davey Boy Smith quando ero piccolo, ero così contento di venire dallo stesso posto di uno con così tanto talento e abilità sul ring. Non so se succederà qualcosa, sono però sicuro che voglio portare la mia carriera il più in alto possibile. Mi piace ricordare le due volte che siamo andati nel Regno Unito l’anno scorso, mi piace ricordare le reazioni che ho avuto dal pubblico. È così un tale onore tornare li e vedere i fans britannici che si divertono per merito mio. Se succederà qualcosa bene, se no mi divertirò lo stesso.”

 

Fonte: LordsOfPain.net | Traduzione a cura di ZonaWrestling.net