Cesaro ha rilasciato un’intervista a Scott Fishman del Miami Herald, vediamo cos'ha detto:

Pubblicità

 

Sulla Cesaro Swing:

“È una manovra estremamente basilare. Sono un grande fan della storia del wrestling. La Giant Swing è un omaggio al passato. È una manovra che usato molto prima di approdare in WWE. Un giorno ho pensato di rispolverarla, al pubblico è piaciuta molto. Da quel giorno la faccio sempre.”

 

Sull’aver lavorato con Zeb Colter:

“È stato grandioso. Zeb è in questo business da quattro decadi. Ha moltissima esperienza. È sempre bello  ascoltarlo parlare e sapere cosa pensa e il suo parere su diverse cose. È stato grandioso lavorare con lui.”

 

Sugli ultimi due anni in WWE e sul lavorare duro:

“Sono stati due anni grandiosi. Ho iniziato dal basso e ho lavorato per crearmi la mia strada. Credo che sia la dimostrazione che il duro lavoro ripaga. Le cose belle richiedono un po’ di tempo.”

 

Sul rapporto con il pubblico:

“È una cosa che viene con il tempo. Se lavori duro costantemente, la folla inizierà ad apprezzarlo e ad apprezzare te. Credo che sia per questo che è importante continuare a lavorare molto e cercare di migliorarsi ogni giorno”

 

Sul successo, magari inaspettato, del “We The People”:

“Speri sempre che le idee proposte abbiano successo. Quest’idea l’ha avuto, è stato grandioso. È qualcosa con il quale le persone si possono identificare. La gente vedeva me e Swagger sul ring e vedeva che eravamo bravi in quel che facevamo. È divertente da vedere”

 

Sul suo rapporto con Swagger:

“Ci siamo amalgamati abbastanza bene. Siamo entrambi molto competitivi. Ci siamo spronati a vicenda a fare sempre meglio sul ring, ad essere migliori.”

 

 

Fonte: MiamiHerald.com &  ZonaWrestling.net