Come riportato poco fa, alcuni siti americani hanno affermato che James Storm abbia assisitito al Live Event che il roster di NXT ha svolto in quel di Nashville, nel Tennesse. Tuttavia, è lo stesso ex TNA World Heavyweight Champion a smentire la cosa con un tweet:

Pubblicità

 

<blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p lang="en" dir="ltr">Sorry guys.Seeing all the reports, I was at NXT on the front row. Sorry but that wasn&#39;t me. I&#39;m at Wildbeaver making sure the beer is cold</p>&mdash; James Storm (@JamesStormBrand) <a href="https://twitter.com/JamesStormBrand/status/650170931822882816">3 Ottobre 2015</a></blockquote>
<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>
 
"Vi chedo scusa, ragazzi. Stando a quanto riportato, pare che io fossi in prima fila all'evento di NXT. Chiedo scusa, ma non ero io. Io sono al Wild Beaver (locale di Nashville, ndr) ad assicurarmi che la birra sia fredda."
 
A questo "cinguettìo", fa da eco un altro tweet della persona che si trovava al noto locale insieme a James Storm:
 
<blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p lang="en" dir="ltr">Sorry <a href="https://twitter.com/hashtag/NXTNashville?src=hash">#NXTNashville</a> but me and <a href="https://twitter.com/JamesStormBrand">@JamesStormBrand</a> are at <a href="https://twitter.com/hashtag/wildbeaver?src=hash">#wildbeaver</a> <a href="http://t.co/a0TayUxabY">pic.twitter.com/a0TayUxabY</a></p>&mdash; Tommy McNeill (@tmcneill2005) <a href="https://twitter.com/tmcneill2005/status/650171563698987008">3 Ottobre 2015</a></blockquote>
<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 
"Scusa #NXTNashille ma io e James Storm siamo al #wildbeaver."
 
Fonte: LordsOfPain.net, Twitter.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.