Non appena la WWE ha comunicato, lo scorso martedì, che il contratto di Justin Roberts, scaduto dopo l'ultima puntata di Raw, non fosse stato rinnovato, alcune persone di Atlanta (città nella quale si è svolto l'episodio di Raw di questa settimana) hanno diffuso in rete, tramite i propri account sui vari social network, la notizia di una presunta lite tra lo stesso ring announcer e Micheal Cole, con il primo che avrebbe iniziato a gridare nei confronti del play-by-play commentator durante il match tra Randy Orton e Dolph Ziggler per poi scagliarsi contro lo stesso Cole. Tuttavia, ci ha pensato JBL a mettere a tacere queste voci con un lungo post scritto tramite il proprio profilo Facebook:

Pubblicità

 

 

"Ho letto su internet che Micheal Cole e Justin Roberts si siano scontrati a bordo ring durante un episodio live di Raw. Ma vi rendete conto di quanto sia assurda una cosa del genere? Micheal NON ha alcun momento di pausa durante le tre ore di diretta (King e io abbiamo pause appena sufficienti a twittare qualcosa!), durante la pubblicità restiamo in onda sulla WWE App (in merito alla quale Maggle (cioè Micheal Cole, ndr) è cosi disponibile nel mostrarci come scaricarla) per poi tornare in diretta televisiva. Questo "scontro" non si è mai verificato e, peraltro, non si sarebbe mai potuto verificare per la materiale assenza di tempo. Non ho idea di come sia venuta fuori questa storia, ma sono felice che qualcuno si preoccupa di scrivere qualcosa su ciò che facciamo e su cosa succede nonostante a volte, come in questo caso, la "notizia" si rivela poi errata."

 

Quanto all'ormai ex-ring announcer di Raw, JBL ha poi aggiunto:

 

"Ovviamente, auguro a Justin il meglio e, quanto al proprio addio, non so nulla di più rispetto a ciò che è stato; piuttosto, volevo fare chiarezza sulla questione, visto che la rete, per qualche motivo, si è bevuta questa cosa come se fosse realmente accaduta."

 

Il più longevo WWE Champion della storia di Smackdown ha poi elogiato il proprio collega, Micheal Cole:

 

"Penso che Maggle sia il migliore play by play commentator che la WWE abbia mai avuto e, prima che voi mi tiriate fuori i vari JR e Gorilla (Monsoon, ndr), sappiate che non ho alcuna intenzione di mancare di rispetto ad essi, che sono tra migliori di tutti i tempi. Tuttavia, ho avuto modo di lavorare con Michael fin dal momento in cui ho iniziato a commentare e non ho mai visto nessuno migliore di lui; naturalmente, si tratta di una mia opinione soggettiva. Tutto quello che fa per i social, la App, il Network e così via, fanno sì che, tra i vari commentatori sparsi in tutto il mondo, egli abbia il ruolo più difficile, secondo me e, per quanto io adori prenderlo in giro in diretta, penso che sia una grande commentatore."

 

Fonte: LordsOfPain.net, Facebook.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.