Jim Ross, come di consueto, ha commentato sul proprio blog l'ultima puntata di Monday Night Raw:

Pubblicità

 

Sulla faida tra Daniel Bryan e il "rimascherato" Kane: "Il segmento che visto coinvolti Bryan e Kane è stato qualcosa di memorabile per iniziare lo show e, inoltre, ha permesso di porre delle solide basi in vista del match fra i due a Extreme Rules. Mi aspetto un match che sia in grado di superare le aspettative del pubblico. E, chissà, lungo il percorso che porterà al match potremmo anche assistere ad un momento in cui Brie e Stephanie verranno alle mani. Sembra che la WWE abbia intenzione di percorrere questa via, prima o poi."

 

Su Bad News Barrett e il match contro Sheamus: "La fisicità del match fra Sheamus e Wade Barrett mi ha divertito e, inoltre, l'inglese mi è sembrato adatto a reggere una simile contesa. E quando Barrett saprà, di tanto in tanto, battere in ritrata e riuscirà a perfezionare i tratti da cattivo del wrestling alla William Regal, allora sarà diventato un pezzo da novanta."

 

Su Cesaro e il match con Rob Van Dam: "Il finale convulso del match fra Cesaro e RVD mi è sembrato una mezza cavolata, e sono un grande fan di entrambi. Divertente, invece, l'interazione fra Heyman e Zeb. Sembra che Cesaro sia diventando sempre più un beniamino del pubblico, a dispetto del fatto che si sia alleato con il cattivo Paul Heyman; oppure, probabilmente si sta giocando sul confine tra i due allineamenti (heel e face, ndr) in maniera creativa. Il tempo ci dirà come stanno le cose. Inoltre, i fastidiossissimi e lunghissimi promo di Heyman sul fatto che Brock Lesnar abbia interrotto la streak di Undertaker stanno funzionando a meraviglia."

 

Su Alexander Rusev e Lana: "Ci vorranno un po' di tempo e di pazienza, ma mi piace il potenziale di Rusev e adoro il lavoro che sta facendo Lana, nonostante siano entrambi esordienti e abbiano ancora molto da imparare in questo mondo. Per fortuna, l'anno prossimo di questi tempi avremo una coppia, al tempo stesso, più esperta e profonda."

 

Sulla faida tra John Cena e la Wyatt  Family: "John Cena, volto della compagnia, è stato messo in una posizione decisamente insolita, nella quale gli spettatori potevano votare e hanno optato per la peggiore delle ipotesi, ossia lo scontro con l'intera Wyatt Family. L'handicap match 3 vs 1 è stato molto avvincente e credo che, ai tempi del TV14 (classificazione televisiva americana in cui sono permessi immagini più crude e violente; per intenderci il nostro bollino giallo, ndr) Cena avrebeb sanguinato. Non sono certo un fanatico del sangue, sto semplicemente constatando cosa sarebbe successo in passato. Non riesco ancora a capire perché il pubblico canti insieme a Bray Wyatt il quale, in teoria, è un cattivo, a maggior ragione intonando un canto popolare, ma non so neanche quali siano i piani per il talentuoso lottatore di terza generazione. Ciononostante, sono attirato dalla direzione verso cui la Wyatt Family si sta dirigendo." 

 

Fonte: Lordsofpain.net & ZonaWrestling.net

 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.