Secondo quanto riportato da diversi importanti siti del settore, l'ex wrestler della WWE Evan Bourne, recentemente licenziato, avrebbe dovuto compiere il suo ritorno in ROH, sotto il nome Matt Sydal,  durante il PPV Best In The World. Per l'ultimo PPV della federazione, era in programma una intervista a Bourne in cui avrebbe dovuto esprimere la sua volontà di affrontare, in futuro, il vincitore del match valido per il ROH World Title ma tale angle è stato cancellato a causa della WWE.

Pubblicità

Quando Bourne è stato licenziato, ha contattato Hunter Johnson, booker della ROH, per il suo ritorno nella federazione. Johnson gli ha dato l'OK ma successivamente i dirigenti della federazione hanno contattato quelli della WWE per ottenere il via libera anche da loro, ma la compagnia di Stamford si è attaccata alla clausola di 90 giorni di non competizione presente in ogni contratto firmato a Stamford, che viene applicata non appena un wrestler viene licenziato. Grazie a questa clausola, Bourne potrà apparire in ROH soltanto a partire dal 18 Settembre.

Bourne era lo stesso nel backstage di Best In The World ed ha dato diversi consigli ai giovani talenti del roster della federazione.

Fonte:LOP.Net & Zona Wrestling.Net

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.