Durante la puntata di Raw di ieri, Big Show ha strappato la bandiera russa dal sostegno alla quale era attaccata, in segno di sfida verso Rusev e Lana. Ora, per evitare qualunque polemica o, forse, di fronte alle prime reazioni sdegnate degli appassionati della WWE di nazionalità russa , la federazione (memore, probabilmente, di quanto accaduto qualche anno fa in Brasile dove, durante un house show, Jericho prese a calci la bandiera verdeoro) ha emesso un comunicato ufficiale sul proprio sito con il quale si scusa nei confronti dei russi per l'angle che visto protagonista The World's Largest Athlete. Ecco il comunicato, tradotto per voi in italiano:

Pubblicità

 

 

"Noi della WWE vorremmo porgere le nostre più sincere scuse nei confronti delle persone di nazionalità russa per l'incidente accaduto durante Monday Night Raw il quale potrebbe essere stato percepito come una mancanza di rispetto verso la propria bandiera."

 

Fonte: WWE.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.