Dopo la tappa di Roma, la WWE fa scalo a Bologna per la seconda e ultima data nel nostro paese del Live Tour, e con grande piacere cercherò di raccontarvi quanto accaduto nella indimenticabile giornata del 12 Novembre

ma a differenza delle esperienze passate ci sarà una prima parte dedicata esclusivamente allo show svoltosi a Casalecchio di Reno e una seconda parte invece riservata all’incontro con le superstar nell’intento di trasmettervi le sensazioni e i pensieri di quel pomeriggio trascorso al di fuori dell’hotel soffermandomi inoltre sulle osservazioni di quei momenti in cui la differenza tra il character e l’uomo appare netta, attimi in cui il lato umano prende il sopravvento sul personaggio interpretato potendo scorgere particolari che in tv rimangono nascosti.

Pubblicità

LIVE SHOW
Si arriva in extremis all’arena, Luca Franchini e Michele Posa danno il via alle danze e dopo le parole di HHH si passa al countdown che annuncia l’inizio dello show vero e proprio. La piccola JoJo fa gli onori di casa per poi lasciare il posto a Ric Flair. Inutile spendere parole per il Nature Boy, una vera leggenda che, dopo aver presentato i match clou della serata, comincia a dar spettacolo con il suo famoso repertorio. Come ha detto il collega Danilo, può anche non fare e non dire niente ma Ric Flair è Ric Flair. Non si discute.
falir
The New Day vs. Dudley Boyz (Tables Match)
Rispetto a Roma, niente Prime Time Players a causa del rientro negli States da parte di Titus O’Neil. I tre del New Day si dimostrano come sempre i mattatori della serata tra gag e movenze come da loro marchio di fabbrica. Da sottolineare come la loro presenza riesca a coinvolgere l’intero pubblico presente tra cori a favore e non. A fare la differenza è stata appunto la qualità espressa dal trio, dal momento in cui sono apparsi sullo stage fino all’uscita di scena mentre malconci rientravano nel backstage. Tutto sommato un match divertente con il povero Woods che rimane ancora una volta vittima della devastante 3D. Vittoria non titolata per i Dudley con il buon Bubba Ray che si congeda con un Forza Bologna.
3d
Zack Ryder vs. Darren Young
Si inizia con una stretta di mano, proseguita con dei piccoli alterchi e terminata con la vittoria per Ryder grazie alla sua finisher move. Unica nota l’abbraccio tra i due prima di rientrare nel backstage per poi eseguire il balletto in stile PTP.
zachyoung


The Miz vs. Cesaro
Si parte con il primo match di sostanza. Ben combattuto e con diversi tentativi di schienamento che hanno reso il tutto più spumeggiante. Un Cesaro over con la sua Section presente in diversi settori, tifato a più riprese con l’atleta che si godeva l’affetto del pubblico mente The Miz esprimeva tutto il suo dissenso. Cesaro ha raggiunto un livello di popolarità e di tifo che va ben oltre a quanto si immagini. Ruolo svolto a puntino invece per l’ex campione WWE. Finale a favore dello svizzero che ha ribaltato la Figure 4 Leg Lock imprigionando Miz nella Sharpshooter.
017_Bologna_11122015jg_0640-4196199325
Paige vs. Alicia Fox vs. Charlotte (WWE Divas Championship)
E’ il momento delle ragazze. Match a ritmo blando con Paige e Alicia che hanno unito le forze per fronteggiare Charlotte per poi entrare in conflitto nel momento in cui si cercava di effettuare il pin vincente. Reazione finale della campionessa che si porta a casa la vittoria dopo aver connesso con la Spear su Alicia. Da evidenziare come nel corso del match una piccola fetta di pubblico abbia inneggiato a Sasha Banks a cui Paige ha risposto con un gesto di stizza che ha portato la folla a fare il tifo per la ragazza di Norwich.
paige bologna ok5
Big Show vs. Kane (Street Fight)
Grande ovazione per la Big Red Machine, quasi inattesa. Lo Street Fight, nonostante la mole dei due atleti, inizia a carburare dopo una prima parte con Big Show che si rifiuta di salire sul ring. Spuntano sedie, kendo stick e alla fine anche un tavolo che viene battezzato da Big Show tramite una chokeslam di Kane dalla corda più alta. 10 minuti la durata con un fatto alquanto inedito, Kane che riesce a liberarsi da un conto di 3 dopo aver subito il KO Punch di Big Show. Curioso segmento nel post match con due arbitri che improvvisano uno schienamento sul gigante che reagisce alzandosi di scatto.
big show
Curtis Axel vs. Bo Dallas + Dance Contest
Esibizione lampo, nemmeno il tempo di azionare la fotocamera che arriva il pin decisivo di Axel su Bo Dallas. Alla fine R-Truh si unisce al party e inizia una sfida di ballo tra i due contendenti conclusa con Dallas che viene malmenato. Una scelta che è riuscita a non far perdere interesse al pubblico presente regalando momenti di gloria per R-Truth che in un modo o nell’altro riesce sempre ad attirare simpatie.
r-truth
Dolph Ziggler vs. Tyler Breeze
Quasi 20 minuti di spettacolo tra Ziggler e la new entry del main roster. Livello decisamente superiore. Wrestling lottato sicuramente di spessore. Summer Rae che fa sempre la sua figura e che nel finale viene rimandata dietro le quinte dall’arbitro lasciando spazio ad un finale concitato e terminato con la vittoria di Ziggler via Zig-Zag. Come da pronostico Dolph ha ricevuto diversi pop ma i fan di Tyler hanno saputo far sentire il loro appoggio. Quanto emerso a Bologna è un buon auspicio per l’uno contro uno previsto alle Survivor Series.
ziggler
Kevin Owens vs. Dean Ambrose (IC Championship)
Main event che chiude lo show nei migliori dei modi regalandoci una sfida accesa culminato in un tutti vs tutti dopo la vittoria di Ambrose per squalifica. Dopo le varie incursioni, Owens è stato riportato sul ring per subire in successione European Uppercut, Superkick, 3D e Dirty Deeds. Ed è così che la serata si conclude con Cesaro che riceve ancora una volta un grande ovazione mentre la nostra bandiera viene portata sul ring e omaggiata dagli atleti per poi essere messa a mo di mantello sulle spalle di Dean che prima di lasciare definitivamente il ring accontenta le prime file concedendosi ai fan, dal primo all’ultimo.
Menzione particolare per il “solo” conto di due di Owens dopo la Pop-Up Powerbomb connessa su Ambrose, un fatto alquanto raro.
038_Bologna_11122015jg_1427-2114670275 040_Bologna_11122015jg_1452-3051930650
PRE-SHOW
Vivere la WWE dal vivo è un esperienza meravigliosa che ti regala dei momenti indescrivibili, delle emozioni che bisogna viverle. Nonostante anni alle spalle di show visti dalla tv, il Live è tutta un altra storia. Inoltre se si ha anche la possibilità di potere incontrare di persona i protagonisti, le superstar che segui quotidianamente, l’esperienza diventa unica e ogni parola diventa superflua.
Arrivati a destinazione, comincia il trantran di emozioni dovuto dalla attesa, dal capire come muoversi, dal cogliere il momento giusto e dalla buona dose di fortuna concentrandosi in primis sulla disponibilità degli atleti che hanno tutto il diritto di comportarsi come meglio credono seppure a mio modo di vedere l’idea generale dovrebbe essere quella della comprensione in quanto l’Italia, come gli altri paesi europei, possono toccare con mano la WWE solo due volte l’anno.

Mentre i ragazzi cercano di capire chi è pronto ad uscire dalla porta principale dell’hotel, cerco di osservare ogni minimo dettaglio ed è così che ti accorgi di un Kane che appare come la persona più comune di questo mondo, distante anni luce dal malvagio Kane che tutti abbiamo conosciuto in anni e anni di lunga carriera. Appena rientrato dalla palestra si concede ai fan tra foto e autografi. Da un lato ti accorgi del big man qual’è ma dall’altro lato ti accorgi del gigante buono che traspare nei suoi atteggiamenti.
Si passa al New Day con un Kofi Kingston totalmente opposto al personaggio che interpreta, lo vedi pacato e tranquillo, quasi ammutolito ma con grande disponibilità. C’è Xavier che preferisce rimanere in albergo per uscire solo nel momento in cui bisogna partire per lo show e infine Big E che dopo una passeggiata in compagnia di altri wrestler, si presta tranquillamente alle foto con un espressione buffa.
Spazio anche per un Tyler Breeze di poche parole con la sua tipica espressione da selfie, Dolph Ziggler e Zack Ryder visti spesso insieme e con un atteggiamento da “facciamo in fretta”. Grandi elogi per Darren Young che rimane con molto piacere a chiacchierare con noi facendo per altro un piccolo regalo per un piccolo fan presente. E mentre Kane sottolinea come preferisca gli spaghetti alla pizza, ci sono Jojo e R-Truth che abbandonano momentaneamente la truppa per raggiungere il GameStop per la sessione di autografi riuscendo ugualmente a trovare il tempo per fermarsi un attimo e accettare le nostre richieste.

Grande attesa per Cesaro che viene travolto dall’entusiasmo generale mentre parta la caccia a Dean Ambrose. L’ex membro dello Shield è un lupo solitario anche per quanto riguarda la vita a telecamere spente, è un tipo riservato e senza mancare di rispetto preferisce evitare situazioni confusionarie optando per delle porte secondarie senza dare nell’occhio. Ma ripensando al 2013, sempre in quel di Bologna, e tenendo un occhio fisso sulla sinistra riesco a beccare Ambrose uscire da una porta esterna per poi pizzicarlo al ritorno. Una foto quasi rubata ma portata a termine con successo dopo averlo ringraziato con una bella stretta di mano.
Tra le varie sfumature, noti il wrestler che decide di rimanere nella parte fino in fondo come Big Show, come The Miz, come Bo Dallas, come Curtis Axel e come Kevin Owens, restii per le foto tirando dritto sul bus, ma ognuno con un atteggiamento diverso. The Miz che lancia sorrisi mentre Owens declina in modo garbato facendo segno che è tardi e deve andare.

E’ il turno dei Dudley Boyz con Bubba Ray decisamente più disponibile mentre Curtis Axel passa quasi inosservato, reo di essere uscito assieme ad Alicia Fox e Paige. Per la leggenda Ric Flair solo pochissimi scatti.
Entrando in tema ragazze, spazio alla disponibilità. Summer Rae con un grande sorriso si avvicina tranquillamente senza fare storie così come Charlotte ma se Summer dimostra di rappresentare la categoria Divas, Charlotte rappresenta a tutti gli effetti la categoria wrestler. E per finire un piccolo aneddoto sul capitolo dedicato ad Alicia Fox e Paige, che se per motivi di storyline le vediamo come nemiche, al di fuori puoi scorgere l’affetto che le unisce, così come testimoniano le foto visibili tramite i loro account social. Il buio comincia a calare e le due ragazze, dopo aver inizialmente rifiutato le foto, tardano ad arrivare mentre giungono i due bus della WWE per portare via gli atleti. All’improvviso Alicia e Paige tornano senza fermarsi ma è al momento dell’uscita definitiva che mantengono la parola data accontentando tutti, anche coloro che si avvicinavano in zone inizialmente proibite dagli ufficiali della federazione ma che Paige e Alicia Fox se ne infischiavano per regalarti quei 10 secondi che per un fan vale oro. Menzione in particolare per Paige, che a parte le preferenze personali, si è mostrata al pubblico con il sorriso sulle labbra, affettuosa, disponibile al colloquio e mettendo davanti a tutto il volere del singolo fan.

Vivere l’incontro con le superstar è quasi indescrivibile e che fa passare in secondo piano lo show vero e proprio. Farsi una foto, scambiare due chiacchiere, stringere la mano e avere la possibilità di conoscerli di persona quando fino al giorno precedente li vedevi in tv in arene degli States a migliaia di km di distanza, non ha prezzo.

Con la speranza di non avervi annoiato, appuntamento per il prossimo Tour WWE nell’Aprile del 2016. Non mancate!

  • wwp

    “Paige affettuosa”
    ale 27 DOVE CASPITA SEI QUANDO SERVI?

    • ale 27

      me l’ero perso sto ammasso di falsità false.
      Vergonga vergongosa, quanto l’avrà pagato? sappiamo che s’è montata la testa e si crede dio sceso in terra, e una che è così esce dal palazzetto snobbando i fan con la taunt odiosa di maryse.
      vergongola.

      • wwp

        Come minimo ha bullizzato tutta Bologna e dintorni.

  • Alessio Massa Micon

    Bel report Girolamo!

  • Awesome

    Paige e la sua femminilità <3

    Tra Rome e Bologna c'è la zona del Chianti.. Flair mi sa che è passato di lì, rosso com'era.

    Bel report.

  • Eddie Guerrero

    veramente un bel report e ottime foto, complimenti.