A meno che non abbiate trascorso gli ultimi giorni su un’isola deserta priva di connessione ad internet (cosa che non farebbe male a molti di voi), saprete sicuramente che Mike Bennett Kanellis abbia debuttato in WWE e che Maria Kanellis sia tornata all’ovile dopo sette anni.

Pubblicità

Tra le cose che più hanno fatto discutere, sicuramente, vi è la scelta di modificare il cognome dell’ex ROH ed IWGP Tag Team Champion; ora, non essendoci alcuna questione legata ad un ipotetico diritto d’autore detenuto dalle compagnie per le quali egli ha precedentemente lottato (poiché Bennett è il suo cognome reale), si vocifera che tale decisione sia stata assunta per un duplice motivo. Infatti, da un lato, il pubblico della WWE è sicuramente più familiare con la rossa di Ottawa e, dall’altro, pare che si voglia puntare proprio sulla trasmissione di una percezione la quale vede proprio Maria quale metà dominante della coppia (in altre parole, quella che porta i proverbiali pantaloni nella relazione).

In generale, sembra che la First Lady del wrestling verrà resa come un personaggio dotato di un forte carattere tale da farla affermare in quel di Smackdown Live come uno dei punti di forza dell’intero show blu.

In chiusura, pare che il debutto di Mike Kanellis sul quadrato non arriverà prima del prossimo PPV dello show guidato da Shane McMahon e Daniel Bryan, ovvero Battleground, mentre difficilmente vedremo la consorte sul quadrato perché fonti riportano che ella abbia firmato un semplice contratto da valletta che esula da possibili impegni attivi tra le corde.

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.