Già alla sua presentazione ufficiale, al CES di Las Vegas del 2014, la WWE aveva annunciato che l’app del WWE Network avrebbe supportato, oltre ai vari tablet e smartphone, anche numerosi dispositivi, tra cui PlayStation 3 and 4, Xbox e Roku.

Pubblicità

Da questa lista mancava stranamente il Chromecast di Google, che era però incluso nel press kit distribuito alla stampa. I giornalisti presenti infatti avevano ricevuto un bellissimo Chromecast personalizzato con il logo WWE, che fino ad oggi non era stato possibile utilizzare. Contrariamente a quanto pronosticabile, infatti, la WWE fino ad oggi non ha mai attivato il supporto al miracoloso dispositivo di casa Google.

L’attesa è finalmente finita, dato che è in fase di rilascio il supporto a questa tecnologia e che tutti i possessori di Chromecast potranno finalmente fare a meno della Playstation se vorranno guardare i PPV direttamente sul proprio televisore, proprio come è già da tempo possibile fare con le app di Netflix, Infinity o Spotify.

Il WWE Network era già presente su Apple TV, Roku, e Amazon Fire TV, i principali streaming player in commercio.

Un’altra funzione molto attesa, presente nei maggiori servizi streaming, è quella dell’autoplay. Anche questa funzione è stata finalmente implementata dall’app WWE, che ci permetterà di cominciare subito una nuova puntata della serie che si sta guardando.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.