Secondo appuntamento con i PPV mono Brand targati WWE Smackdown. E’ Sabato 8 Ottobre e siamo a poco più di 24 ore da No Mercy. Giovanni “GiovY2JPitz” Pitzalis, oggi orfano dell’amico e compagno Danilo “NM Punk” Corvietto, prova a dire la sua su ciò che accadrà durante l’evento. Buona lettura a tutti.

Pubblicità

 

KICK OFF PRE SHOW

 

ONE ON ONE MATCH

Baron Corbin vs Jack Swagger

Anche nelle Storyline meno importanti sembra che i Booker di Smackdown, Ryan Ward in particolare, si sforzino di trovare dei modi per non dare scontatezza, seppur in un linearità senza infamia né gloria, ai particolari ed ai finali. L’ultimo Match a Smackdown fra i due è terminato con Corbin che ha ceduto ma in realtà non l’ha fatto. Buonissima idea. Ora i due si incontrano di nuovo in un Live Event, seppur nel Pre Show dello stesso, e la vittoria se la porterà a casa Baron Corbin, che nonostante sia ancora parecchio verde sul quadrato, mostra già diverse caratteristiche dal punto di vista del Character che possono tornare molto, molto utili in futuro. Jack Swagger non mi sembra sia venuto a Smackdown per fare un salto, se non nel vuoto. Incontro di 5 minuti circa, che dopo poco entrerà nelle fasi finali. Non dovremmo annoiarci, ma nemmeno esaltarci. Winner: Baron Corbin.


 

MAIN SHOW

 

TAG TEAM MATCH

Heath Slater & Rhyno (c) vs Usos for the Smackdown Tag Team Championship

Slater e Rhyno sono campioni perché non era scontato che lo fossero al momento del Draft. Nel frattempo si è potuta costruire meglio una categoria Tag Team che partiva con un pronostico assai negativo, ma che si ritrova probabilmente più in alto di quella di Raw, almeno per quanto riguarda i Tag Team nati come tali al momento della divisione. L’evoluzione degli Usos è stata sorprendente. Un Tag Team che personalmente non mi ha mai impressionato, sta invece dimostrando una versatilità non indifferente, facendo fruttare quella che dal momento del loro debutto ad oggi, è un’esperienza che raramente avevano sviluppato in qualcosa di buono. Complimenti a chi ha avuto l’intuizione ed a loro. E penso che saranno proprio i samoani a portarsi a casale cinture, intanto che gli American Alpha prendono a pieno confidenza col Main Stream. Sarà un incontro abbastanza rapido, senza pause, che catturerà l’attenzione soprattutto nelle fasi finali, con quattro Wrestler esperti che, sono sicuro, sapranno sistemare ogni manovra al proprio posto. Winners and New Smackdown Tag Team Champions: Usos.

 

ONE ON ONE MATCH

Nikki Bella vs Carmella

Carmella si è già tolta diverse soddisfazioni, e seppur con miglioramenti, non mi sembra ancora adatta a ricoprire ruoli particolarmente in alto. E’ servita a tenere occupata Nikki mentre il titolo sta alla vita di Becky Lynch, adesso è arrivato il momento di farsi da parte, perché Face o Heel che sia la campionessa dopo questo evento, la gemella deve tornare in posizioni importanti. In prima battuta perché come ribadisco da un anno e più, è diventata una lottatrice vera e se lo merita, secondariamente perché è cominciato Total Bellas, e non dico con il titolo alla vita, ma sicuramente deve avere un’ esposizione da Main Eventer della categoria. Qualità in dubbio, speriamo che sia breve e le aiuti e non dover pensare troppo, Carmella rischia di fondere. Winner: Nikki Bella.

 

ONE ON ONE MATCH

Curt Hawkins vs TBA

C’è poco da dire, se non che Curt Hawkins si ritrova in un posizione molto scomoda. E’ tornato a Smackdown e sembrava dovesse fare parte immediatamente di un Roster carente, invece si ritrova con uno spettacolo che fino ad ora fila liscio e lui per il momento ha trovato spazio soltanto nelle vignette, abbastanza imbarazzanti fra l’altro. Chiunque sarà il suo avversario sarà un Jobber, magari un vero e proprio Sparring Partner come vediamo negli Show settimanali. Squash e vittoria semplice in pochi minuti. Winner: Curt Hawkins.

 

ONE ON ONE MATCH

Randy Orton vs Bray Wyatt

Sembra strano, ma questa volta la rivalità mi sta piacendo. Vede infatti, le solite caratteristiche del Character di Bray Wyatt, ma finalmente trova nella sua contrapposizione uno che non si fan sorprendere o impaurire. Il Character scettico e cinico di Randy Orton era perfetto per mettere in scena questa Storyline, ed a mio avviso sta andando veramente bene. Adesso, non so se l’incontro sarà la stessa cosa, come sempre dipende dalla voglia dei due, ma se inanellano anche solo una serie positiva di due, siamo a cavallo. La vittoria, in questa prima battuta, credo se la porti a casa Bray Wyatt, soprattutto adesso che si è infortunato Erick Rowan e si può prendere la palla al balzo facendo qualcosa di diverso, ovvero riportando in scena, a Smackdown e non a Raw, quel Luke Harper fermo ai box da tempo. Winner: Bray Wyatt.

 

ONE ON ONE MATCH

Becky Lynch (c) vs Alexa Bliss for the Smackdown Women’s Championship

Sono piacevolmente sorpreso dalle qualità da Heel che sta tirando fuori Alexa Bliss. Davvero brava. Sul Ring è acerba e deve crescere senza dubbio, ma si notano delle qualità, anche in questo caso, che devono solo avere il tempo di sbocciare. Becky Lynch, come sempre detto, è una delle migliori, se non la migliore assieme ad Asuka, quindi non ho alcun dubbio e non resterò qui ancora una volta a precisare ciò che di positivo c’è in lei, sembrerebbe quasi ci fossero dubbi. L’incontro verrà fuori veloce, tecnicamente notevole e psicologicamente ben costruito. 10 minuti almeno, se non di più, per la conferma, almeno per il momento, della campionessa irlandese. Winner and Still Smackdown Women’s CHampion: Becky Lynch.

 

ONE ON ONE MATCH

The Miz (c) (w/Maryse) vs Dolph Ziggler in a Intercontinental Title vs Career Match

Le voci si stanno rincorrendo sul web. Dubito che Dolph Ziggler sia in scadenza, visto che l’anno scorso ha firmato un contratto pluriennale, ed è passato poco più di un anno, quindi, almeno fino alla prossima Estate ce lo teniamo. Posso avere qualche dubbio invece, sul fatto che la WWE voglia trasformare Dolph Ziggler in un Road Agent, lo dico perché stimo Ziggler, e penso che anche nel Backstage le cose siano uguali. Vedremo. Sicuramente questo incontro sarà uno dei Match della serata, non solo tecnicamente ma anche come Storytelling. I due si conoscono perfettamente e non solo con le manovre, ma anche con la loro mimica, sapranno mostrare esattamente ciò che la Storyline pretende. La vittoria è davvero un’incognita. Ammettiamo anche che Dolph Ziggler perda, tutto può essere legato a qualcosa che si svilupperà e lo vedrà tornare per qualche motivo, quindi è difficile da pronosticare. Per come la vedo io, alla fine, Dolph Ziggler si prenderà la sua vittoria. Potrei dire per squalifica, ma sarebbe una delusione vedere un non finale con un stipulazione di questo genere, quindi vado con un nuovo campione. Winner and New Intercontinental Champion: Dolph Ziggler.

 

TRIPLE THREAT MATCH

AJ Styles (c) vs Dean Ambrose vs John Cena for the World Championship

Il sedicesimo titolo di John Cena sembrerebbe dietro l’angolo, dopo tutti proclami ed i video che hanno proposto. Dopo tutti i promo e le sfide. Io invece credo che John Cena sarà l’uomo che metterà le spalle a terra, ancora una volta, per AJ Styles. Il lottatore di Atlanta se lo merita, mentre John Cena non perde niente, guadagna al limite. Guadagna la stima di tutto quel pubblico Smart che oggi capisce che cosa significa perdere in queste occasioni. Dean Ambrose nulla, lui combatterà nell’incontro, sarà il cuscinetto fra i due e tornerà a combattere per la cintura a Survivor Series, perché non subirà schienamenti o sottomissioni. La questione fra Styles e Cena sarà riproposta a Wrestlemania, quando John Cena, da vincitore della Royal Rumble, affronterà l’ex TNA e gli strapperà la cintura, li si, vincendo il suo sedicesimo titolo del mondo. Sarà un Match, come tutti i Triple Threat, che alternerà duelli, con la fase iniziale e quella finale che vedranno tutti i protagonisti impegnati. Velocità e cambi di fronte saranno la caratteristica principale. Alla fine AJ Styles farà la differenza. Winner and Still World Champion: AJ Styles.


 

 

LIVE EVENT

Non posso che aspettarmi un bell’evento. Lo so, quando si parte con queste aspettative si finisce per essere delusi, ma la costruzione buonissima e la qualità che vedremo sul Ring, almeno come valore assoluto, non può farmi pensare il contrario. Gli scenari che può aprire in effetti non sono eccezionali, in tutti i casi forse scontati, ma meglio una stabile scontatezza, a volte, che un instabile insicurezza, nella quale si rischia di non capirci più nulla, ed ogni riferimento a Raw è volutissimo. Buona visione a tutti.

GiovY2JPitz
Appassionato di vecchia data, una vita a rincorrere il Pro Wrestling, dal lontano 1990. Studioso della disciplina e della sua storia. Scrive su Zona Wrestling dal 2009, con articoli di ogni genere, storia, Preview, Review, Radio Show, attualità e all'occasione Report e News, dei quali ha fatto incetta nei primi anni su queste pagine. Segue da molti anni Major ed Indy americane e non. Jerichoholic nel profondo!