All'inizio del mese, il Wrestling Observer aveva riportato che Undertaker fosse ancora malmesso e in condizioni tutt'altro che eccelse dopo il match di Wrestlemania XXX contro Brock Lesnar e che, durante una sessione di allenamento in palestra, lo stesso Deadman avesse mostrato un certo scetticismo in merito ad un'eventuale presenza a Wrestlemania 31. Ebbene, adesso anche PWInsider ha confermato il cattivo stato di forma di Undertaker, dovuto prevalentemente alla commozione cerebrale subita durante lo storico incontro in cui "The Next Big Thing" ha messo fine alla leggendaria Streak. La sensazione è che i dubbi attorno alla possibilità di vedere "The Phenom" combattere alla trentunesima edizione dello Showcase of The Immortals non saranno fugati fino all'inizio dell'anno prossimo.

Pubblicità

 

 

Fonte: Lordsofpain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.