E' stato annunciato oggi in Giappone che la stella della Pro Wrestling NOAH KENTA (Kenta Kobayashi, 33 anni) lascerà la federazione, la sua ultima apparizione sarà il 15 maggio.

Pubblicità

Kenta, lo scorso gennaio, aveva trascorso una settimana presso il WWE Performace Center, allenandosi con gli altri atleti dello sviluppo. Tornato in Giappone aveva, però, minimizzato il tempo trascorso ad Orlando, Florida sostenendo che aveva sempre voluto partecipare ad un training WWE e la pausa nel calendario NOAH glielo aveva finalmente permesso.

In un blog Kenta aveva scritto: "E' vero che ho sempre sognato un posto in WWE ed ho sempre sognato di poter avere una possibilità per provarci. Dopotutto si vive una volta sola. "Avrei dovuto provarci","avrei dovuto seguire un'altra strada": alle medie, alle superiore e a volte anche nel wrestling ho avuto questi rimpianti. Non volevo rimpiangere qualcosa che non ho mai provato, così ho usato il mio tempo libero per partecipare ad un training WWE. I dirigenti erano al workout quindi forse ho lasciato il segno".

Con l'annuncio dell'abbandono della NOAH, federazione in cui milita dalle sue origini, la domanda ovvia è se Kenta non abbia lasciato per un contratto in WWE. Non c'è la certezza ma è lecito pensare che sia così.

Kenta ha debuttato alla All Japan Pro Wrestling nel 2000, ma l'ha presto lasciata per la Pro Wrestling Noah (quando Mitsuharu Misawa ha portato con sè atleti e managment dalla AJPW fondando questa nuova federazione). Negli ultimi 14 anni Kenta è passato dall'undercard fino a diventare uno dei migliori wrestler nel mondo (a lui è accreditata l'invenzione della Go To Sleep, mossa resa celebre da CM Punk negli Stati Uniti).

Negli Stati Uniti è conosciuto per i match contro Low Ki e Daniel Bryan in Ring of Honor.

Fonti: PwInsider.com & ZonaWrestling.net