Nella giornata di giovedì, come ormai sapete, sono stati comunicati ben undici licenziamenti; stando ad alcune fonti interne alla WWE, pare che dietro a questi tagli vi sia la necessità di ammortizzare le perdite derivanti, da un lato, dalle spese per il lancio del WWE Network e, dall'altro, dalla crisi nel mercato dei Pay Per View, non più florido come in passato. Le suddette problematiche economiche hanno, dunque, costretto la dirigenza a propendere per i licenziamenti, nonostante vi fosse la recente tendenza di volere lasciare giungere i contratti alla loro naturale scadenza.

Pubblicità

 

 

Inoltre, sono trapelati rumors più dettagliati in merito all'addio dell'arbitro Marc Harris; quest'ultimo, infatti, dopo aver commesso un errore nel finale di un match dell'agosto 2013 (un incontro tra Natalya ed AJ nel quale l'arbitro non si accorse del tap out di quest'ultima, cotringendo la canadese a ripetere nuovamente la propria Sharpshooter, ndr), fu protagonista di un alterco su Twitter con Jimmy Korderas, storico arbitro della WWE alla quale è stato legato per ben ventidue anni. A quanto pare, da quel momento in poi, Harris non è stato più ben visto nel backstage e, perciò, è diventato il più sacrificabile tra gli arbitri.

 

Fonte: Lordsofpain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.