Sam Robrerts ha recentemente intervistato per il suo podcast Pete Dunne. Ecco gli highlight:

Pubblicità

La sua esperienza in WWE:

“La WWE è stata magnifica nei miei confronti, e mi hanno aiutato in ogni modo a loro possibile, anche negli allenamenti e nei social media. E nonostante ci abbiano dato una copertura così ampia, ci facciano allenare nel Performance Center e tutto il resto ci lasciano comunque lottare nelle indy. Io sono differente dagli altri, ho sempre visto l’ambiente indipendente come un settore di sviluppo. Non devi per forza finire sotto contratto con la WWE per imparare certe cose. Ora però ho l’accesso al Performance Center e sono in contatto con persone del calibro di Triple H, La grande mente dietro lo sport entertainment. Sono nella situazione migliore: amo le indy, e non volevo lasciarmele alle spalle come se niente fosse. Ma allo stesso modo sto imparando come si lavora con la TV, e lo stile della WWE è qualcosa di completamente nuovo, quindi sto ancora imparando su entrambi i fronti”.

La sua esperienza in tutto il mondo:

“Sapevo che avrei dovuto viaggiare molto ed imparare il più possibile da ogni esperienza. Sapevo anche che avrei dovuto mollare tutto se la WWE mi avesse chiamato. Dovevo mantenere alto il mio nome. Non sapevo che un’accordo come il mio potesse esistere. Sono veramente grato che ci sia”.

Essere il “Bruiserweight” in WWE:

“Negli ultimi 11 anni mi sono quasi auto-allenato lottando con persone più brave di me, viaggiando per il mondo e creandomi nella mia mente il mio personaggio. La WWE mi ha lasciato essere questa persona, questo personaggio che ho creato nelle indipendenti”.

Il suo posto nella divisione UK:

“Mi sono fatto strada nella scena inglese, e ho imparato anche quando non c’era da imparare. Mi sono pagato da solo i voli per il Giappone, America, Cina, tutte queste nazioni per imparare cose che non avrei imparato a casa. E ogni volta vedevo che miglioravo e capivo di essere sempre più vicino al traguardo. Appena mi sono chiesto cosa avessero gli altri un più di me, ho capito che dovevo differenziarmi il più possibile. Ho provato a delineare un personaggio che spiccasse”.

Riguardo la sua imitazione di Triple H a Progress -Chapter 43 – e cosa gli ha detto:

“Non ho mai avuto così tanta paura come la prima volta che me ne ha parlato. Pensavo non se ne sarebbe accorto. Non pensavo avrebbe prestato attenzione a ciò che stavamo facendo all’epoca, ma l’ha visto e sembra che gli sia piaciuto. Ha riso insieme a noi, è stato forte. Prende tutto con il buon umore”.

FONTE411Mania
Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.
  • TheMoneyMaker

    Ha reso grande NXT, ha dato un ruolo da protagonista alle donne, il CWC è merito suo penso, diciamo che ha rinnovato la WWE facendola diventare simile alle Indies, per alcuni sta rovinando la WWE, per me la sta modernando, e penso che Vince sappia che lascerà la WWE in ottime mani.

    • Nobleman

      Con la morte di Vince la WWE può solo che migliorare.

      • TheMoneyMaker

        Non saprei, vedo Hunter e Vince complementari tra di loro, Vince ha moltissima esperienza nel settore che spero tramandi al Triplo, se gestirà la WWE come NXT non mi dispiacerebbe, ma la sua morte sarebbe una perdita importatissima

        • Nobleman

          Beh io penso che Vince abbia fatto il suo tempo, un anziano che non vuole aggiornarsi in un mondo in continua evoluzione non farà ben finire questo buisness. Triple H al contrario è aperto alle novità e non è un caso se NXT è il roster con maggior coinvolgimento del pubblico.Abbiamo visto che Vince e quel cretino di Dunn pensano la maggior parte delle volte agli interessi di Vince nei Big Man e non dai favoriti del pubblico. Due esempi sono Cesaro e Bray Wyatt, entrambi osannati e amatissimi da fan e colleghi, in tantissime interviste i wrestler della WWE definiscono Cesaro un potenziale campione del mondo e un atleta da una grandissiam preparazione fisica, di Wyatt invece ne esaltano l’originalità, il carisma e le proprie abilità in-ring, eppure entrambi sono sottovalutati: Cesaro relagato nella formazione Tag e Wyatt perde quasi ogni feud e in quelli titolati gli fanno annusare la cintura per poi non dargliela. Triple H a NXT cura ogni dettaglio e lascia maggior carta libera ai wrestler, studia con loro entrate epiche e concede loro interviste per allenare l’inglese (Asuka, Nakamure, Cien) mentre nel main roster Nakamura GUARDACASO viene sempre interrotto o dice due frasi in croce, Becky Lynch che per il suo accento inglese è stata denigrata togliendole spazio in tv.

          • TheMoneyMaker

            Quoto tutto.

  • Kish

    triple h è molto sopravvalutato, ma a livello dirigenziale, e considerando quanto sta facendo per la fetta di fan votata al pro wrestling.. bè, tanto di cappello

  • JohnMorrison96

    Il Triplo sa semplicemente che i fan si stanno evolvendo e si sta adattando di conseguenza, cosa che Vincenzone non sa fare.

  • Andrea Cocchiarale

    Triple H ha sempre saputo il fatto suo sia sul ring che dietro la scrivania. Niente da dire o da obiettare.

  • DETH

    È giusto che i wrestlers con esperienza che vengono presi per NXT possano continuare con le indies finchè non vanno in tv.

  • MirkoTheLegend

    La grande mente? Lo stesso HHH che ha promosso la fallimentare “divas revolution”? Per carità…

    • Nobleman

      fallimentare? LOL a me pare che non ci siano più match con oche e bikini strappati

      • SSC Napoli

        Magari ritornassero

        • Nobleman

          Vabè l’opinione di uno con questo nick nemmeno la prendo in considerazione, fortunatamente il pubblico si è evoluto mentalmente da saper apprezzare un vero match di wrestling femminile come quello maschile.

          • SSC Napoli

            Dovresti prenderla in considerazione,mio caro giuventino.

    • TheMoneyMaker

      Ma va a cagher

    • Cole

      Secondo me lo fai a posta per ricevere insulti.

      • MirkoTheLegend

        Rispondi nel merito

        • Cole

          Prima o poi capirò tutto questo odio nei confronti delle donne

  • Eddie Guerrero

    condivido in pieno tutto, Triple h ha fatto e sta facendo grande Nxt come anche le Divas Revolution sta facendo un ottimo lavoro come lo fa a livello dirigenziale Vince, e il futuro capo può essere tranquillamente Triple h che è ottimo e sta facendo bene.

  • Alessandro_91

    Se è lui la mente dietro a Mahal campione allora siamo messi male….