A quanto pare, Undertaker prenderà parte a Wrestlemania 31, a prescindere dal fatto che possa lottare o meno; infatti, i dirigenti della WWE sono fermamente propensi ad inserire il "Deadman" nella Hall Of Fame, qualora egli non sia in grado di salire sul ring e affrontare quello che, ad oggi, sembra il più papabile tra i possibili avversari, ovverosia Bray Wyatt. Sarebbe, quindi, l'eventuale introduzione nell'Arca Della Gloria a giustificare la presenza di Undertaker sulle grafiche di Wrestlemania 31 raffigurate sui production truck della compagnia, indipendentemente dalla possibilità che egli combatta. Tuttavia, potrebbe ostare  a tale scenario la contestuale presenza di diversi rumors concernenti l'introduzione nella Hall Of Fame del 2015 di Randy Savage, con la WWE che, a rigor di logica, difficilmente si "sparerà" due cartucce così importanti in un'unica volta.

Pubblicità

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.