In questi giorni a St. Louis, sede di Survivor Series, sta andando in scena il processo per l’uccisione di un ragazzo, a Ferguson (un sobborgo di St. Louis) per mano di un poliziotto. Per via di possibili rivolte nel giorno dello Special Event, (proprio a Ferguson, quattro giorni fa, per via dei numerosi tafferugli è stato imposto il coprifuoco) la WWE ha voluto rilasciare un comunicato sulla questione:

Pubblicità

“Come sempre, la WWE lavora a stretto contatto con le autorità per assicurare l’incolumità dei propri fan e performer. Prenderemo le precauzioni necessarie in caso di sviluppi.”

 

Non essendo questa la sede adatta e non volendo entrare nel merito del caso, vi rimando alla pagina Wiki che tratta la notizia (QUI).

 

Fonte: Sescoops.com & ZonaWrestling.net