Nel corso di un’intervista a The Players Tribune, Stephanie McMahon ha toccato alcuni temi relativi al wrestling femminile.

Pubblicità

Secondo Stephanie, il ruolo delle donne è stato in costante evoluzione durante la storia della compagnia, e degli esempi ne sono (oltre al Triple Threat di Wrestlemania) i due match tra Bayley e Sasha Banks ad NXT Takeover, l’uno votato match dell’anno, l’altro primo main event femminile in un evento di tale importanza.

McMahon ha anche parlato dell’estensione del termine “Superstars” anche alle ragazze, affermando che queste ultime “si dedicano alla WWE, ottengono grande successo e si guadagnano lo stesso rispetto delle loro controparti maschili”.

Infine, a proposito del nuovo WWE Women’s Championship, ha dichiarato che il titolo, caratterizzato dallo stesso aspetto del WWE World Heavyweight Championship, “rappresenta il più grande dei risultati, cosa che in WWE non ha a che fare con sesso, razza od etnia, ma soltanto con l’essere i migliori in ciò che si fa”.