Steve Austin, già WWE Hall Of Famer, ha nuovamente smentito le voci relative ad un eventuale ritorno sul ring, frutto di speculazione su alcune parole pronunciate dallo stesso "Stone Cold" in occasione di una recente puntata del proprio podcast. Austin ha dichiarato che le possibilità di vederlo a Wrestlemania 31 siano prossime allo zero e che egli non abbia alcun desiderio di indossare nuovamente gli stivalettii. Il 6 volte WWE Champion, peraltro, ha aggiunto che, qualora egli decidesse di combattere un ultimo match, Brock Lesnar potrebbe cominciare a sollevare lo sguardo vero il cielo e che, nel prossimo febbraio, sarà impegnato in un progetto in merito al quale non può ancora rivelare nulla. Tra l'altro, emerge soltanto adesso che, a un certo punto, all'interno della compagnia di Stamford si fosse già al lavoro per mettere in scena quello che sarebbe potuto essere un "dream match tra "Stone Cold" e CM Punk. Infatti, il noto sito PWInsider ha messo in evidenza che, durante l'entrata sul ring dello Straight Edge in occasione di Wrestlemania 28 (nella quale ha affrontato e sconfitto Chris Jericho, mantenendo il WWE Championship), le telecamere abbiano inquadrato il più longevo Campione del Mondo degli ultimi 27 anni in maniera simile alle inquadrature riservata agli ingressi di Steve Austin in occasione dei suoi incontri più importanti. Questa ripresa, poi, sarebbe stata destinata al confezionamento del futuro materiale promozionale in vista dell'incontro tra le due stelle, match che, per ragioni a tutti note, difficilmente potrà mai realizzarsi.

Pubblicità

 

 

Fonte. LordsOfPain.net, PWInsider.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.