Insieme al presunto scandalo legato a Roman Reigns, una delle notizie del momento è, sicuramente, quella del #GiveDivasAChance. Di seguito vi riportiamo un’analisi, in particolare sulle dichiarazioni di AJ Lee, del Wrestling Observer:

Pubblicità

 

"Stephanie McMhaon le tue lottatrici vendono tantissimo merchandise e sono state, molte volte, le protagoniste dei migliori e più visti segmenti degli show, eppure ricevono ancora una frazione del salario dell’esposizione televisiva della maggior parte del roster maschile. Usate la vostra voce."

 

In WWE, la maggior parte del roster, senza distinzione di sesso, prende un certo tipo di percentuale dalla vendita del merchandise. Solo alcune top star, i cui nomi sono facilmente intuibili, ha delle percentuali più alte. La vendita del merchandise di AJ, quando quest’ultima era al top, faceva registrare numeri importanti ma né lei né altre Divas hanno mai venduto/vendono, nemmeno lontanamente, come le top Superstar.

 

Per quanto riguarda i “segmenti migliori e più visti degli show”, raramente i segmenti con protagoniste le Divas hanno mai superato la media di ascolti. AJ, dal canto suo, ha preso parte a numerosi “main event segments” con top star come Daniel Bryan o CM Punk.

 

Spostando l’attenzione sulla retribuzione, possiamo affermare con sicurezza che le Divas sono nettamente meno pagate rispetto agli uomini. Questo, però, non avviene ad NXT dove le donne, spesso, sono le più pagate. I motivi? La maggior parte degli atleti viene dalle indies e, pur di approdare in WWE, sono disposti ad accettare la prima cifra proposta mentre le donne, generalmente provenienti dal mondo delle modelle o dell’atletica, sono più restie ad accettare paghe inferiori anche a causa del livello fisico che la WWE gli chiede di mantenere.

 

Insomma, quello che si evince da questa analisi è che AJ ha, sicuramente, un po’ esagerato. Voi cosa ne pensate?

 

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net