Alcuni giorni fa, vi abbiamo riportato di come la WWE abbia licenziato la diva di NXT Zahra Schreiber, per aver pubblicato su Instagram nel 2012 delle foto in cui era presente il simbolo della svastica.

Pubblicità

Sempre tramite il noto social network, la Schreiber ha commentato così il licenziamento, facendo anche chiarezza su alcune cose:

 

"Vorrei iniziare dicendo di esser grata e fortunata di aver passato del tempo in WWE. Era veramente il mio lavoro dei sogni. La scorsa settimana la WWE ha deciso di licenziarmi a causa di alcuni post che ho fatto sui social media alcuni anni fa, prima di esser messa sotto contratto dalla compagnia. Capisco la decisione che hanno preso, però mi ha spezzato il cuore e lo spirito. Non voglio che i miei errori finiscano per danneggiare la WWE. La colpa è tutta mia..

 

Ora, vorrei prendere alcuni minuti per scusarmi con tutte le persone che ho offeso con i miei post. Vorrei chiarire che non sono minimamente antisemita o favorevole all'antisemitismo. Per chi non avesse fatto caso in una delle foto era presente anche Marlene Dietrich. Marlene era una attrice polacca che si è opposta al Nazismo ed ha lottato contro le oppressioni della seconda guerra mondiale. Per me, quelle foto e reliquie erano soltanto una storia. Ora mi rendo conto che erano di cattivo gusto, ed è anche il motivo per cui ho provato a cancellarle diverso tempo fa.

 

Inoltre, un membro della mia famiglia prese parte al White Rose Movement (tedeschi che tentarono di mettere fine al regime nazista), il motivo che scaturito il mio interesse per l'olocausto. Inoltre, sempre su social, ho pubblicato delle mie foto che ho scattato quando ho visitato il campo di concentramento a Dachau, ed ho sottolineato quanto mi abbia scosso tale esperienza. Sfortunatamente, su social media spesso è difficile vedere la positività e può essere un posto in cui è facile manipolare le circostanze.

 

Mi prendo la piena responsabiltà per i post che ho fatto, ma invito quelli che si sono inventati delle conversazioni su Twitter che non son mai esistite, a rendersi conto di quanto male possono fare.

 

Tutto quello che ho sognato se n'è andato. L'ho preso tutto in poco tempo. Ma questo non mi spingerà a mollare. So come sono come persona, sono umana come tutti voi. Ho fatto degli errori come li ha fatti chiunque. Spero che le persone che ho offeso riescano a perdonarmi. Quello che posso fare ora è imparare la lezione ed andare avanti, cercando sempre di essere migliore come persona"

 

Fonte:LOP.net & Zona Wrestling.net

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.