Wrestlemania 30 è stata consegnato agli archivi, ed in questo blog di fine settimana analizzeremo la gestione dello show, delle leggende e delle sorprese!

Pubblicità

Innanzitutto, permettetemi di dire che questa Wrestlemania è una delle migliori di sempre. Si, il lottato non è stato eccelso, ma non è stato nemmeno pessimo, è stato un lottato nella norma, regolare. Ma credo che poche Wrestlemania ci abbiano fatto provare emozioni così belle e forti come questo Showcase of Immortal ci ha fatto provare! Insomma, tutto è stato gestito alla grande, volevamo delle sorprese? E le abbiamo avute! Alcune erano prevedibili altre erano impensabili. La prima sorpresa, quella più bella, è stata il segmento iniziale che ha aperto lo show, qualcosa di fantastico. Hulk Hogan, Stone Cold Steve Austin e The Rock sullo stesso ring! Tre leggende della WWE, tre leggende del wrestling sullo stesso palcoscenico nello show più importante dell'anno, ovviamente i tre ci regalano un segmento fantastico, quando ho visto questo trio ritrovarsi sullo stesso ring, ho ricordato tante cose belle, come la faida tra Stone Cold Steve Austin e The Rock ed i loro successivi match a Wrestlemania 15,17 e 19! Oppure il match tra Hulk Hogan e The Rock svoltosi a Wrestlemania 18, dove il pubblico era in delirio, qualcosa di fantastico! Insomma, la WWE ha aperto lo show con l'intento di volerci far ricordare grandi faide del passato, e ci è riuscita! Ovviamente il finale di questo segmento è fantastico, ho molto apprezzato tutto il segmento ma specialmente il finale, dove Rock, Hogan e Stone Cold ci ricordano le loro indimenticabili Catchphrases.

 L'altra sorpresa, in ordine cronologico, è stata la vittoria di Cesaro nell'Andrè the Giant Memorial Battle Royal. Un wrestler non annunciato che vince la Battle Royal, questa è una di quelle sorprese impensabili! Nessuno aveva pensato che Cesaro avrebbe vinto la Battle Royal, anzi, qualcuno si, un mio amico l'ha pensato, ed ha indovinato! Ovviamente la vittoria di Cesaro non è a caso, infatti la notte successiva a Wrestlemania, durante la puntata di RAW si è rivelato essere il nuovo Paul Heyman's Guy, questo vuol dire che la WWE crede e non poco in lui, ed inoltre dopo il flop degli ultimi Paul Heyman's guy, ovvero Ryback e Curtis Axel, la WWE doveva affidare a Heyman un ragazzo in gamba, promettente e che gli garantisse di non essere un flop come Axel o Ryback, insomma Cesaro è l'uomo giusto, believe in Cesaro!

L'ultima sorpresa, quella più imprevedibile, quella più impensabile, quella più malinconica, è la sconfitta dell'Undertaker, la fine di un'era, la fine della Streak. 

Eh si, a Wrestlemania 28 si prevedeva la fine della Streak, la fine di un'era, ma non è accaduto. Due anni dopo nessuno pensava che Brock Lesnar potesse mettere fine alla Streak, ma invece è successo. Mi correggo, io ed un altro mio amico pensavamo che potesse succedere, perché in fin dei conti, Brock Lesnar, in chiave mark, rappresenta la bestia, quindi è l'unico che potesse mettere fine alla Streak. Ci ho pensato che questo potesse accadere, ma non l'ho pronosticato, non l'ho sperato, non ci ho creduto, ma volevamo le sorprese? Volevamo qualcosa di indimenticabile per questa Wrestlemania 30? Ed eccoci accontentati. Io sono un grandissimo fan dell'Undertaker, ma ho sempre pensato che la Streak prima o poi dovesse finire, così come tutte le cose belle. Dopo il conto di tre dell'arbitro sono rimasto alibito per alcuni minuti, era arrabiato, poi ho ragionato ed ho capito che solo un part timer poteva reggere il peso di aver interrotto la streak, perché un full timer, alla prima sconfitta sarebbe stato affossato e non poteva reggere il peso di aver sconfitto l'Undertaker a Wrestlemania. Inoltre è stato proprio il Deadman a decidere chi dovesse interrompere la streak, l'aveva deciso già dal 2010, e se lui voleva questo, accontentiamolo, perché in fin dei conti è grazie a lui se ora abbiamo la streak, quindi è anche giusto che sia lui a decidere contro chi perdere. Non mi sento di criticare questa scelta della WWE o dell'Undertaker, mi sento di dire solo grazie Dedman.

Le sorprese per questa Wrestlemania 30 sono finite, credo che ne abbiamo avuto abbastanza e quelle tre che abbiamo avute, sono state emozionanti e belle. 

Le due vittorie di Daniel Bryan nell'opener e nel Main Event non possono essere considerate come delle sorprese a mio parere. Finalmente lo YesMan ha ricevuto quel che volevo, ha raggiunto l'olimpo, ha raggiunto il suo obbiettivo. 

Sinceramente non mi aspettavo una Wrestlemania del genere, visto le aspettative. Sono rimasto molto felice e sorpreso di questa gestione di questo show, questa Wrestlemania 30 è stata davvero una delle più belle di sempre! Ovviamente ci sono sempre le critiche nei confronti di questo show, che secondo me sono eccessive. Ci sono critiche soprattuto per la vittoria di Lesnar e per la fine della Streak, ma se volevamo le sorprese, ci dobbiamo accontentare e dobbiamo essere contenti di quello che la WWE ci ha proposto. Il filo logico di questa Wrestlemania 30 è stato quello di voler ricordare la storia. Wrestlemania 30 è storia. Inoltre non possiamo lamentarci del fatto che le leggende abbiano tolto spazio alle nuove leve, perché sono apparsi in qualche segmento backstage senza oscurare i nuovi talenti nei loro match come è successo in passato, ed anche in questa 'gestione' ,delle leggende, la WWE è stata molto brava. 

Il mio blog con i miei pareri riguardanti Wrestlemania 30 si conclude qui, ora tocca a voi qui sotto nei commenti a dire la vostra sulle sorprese che la WWE ci ha proposto durante Wrestlemania 30, alla prossima!