Pubblicità

Non c'è alcun dubbio che, Stephanie McMahon, la Billion Dollar Princess, è una delle figure femminili più influenti e potenti della storia del pro wrestling.

Tuttavia il suo lavoro più grande e producente lo ha fatto come dirigente o semplicemente impugnando un microfono, arrigando il pubblico nelle arene. Ma a Summerslam, la vedremo tornare sul ring ed indossare nuovamente i panni di lottatrice.

Stephanie salirà per la prima volta sul quadrato dall'Ottobre 2003, non considerando come wrestling il siparietto avuto nel fango con Vickie Guerrero.

Quella notte del 2003, addirittura affronto il babbo Vince in un “I Quit” Match.

Inoltre Stephanie fu accompagnata sul ring da diversi lottatori uomini come A-Train e Brock Lesnar, per combattere un Mixed Gender Tag Team match.

 

Ora per Stephanie è il turno di lavorare con una Diva molto amata nel parco donne WWE, la prossima settimana infatti affronterà Brie Bella.

Che piaccia o meno, la storyline tra Brie Bella e Stephanie McMahon è una delle storie più importanti e di intrattenimento della WWE al momento.

Entrambe hanno e stanno svolgendo veramente un ottimo lavoro per mandare over la faida e per rendere credibile il loro incontro a Summerslam.

Brie è stata campionessa Divas, ma ciò che potrà guadagnare dal match di Summerslam, è molto di più che una cintura.

Può guadagnarsi la vendetta per averle fatto passare l'inferno in queste settimane e Stephanie va considerata una vera e propria lottatrice, nonostante non lotti dal 2003, e questo fatto potrà solo che essere di buon auspicio e di grande rilevanza per Brie Bella, lavorare che Steph è sempre motivo di vanto e di crescita.

 

Tornando al suo periodo da lottatrice, si ricordano alcuni match e storyline della Billion Dollar Princess.

Nel 2000, si mise di fronte la campionessa femminile Jacqueline, primo match per la figlia del boss contro una lottatrice che al momento al vertice della federazione.

E come al solito, obiettivo raggiunto, match vinto con qualche scorrettezza e titolo alla vita.

Non proprio il massimo per i fans, vedere una dirigente con la cintura alla vita, ma queste scelte vengono generalmente portate avanti per arrivare a qualcosa di ancora più grande.

 

Steph terrà il titolo per 5 mesi, finchè a Raw, è costretta a difendere la cintura dall'assalto di una Diva in grande ascesa, la sempre amata Lita.

Lita era amatissima ai tempi, quasi quando le Superstars maschili ed i fans bramavano per vedere la rossa più famosa del wrestling, incoronata nuova campionessa femminile.

The Rock è l'arbitro speciale, Lita avrà un alleato in più nel quadrato. Si arriva al climax finale che porta Lita a connettere il suo favoloso Moonsault per battere Stephanie e portarsi a casa il titolo per la prima volta in carriera.

Indubbiamente uno dei top moments della carriera di Lita.

 

Questa sconfitta avrebbe dovuto portare ad un passo indietro da parte di Stephanie Mcmahon come lottatrice, invece per lei dopo qualche mese, era già pronto un feud molto importante contro Trish Stratus che allora era coinvolta in una storyline maliziosa ed ambigua insieme al paparino Vince.

No Way Out 2001, Trish Stratus vs Stephanie McMahon.

Entrambe, all'alba del 2001, non era delle grandi lottatrici, bravissime intrattenitrici, ma sul ring scarse (Trish poi ebbe modo di far ricredere tutti…).

Il pubblico però era calod a Las Vegas, sentiva tanto quel match, la WWE concesse loro quasi 10 minuti di incontro ed alla fine Stephanie riuscì a battere Trish, grazie ad un assist fondamentale di William Regal.

Quest'incontro volle dire tantissimo per Trish, infatti fino ad allora era considerata solo una modella, un bel viso con un corpo da urlo, ma non una lottatrice.

Quell'incontro cambiò la percezione del pubblico nei suoi confronti e soprattutto cambiò in meglio la carriera della canadese, fino a diventare Hall of Famer WWE.

 

Per Stephanie, gli incontri non finirono qui.

Infatti la moglie di HHH, non solo ha aiutato in modo tangibile e decisivo, le carriere di Lita e Trish Stratus, ma ancora una volta tornò sul ring per difendere l'onore leso del padre.

Vince infatti era coinvolto in una liason con Sable, la Diva più popolare e conturbante dei tempi.

Siamo nel 2003, Stephanie non accetta in alcun modo la relazione instaurata tra Sable e Vince McMahon, tant'è che attacca più di una volta la bionda futura moglie di Brock Lesnar.

Finalmente, le due ebbero modo di risolvere le loro divergenze a Vengeance 2003, Stephanie come contro Trish un paio d'anni prima, cercò di avvantaggiarsi dalla stipulazione del match ovvero No Count Out, ma non ebbe fortuna stavolta, perchè provò a togliere il top a Sable, senza fortuna, ma ciò bastò per distrarre l'arbitro.

Con l'arbitro estasiato dalla visione, esce fuori A-Train che porge un assist a Sable, la quale attacca Stephanie e ottiene il pin decisivo. Fu una vittoria sorprendente, un vero e proprio upset.

 

Stephanie McMahon non è stata assolutamente la lottatrice più tecnica che ha mai calcata un ring WWE, ma il suo lavoro di costruzione dei feud, delle storyline è sempre stato straordinario, di grande emozione per tutti gli spettatori.

Sia con Trish sia con Sable, i fans erano interessati a vedere quanto le donne si odiassero davvero. Un po' quello che sta succedendo con Brie in quest'estate 2014.

 

Molto più che il fratello Shane, Stephanie conosce benissimo come promuovere un match, una storyline, un feud, si avvicina moltissimo al modo di lavorare di papà Vince.

Il babbo ha lottato contro le più grandi Superstars WWE, vedi Steve Austin o Bret Hart, ma anche Shawn Michaels o Hulk Hogan a Wrestlemania.

I fans hanno voluto vedere i match di Vince McMahon perchè la costruzione del feud e le parole che diceva Vince per lanciare la storyline, erano assolutamente perfette.

 

Anche Shane McMahon ebbe match importanti contro Superstars affermate, vedi X-Pac, Test, Kurt Angle, ma Shane era un ottimo performer sul ring, ma non era altrettanto bravo a “vendere” il match.

Stephanie è diversa, ha la stoffa del padre in questo caso. Non annoia, parla alla grande da heel, è forse da considerare per quanto fatto, una delle migliori heel della storia WWE.

 

Brie Bella è stata sul ring con Beth Phoenix, Kelly Kelly, Eve Torres, Victoria, ovvero alcune delle più rilevanti Divas della storia recente WWE. E' riuscita ad arrivare al titolo Divas.

La miglior avversaria che potesse trovare per la sua carriera è proprio Stephanie. Nessun match per lui sarà più importante di quello che avrà a Summerslam, anche se non ci sono cinture in palio.

Forse di questo match, beneficerà anche il marito, Daniel Bryan.

 

Diventerà un classico? Non credo proprio, ma sicuramente sarà un match sicuramente intenso, emozionante, di puro intrattenimento, ben raccontato e che probabilmente sorprenderà chi ha bassi aspettative.

 

E proprio come Trish e Lita un decennio fa, anche Brie Bella avrà il suo top moment in ring, il momento che le cambierà in meglio la carriera e che ricorderà per sempre.

Grazie a quella gran NON lottatrice che è Stephanie.

 

E' tutto, alla prossima!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!