Ad ogni awards abbiamo chiesto alla community di Zona Wrestling di esprimere il suo voto. Ecco i VOSTRI verdetti.

Pubblicità

Come ben saprete durante il corso della scorsa settimana sono stati pubblicati gli Awards targati Zona Wrestling, dedicati alle Major. Le federazioni prese in considerazione sono state WWE, TNA e ROH.

Ogni giorno è uscito un articolo, che riportava gli esiti di due categorie. Oltre ai voti di redazione vi è stato proposto un sondaggio per ogni categoria, in modo tale da garantire anche a voi la possibilità di votare le vostre preferenze. In questo articolo sono pubblicati gli esiti di questi sondaggi. Di conseguenza possiamo considerarli gli Awards della numerosa Community di Zona Wrestling. Prima dei risultati però una piccola premessa: abbiamo notato nel corso della settimana che si è creata un po’ di confusione nei commenti, soprattutto riguardo i criteri da noi utilizzati per le votazioni, lamentando ad esempio la mancanza di nome X in categoria Y. Ribadiamo che i wrestler presi in considerazione dovevano essere dei Regular nelle federazioni da noi esaminate. Per questo motivo, ad esempio, non vi è stata la presenza dei Young Bucks nelle nomination per il Tag Team dell’anno, poiché, seppur abbiano combattuto in ROH talune volte (anche in uno degli incontri candidati a match dell'anno), i due fratelli non sono catalogabili come regular della compagnia.

Infine è importante sottolineare nuovamente il fatto che sono stati presi in esame solamente wrestler ed eventi riguardanti le Major. Di conseguenza coloro che lamentavano la mancanza di Ricochet, un nome su tutti, nelle nomination di Wrestler dell’anno, si erano persi questo importante passaggio. Gli Awards legati al mondo delle federazioni indipendenti sono usciti proprio oggi e sono stati redatti accuratamente da Marco Giannelli e Andrea Cesana.

Terminate le premesse ecco i Vostri Awards:

Rookie of the Year:

Rusev:  50%

Bram: 15%

Moose: 1%

Sami Zayn 34%

Winner: Rusev

Secondo l’esito del sondaggio Rusev è il Rookie of the Year della Community di Zona Wrestling. Il risultato si pone in linea con il nostro. Una piccola e doverosa precisazione: la presenza di Sami Zayn nel sondaggio è da considerarsi come un refuso, poiché l’attuale campione di NXT non è catalogabile come Rookie.

 

 

Tag Team of the Year:

The Usos: 30%

Gold & Stardust: 11%

ReDragon: 30%

Wolves: 29%

Winner: The Usos & ReDragon

Anche in questo caso il Vostro premio è in linea con quello della redazione. Tuttavia oltre ai gemelli samoani avete premiato a pari merito i ReDragon. Il duo formato da Kyle O’Riley e Bobby Fish è stato senza dubbio protagonista di un’ottima annata in ROH.

 

Most Improved Wrestler of the Year:

Bram: 2%

Seth Rollins: 93%

Ethan Carter III: 5%

Winner: Seth Rollins

Vittoria schiacciante per Rollins, votato dal 93% dell’utenza del sito. Anche in questo caso assegnazione identica a quella della redazione, anche nel rapporto dei voti pro Rollins rispetto a quelli andati agli altri candidati.

 

Shocking Moment of the Year:

Fine della Streak di Undertaker a Wrestlemania 30: 89%

CM Punk abbandona la WWE: 10%

Bully Ray schianta Dixie Carter su un tavolo: 1%

Winner: Fine della Streak di Undertaker a Wrestlemania 30

Vittoria schiacciante a favore dell’affermazione di Brock Lesnar ai danni del Deadman, che pone fine alla sua striscia di imbattibilità a Wrestlemania. Un momento che sarà ricordato per sempre. Risultato chiaramente in corrispondenza con quello di redazione.

 

 

Female wrestler of the Year:

AJ Lee: 37%

Havok: 3%

Paige: 50%

Gail Kim: 10%

Winner: Paige

In questo caso il vincitore, anzi la vincitrice dell’Award della Community di Zona Wrestling non corrisponde a quello assegnato dallo staff del sito. Infatti avete preferito la giovane Paige ad Aj Lee. L’inglesina ha raccolto il 50% dei voti totali, staccando la Lee di un buon 13%. Tuttavia questa vittoria non è campata per aria. Sin dalle sue prime apparizioni ad NXT, fino all’affermazione nel Main Roster, Paige ha goduto e continua a godere di un seguito molto ampio, formato da svariate tipologie di tifosi.

 

 

Character of the Year:

Damien Mizdow: 29%

Dean Ambrose: 50%

Adam Rose: 2%

Daniel Bryan: 5%

Ethan Carter III: 8%

Stephanie McMahon: 6%

Winner: Dean Ambrose

Se in redazione vi erano state due correnti di pensiero riguardo il criterio per l’assegnazione di questo premio, situazione che aveva reso Ambrose vincitore su Mizdow  solamente per un paio di voti, nel sondaggio invece si evince un’evidente preferenza, proprio in favore del Lunatic Fringe. L’ex Shield ha raccolto il 50% di voti totali, nonostante sei possibili scelte. Sorprende forse la bassa percentuale di Carter, personaggio interessante, prova di un ottimo lavoro sia dell’interprete che del booking team che ha confezionato il character.

 

 

Heel of the Year:

Adam Cole: 3%

Seth Rollins: 46%

Brock Lesnar: 11%

Authority: 10%

Triple H: 19%

Jay Lethal: 3%

Stephanie McMahon: 8%

Winner: Seth Rollins

Ancora un premio per Seth Rollins, che anche in questo caso vince con una percentuale di voti molto alta. Importante sottolineare che l’entità Authority, seppur abbia totalizzato il 10% dei voti totali, potrebbe essere considerata in parte come vincitrice, poiché se vogliamo sia Rollins, che Triple H, che Stephanie hanno fatto parte di tale stable. Tuttavia si è preferito premiare il lavoro svolto da Seth in singolo. Scelta che mi trova perfettamente in accordo.

 

 

Face of the Year:

John Cena: 10%

Daniel Bryan: 54%

Dolph Ziggler: 28%

Roman Reigns: 8%

Winner: Daniel Bryan

Daniel Bryan è risultato, in linea con le nostre votazioni, il vostro face dell’anno. L’ex campione WWE ha raccolto una grande percentuale di voti, ben il 54%, nonostante si sia esibito con regolarità solamente per 4/5 mesi. Dolph Ziggler, che è stato senza dubbio uno dei maggiori protagonisti della parte finale dell’annata WWE, è riuscito a sorpassare in classifica sia John Cena che Roman Reigns.

 

 

Match of the Year:

Sami Zayn vs Adrian Neville (NXT Takeover R-Evolution): 29%

Daniel Bryan vs Triple H (Wrestlemania 30): 8%

Hardyz vs Wolves vs Team 3D, Ladder Match (TNA No Surrender): 5%

2/3 falls Match, ReDragon vs Young Bucks (ROH All Stars Extravaganza VI): 12%

Brock Lesnar vs John Cena (Summerslam): 3%

Team Cena vs Team Authority (Survivor Series): 15%

Shield vs Evolution (Payback) 8%

Intercontinental Championship Match, Tyson Kidd vs Dolph Ziggler vs Cesaro (Smackdown 14.11.14): 5%

Shield vs Wyatt Family (Elimination Chamber) 10%

Seth Rollins vs Dean Ambrose ( Hell in a Cell) :5%

Winner: Sami Zayn vs Adrian Neville (NXT R-Evolution)

Vittoria abbastanza schiacciante per il Main Event di NXT R-Evolution. Infatti la sfida che ha contrapposto Zayn e Neville ha totalizzato il 29% di voti, nonostante il pool di match votabili fosse molto elevato. Il risultato è anche questa volta in linea con quello di redazione, segno che questo incontro è stato veramente di altissimo livello, sia per il lottato, ma anche per altre componenti, non ultima la Storyline.

 

 

PPV of the Year:

Wrestlemania 30: 73%

NXT Takeover R-Evolution: 12%

Survivor Series: 0%

ROH War of the Worlds: 15%

Winner: Wrestlemania 30.

Enorme vittoria di Wrestlemania 30, che ottiene il 73% di voti totali. Da segnalare lo 0% ottenuto da Survivor Series, che paragonato al buon risultato di R-Evolution (12%), fa certamente riflettere, dato che si tratta di un Big Four della WWE e di un evento speciale del settore di sviluppo, segno non solo della qualità enorme e della buona gestione di quest’ultimo, ma anche della situazione non proprio eccellente del Main Roster.

 

 

Wrestler of the Year:

Kyle O’Riley: 6%

Brock Lesnar: 44%

Daniel Bryan: 28%

Bobby Roode: 4%

John Cena: 8%

Dean Ambrose: 10%

Winner Brock Lesnar

Anche la Community di Zona Wrestling assegna il premio di wrestler dell’anno a Brock Lesnar, che con soli quattro incontri riesce ad ottenere questo riconoscimento. Nonostante abbia combattuto così poco è stato protagonista di due momenti di enorme importanza: La distruzione della Streak e l’annichilimento senza diritto di replica di John Cena. Al secondo posto si colloca Daniel Bryan, con un buon 28%. È interessante sottolineare che i primi due classificati (che fra l’altro hanno un notevole distacco da tutti gli altri candidati) siano wrestler che, per un motivo o per un altro, hanno combattuto così poco quest’anno. È indubbio però che in casa WWE i momenti più importanti dell’anno abbiano avuto loro due come protagonisti, se escludiamo il debutto di Sting, che è da considerare un evento quasi a se stante.

 

 

Storyline of Year:

Daniel Bryan vs Authority: 51%

Sami Zayn’s Redemption: 16%

Tag Team World Series TNA: 10%

CM Punk joins UFC: 7%

Seth Rollins vs Dean Ambrose: 16%

Winner Daniel Bryan vs Authority

Vittoria su tutta la linea per la storia fra Daniel Bryan e l’Authority, che ottiene il 51% dei voti totali ed è in linea con quella di redazione. È stata senza dubbio la storia più importante dell’anno WWE, probabilmente la meglio gestita, seppure con delle pecche, ma che, come ha già spiegato Celeste nell’editoriale sull’argomento, ha avuto fra i suoi pregi quello di essere volutamente in bilico fra Entertainment e realtà. I protagonisti di questa storia sono stati sicuramente molto bravi e il pubblico è risultato sempre molto coinvolto.

 

 

Con questo ultimo premio terminano gli Award della Community di Zona Wrestling, frutto dei vostri voti raccolti nei sondaggi lanciati nel corso della scorsa settimana. Nel salutarvi vi ricordo nuovamente che quest’oggi sono usciti gli Awards dedicati al mondo delle federazioni indipendenti, curati da Marco Giannelli e Andrea Cesana. Per vederli basta cliccare QUI.