Tutta la redazione di Zona Wrestling si stringe intorno alle popolazioni colpite dal terremoto di magnitudo 6.0 che la notte fra il 23 e il 24 Agosto alle ore 03:36 si è portato via un pezzo di Italia e tante vite. Le nostre più sentite condoglianze alle persone che hanno perso i loro cari, un augurio di pronta guarigione a tutti i feriti e un abbraccio fortissimo a chi da quella notte, dovrà fare degli sforzi incredibili per andare avanti.

Pubblicità

La speranza comunque non deve mai scomparire, per questo non vogliamo perderci troppo in chiacchiere e frasi fatte, e dare anche qui, nel nostro piccolo, un aiuto. Qua sotto troverete tutte le informazioni utili per poter dare una mano, chi volesse, alle popolazioni ed ai paesi colpiti.

 

45500 SMS Solidale – Questo è il numero con il quale potrete donare due euro, è attivo con ogni operatore, Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind e Infostrada.

La raccolta fondi – Per sostenere le popolazioni, la Protezione civile ha attivato un numero sia per sms sia per le telefonate (45500). Sul sito della Croce Rossa, www.cri.it nella sezione dedicata, in home page, sono invece presenti le modalità di donazione. E’ possibile donare attraverso l’IBAN: IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia”. La CRI, ha inoltre, ha attivato il numero telefonico 06 5510 dedicato al servizio donazioni e l’indirizzo email aiuti@cri.it.

Donare sangue – Si può donare sangue di tutti i gruppi sanguigni per aiutare i feriti vittime del terremoto, ha fatto sapere già nella giornata di mercoledì l’Avis Provinciale di Rieti sul suo profilo Facebook. Tuttavia, il presidente dell’associazione nazionale, Vincenzo Saturni, ha voluto ricordare che è possibile, anzi forse meglio, farlo anche nei prossimi giorni per evitare che le donazioni scadano nel momento in cui servono di più. “Se volete donare il sangue – ha detto – non fatelo tutti oggi”.

Evitare il volontariato spontaneo – E’ l’invito di Carlo Rosa, responsabile Protezione Civile del Lazio. “Ci sono migliaia di volontari che fanno capo alle tante organizzazioni sul territorio. E in questo momento tutte sono coordinate dalla Protezione civile. Quello che bisogna evitare è di mettersi in moto da soli, spontaneamente” ha spiegato.

 

Un grazie alla pagina tg24.Sky.it per le informazioni.

GiovY2JPitz
Appassionato di vecchia data, una vita a rincorrere il Pro Wrestling, dal lontano 1990. Studioso della disciplina e della sua storia. Scrive su Zona Wrestling dal 2009, con articoli di ogni genere, storia, Preview, Review, Radio Show, attualità e all'occasione Report e News, dei quali ha fatto incetta nei primi anni su queste pagine. Segue da molti anni Major ed Indy americane e non. Jerichoholic nel profondo!