Benvenuti a questa nuova puntata di 205 LIVE, lo show dei pesi leggeri. Iniziamo, come sempre, con il General Manager che ci presenta i match della serata; partendo da quanto successo settimana scorsa, inoltre, rivediamo la faida che vede opposti il luchador messicano Kalisto e Buddy Murphy, i due poi si affronteranno nel main event della puntata. Sigla e si può partire.

 

THE BRIAN KENDRICK VS AKIRA TOZAWA:

3 out of 5 stars (3 / 5)

Il primo ad entrare in scena è il wrestler statunitense accompagnato dal “Gentleman” Gallagher e iniziano a prendere in giro l’avversario odierno ma ecco che questi si presenta. Suona la campanella e che il match abbia inizio! Lo statunitense prende subito il largo fuori dal quadrato mentre Tozawa lo va a riprendere e si trova davanti a lui il “gentleman”, parte per colpirlo ma egli si abbassa e così viene colpito Kendrick che finisce a terra ma ciò non evita al wrestler inglese di prendersi un ceffone in faccia. “The stamina monster” torna subito ad occuparsi del suo avversario di stasera e lo ributta nel ring, evita un braccio teso di questi e connette un mini diving senton, lo copre 1.. 2.. NO ! Nulla di fatto. Lo giapponese non si arrende e continua la sua opera gettando lo statunitense all’angolo opposto ma “l’uomo che ha sempre un piano” riesce ad evitare un’ulteriore mossa di attacco facendo volare il nemico sull’apron ring, a questo punto Gallagher cerca di intervenire, inutilmente, ma tanto basta per distrarre il giapponese che viene fatto oggetto di un lancio al di fuori del ring, prima di essere spalmato poi sul tavolo dei commentatori. Ad opera finita, viene portato in “modo molto amichevole” sul ring pria di ricevere un kick allo stomaco ma lo giapponese non si arrende e riesce ad evitare una presa di sottomissione, non riesce ad evitare, però, la copertura 1.. 2 .. NO!! Tozawa c’è ancora !! Presa al braccio per lui, riesce a liberarsi momentaneamente con una serie di pugni prima di essere messo nella crossface, qui errore tecnico dello statunitense perché ha applicato la sottomissione troppo vicino alle corde, facilitando così l’avversario che, senza molta fatica, riesce ad arrivarci; rope break. Tozawa prova un’offensiva e ci riesce connettendo con una hurricanrana e una shining wizard, tenta un lancio dal paletto ma lo statunitense è ancora in gara per spostarsi e cadere volontariamente fuori dal quadrato ma non è lucido quanto basta per evitare un suicide dive fra la seconda e la terza corda. Il giapponese, in ottima forma stasera, riporta il rivale all’interno del quadrato e ritenta un lancio dal paletto, ma questa volta il disturbatore inglese riesce nel suo intento, almeno parzialmente, dato che riceve poi un kick e lo mette (speriamo definitivamente) KO. “The stamina monster”, per la terza volta, tenta il lancio dal paletto ma Kendrick riesce ad alzarsi prima che la mossa vada in porto ma questi non può nulla quando Tozawa lo fa scivolare e gli scaglia la gamba contro il paletto di sostegno e attenzione, non si ferma ad uno, anzi continua nonostante l’arbitro lo stia richiamando. Continua con un suplex e un triplo dropkick quando il contendente (che nel frattempo si era alzato ed appoggiato all’altro angolo) è già vicino alle corde, purtroppo, nemmeno lo spostamento verso il centro del ring riesce ad evitargli un doppio kick dal paletto e un dropkick. Kendrick ormai è KO, sono tanti i minuti in cui subisce senza nemmeno riuscire ad avanzare un’offensiva, il lavoro, infatti, che il giapponese ha fatto agli arti inferiori è stato molto efficace. Ancora Tozawa che dal paletto connette con un dragon whip leg, va per lo schienamento 1.. 2.. 3 !! Una vittoria schiacciante questa per il giapponese.

VINCITORE: AKIRA TOZAWA

 

Dopo un riassunto dei loro problemi con il Lucha House Party, Kayla Braxton incontra Buddy Murphy e Tony Nese. L’australiano fondamentalmente dice che ha finito di giocare con i luchador, e Nese chiude la scena dicendo “The Juggernaught è tornato”.

 

HIDEO ITAMI VS MICHAEL BLAISE

1 out of 5 stars (1 / 5)

Torniamo sullo stage, dove fa il suo ingresso Hideo Itami; il suo avversario di stasera è un biondissimo Michael Blaise, già nel quadrato. Viene mandato in onda un video del giapponese postato sul su profilo Twitter in cui dice che gli dispiace di aver ferito Mustafa Ali … ma è tutta scena, in realtà vuole scusarsi solo di non avergli fatto di peggio!

Il match inizia subito con il giapponese che rifila al suo avversario un big boot, kick e pugni. Da quanto visto finora è un match completamente a senso unico per “l’international japanese sensation”, il “biondo” tenta una debole controffensiva ma il suo momento di gloria finisce presto. Itami torna in pieno controllo del match salvo lasciare poi un minimo spazio al ritorno di Blaise, anche in questo caso dura poco e il giapponese infierisce con dei calci alla schiena e con un vertical suplex, copre 1.. 2.. NO!! Non è ancora finita!! Itami ride a crepapelle (come per dire: in che guaio ti sei cacciato) ed esegue un tornado DDT, tenta lo schienamento 1.. 2 NO !! In realtà è stato il giapponese a rialzare il rivale prima che l’arbitro arrivasse in giù con la mano per il 3, infierisce ancora di più con una doppia ginocchiata di rincorsa. Tenta e va in porto un bycicle kick in versione running, vuole connettere ancora ma, attenzione, risuona la musica di MUSTAFA ALI!! Il pakistano entra e si avvia subito verso il quadrato, ma appena lui ci salta dentro il giapponese se ne va passando per gli spalti tra la folla mentre Ali lo apostrofa come un codardo.

VINCITORE: NO CONTEST  

 

Viene mostrato un riepilogo di quanto accaduto settimana scorsa tra il campione e il suo sfidante per la cintura nell’evento più caldo dell’estate. Viene mostrato un video preregistrato di Cedric Alexander in cui dice che le azioni di Gulak da SummerSlam in poi hanno dimostrato che è un ipocrita senza spina dorsale. Darà a Drew una possibilità di riscattarsi la settimana prossima.

 

It’s main event time!

 

KALISTO (W/Gran Metalik & Lince Dorado) vs Buddy Murphy (w/ Tony Nese)

4 out of 5 stars (4 / 5)

Fase di studio tra i due avversari, con l’australiano che prende subito il vantaggio lanciando il luchador a terra un paio di volte; ci avviamo ad una prova di forza tra i due e, com’era prevedibile, a spuntarla è ancora Murphy che tenta anche uno schienamento, ma il conto si ferma a 1.

Presa di sottomissione al braccio per Kalisto, riesce ad uscire e vola sulle corde nonostante sia ancora legato con le mani al suo rivale, quindi lo porta verso le corde e connette con una hurricanrana, “The Best Kept Secret” riesce a restare in piedi ed uscire dalle corde dall’altro lato, appoggiandosi al tavolo dei commentatori; il lottatore messicano prova ad eseguire un suicide dive ma viene bloccato da Nese, paratosi dinanzi al compare, Kalisto, in un primo momento, sembra ascoltarlo ma poi si lancia sopra dalla terza corda (e sopra la testa dell’arbitro) e riesce a prendere entrambi i lottatori a bordo ring, dopodichè rientra nel perimetro delimitato dalle corde e inizia il conteggio per l’australiano, che si rialza insieme al suo compagno di squadra ed entrano sul ring; gli altri due luchador non stanno lì a guardare e fanno sentire la propria presenza al loro amico mascherato. A questo punto, si trovano nel quadrato 5 uomini che iniziano a discutere ma l’arbitro allontanata gli uomini non legali (Metalik, Dorado e Nese) e l’australiano ne approfitta per colpire il messicano facendolo impattare vicino all’angolo, tenta la powerbomb in prossimità delle corde ma Kalisto riesce ad evitare la presa e scaraventa Murphy fuori dal ring, prova un running kick e si lancia verso l’avversario, questi riesce a prenderlo e connette con una vertical suplex sul pavimento. Kalisto sembra ferito!! A dargli assistenza arrivano i due luchador e, in secondo momento, arriva anche il direttore di gara ad accettarsi delle sue condizioni fisiche. L’australiano allontana Dorado dal capezzale del “king of flight” che gli restituisce poi il favore, l’arbitro però espelle i due messicani, che devono, di conseguenza rientrare nel backstage, schermaglie tra le due fazioni mentre il lottatore messicano è ancora a terra! E la situazione è nera per lui dal momento che non potrà godere dell’aiuto dei suoi amici mentre Murphy ha ancora Nese al suo angolo, a questo punto “The Daredevil from Down Under” prende l’avversario e lo riporta al centro del ring e lo colpisce con un doppio kick alla schiena, brutti colpi per il luchador che non è in grado di difendersi e tenta una tiepida difesa con una headlock in piedi; ma l’australiano riesce ad uscire dalla presa di sottomissione e connette con un kick in pieno volto, lo copre 1.. 2.. NO!! Kalisto ha ancora i riflessi pronti e riesce a far volare Murphy al di là della terza corda; il luchador è pronta a lanciarsi anche lui ma c’è Nese che si intromette!! Facilitando così il compagno che riesce a colpire l’avversario, l’arbitro, però, ha visto l’intromissione dello statunitense e, di conseguenza, viene espulso. Il wrestler mascherato è in comando del match ora con una spike hurricanrana, Murphy neutralizza una Salida Del Sol lanciando Kalisto al centro del reticolato, ma Kalisto torna con un superkick, copre 1.. 2.. NO!! Finiscono entrambi sull’apron ring e Murphy getta l’avversario sul tavolo dei commentatori, che va a schiantarsi con la testa. L’arbitro va a sincerarsi delle condizioni del luchador; l’australiano torna a colpire il rivale sempre sullo stesso tavolo e poi lo lancia vicino alla barricata facendo partire il conteggio del direttore di gara mentre lui rientra nel quadrato. Murphy torna ancora nella zona del messicano che lo manda nell’area del cronometrista, l’arbitro ricomincia a contare mentre il lottatore mascherato rientra nel ring e prende Murphy con una hurricanrana alle corde quando cerca di rientrare, tenta lo schienamento 1..2.. NO!!  Prova la springboard ma “The Daredevil from Down Under” lo blocca e connette con una powerbomb, copertura 1.. 2.. NO!! Murphy tenta un’altra bomb ma il luchador riesce a difendersi, tenta un rollup ma nulla di fatto. Buddy risponde con un kick with a knee e 1..2.. 3!!

VINCITORE: BUDDY MURPHY

 

L’episodio si conclude con l’arrivo di Nese che va a festeggiare la vittoria con l’amico.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità del lottato
7
Qualità dei promo
6
Evoluzione Storyline
5
Desil
Ho 24 anni e seguo il wrestling da tanti anni (anche se con qualche interruzione). Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV; sarò realizzata se di questa passione potrò farne un vero e proprio lavoro, nel frattempo che questo accada, scrivo su ZonaWrestling report di 205 Live e di NXT UK. Nel novembre del 2014 sono rimasta incantata dalla " scheggia impazzita" Dean Ambrose che cercava vendetta contro l'ex fratello Seth Rollins e da allora sono fan di entrambi. :)