Bentornati amici di Zona Wrestling a questo nuovo appuntamento con il report di Monday Night RAW! Io sono Jasper e vi racconterò questa Season Premiere dello show rosso, a pochi giorni da Hell in a Cell. Nella card di stasera sono previsti grandi ritorni e match gustosi: The Miz ospiterà Hulk Hogan e Ric Flair, mentre tutti i titoli maschili verranno messi in palio. Grandi novità per la nuova stagione di wrestling, a partire dalla sigla, e al tavolo di commento c’è un team del tutto inedito composto da Dio Maddin, Vic Joseph e Jerry “The King” Lawler.

Si inizia subito con l’arrivo di Rey Mysterio, che su uno stage nuovo di zecca (per me ganzissimo) raccoglie l’ovazione del pubblico. Il luchador ricorda che più tardi affronterà Seth Rollins per il titolo universale e vuole dedicare il match a suo figlio Dominick, che è fra il pubblico, perché è grazie a lui se è ancora in mezzo al ring a lottare. Ma ATTENZIONE!!! La musica di Brock Lesnar risuona nell’arena e The Beast gira come uno squalo attorno al ring insieme al suo amico pesce palla Paul Heyman. Brock non da nemmeno il tempo a Rey di aprire bocca, e lo manda in orbita con due F-5. Il sindaco di Suplex City sfida con lo sguardo Dominick, fino a trascinarlo verso il ring con la forza. Suplex, altre F-5 e botte da orbi per la famiglia messicana, con Paul Heyman che proprio non capisce come possa fermare la furia del suo assistito. Ci viene mostrato che durante la pubblicità Dominick è stato portato via in barella con un collare, fra le lacrime del padre che supplica di perdonarlo. Ma è arrivato il momento dell’annunciato match femminile fra due ragazze che hanno un evidente problema con la tintura per capelli.

1) Single match: Sasha Banks vs Alexa Bliss 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)
Prima del suono della campanella c’è il tempo per far accomodare Becky Lynch al tavolo di commento. Sasha lancia fuori dal ring Alexa, per poi salire sul paletto e sfidare a distanza The Man. La Boss rimane in controllo del match (durante il quale risuona anche una sirena, bah..) ma la Bliss ribalta con una Head Scissor che fa sbattere la testa dell’avversaria sul cuscinetto dell’angolo. La Goddess falisce la sua Insult to Injury e annusato il pericolo, Sasha chiede un momento di pausa ad Alexa. Mentre è a terra fa finta di chiamare Bayley in suo aiuto e colpisce la Bliss con un calcio al ginocchio infortunato, trovando una vittoria di astuzia. Becky non perde tempo e raggiunge il ring per darle di santa ragione a Sasha, che riesce però a darsela a gambe. L’irlandese promette alla sua avversaria una sana dose di dolore all’interno della gabbia infernale, per vendicare tutti gli attacchi subiti nelle scorse settimane.
Winner: Sasha Banks via pinfall

Fanno poi ingresso i campioni di coppia, Robert Roode e Dolph Ziggler che affronteranno Otis e Tucker. Prima però una sempre più botulinizzata Charlie Caruso (come rovinare una cosa fatta bene) ci mostra ciò che è accaduto settimana scorsa fra Bray Wyatt, Seth Rollins e Braun Strowman. Il campione raggiunge l’intervistatrice e dichiara di non aver intenzione di parlare di ciò che è successo, perché ha in mente solo quello che Brock Lesnar ha fatto alla famiglia Mysterio, ma a Hell in a Cell sopravvivrà e prevarrà, con un tono utile più a convincere sé stesso che i fan. Il Beast Slayer ci rivela che Rey Mysterio non è in grado di competere questa notte, ma che quando tornerà avrà la sua occasione. Ma stasera vuole regalare comunque al pubblico un match titolato e lancia una sfida aperta a chiunque voglia tentare la fortuna. Si torna nell’arena, per l’ingresso degli Heavy Machinery, carichi per tentare l’assalto alle cinture tag team.

2) Tag Team Match for the RAW Tag Team Championship: Robert Roode e Dolph Ziggler vs Heavy Machinery 3 out of 5 stars (3 / 5)
A dare il via sono Tucker e Ziggler. Lo Showoff non riesce a contrastare la potenza e l’agilità del suo avversario, che lo stende con un Dropkick. Con Otis nel ring il risultato non cambia e i campioni vengono strapazzati dai due mangia bistecche. Dopo la pubblicità, una giocata di astuzia di Roode fa capitolare Tucker fuori dal ring, in modo da prendersi il cambio. I due farabutti riescono a isolare l’avversario nel loro angolo per diversi minuti, ma Ziggler preferisce infierire a insulti piuttosto che attaccare e favorisce il tag dell’avversario. Entra Otis (che per la gioia di tutti ora combatte solamente con una mutanda che lascia poco all’immaginazione) e fa piazza pulita. Exploder Suplex su Roode, Body Slam su Ziggler, Caterpillar su entrambi e spettacolo puro per i fan. Gli Heavy Machinery vanno vicini anche alla Compactor, ma Ziggler interrompe la festa con la ZigZag su Tucker. Dopo un parapiglia lo stesso Tucker viene colpito dalla combo Superkick/Glorious DDT, che permette ai campioni di confermarsi tali.
Winner and still: Robert Roode e Dolph Ziggler via pinfall

Dal backstage vediamo Ric Flair e Hulk Hogan (accompagnato da Jimmy Hart) pronti a fare il loro ritorno. A fare da geriatra per l’occasione c’è The Miz, che con un delicatissimo completo rosso si appresta a dare il via a Miz TV. Il Magnifico rivolge un pensiero a Rey Mysterio e Dominick (ti prego Mike torna heel) e presenta poi i suoi due ospiti. The Miz si dice onorato di poter condividere il ring con due leggende, che sembrano ancora piene di spirito di competizione. I due abbozzano un match, ma si rendono conto di non essere più dei giovincelli e per non fare torti a nessuno Miz annuncia che a Crown Jewell ci sarà un match 5 contro 5 con il Team Hogan contro il Team Flair. L’Hulkster non perde tempo e presenta subito il capitano della sua squadra, che sarà niente meno che Seth Rollins! Mentre il campione universale provoca Flair fa il suo ingresso Randy Orton, che invita Seth a smettere di leccare i “piedi” ad Hulk Hogan e lo sfida RIGHT HERE, RIGHT NOW per un Captain match. Rollins accetta ma ancora prima di iniziare arriva King Corbin, che distrae l’Architetto e lo colpisce poi con il suo scettro. In suo soccorso arriva però Rusev, che stende i due aggressori insieme a Rollins e sventa la minaccia. I primi due membri del Team Hogan festeggiano lo sventato pericolo sullo stage posando insieme all’Immortale.

Il nuovo team di commento ci riporta nel backstage per mostrarci Dominick che è stato portato via in ambulanza accompagnato dal padre (ecco da dove arrivava la sirena durante il match femminile). Rusev viene intercettato da Charlie Caruso che gli chiede quello che tutti vorremmo sapere: dov’è Lana? Il bulgaro preferisce non parlare dei suoi problemi a casa, ma del fatto di aver aiutato Seth Rollins e di essere a quel livello unendosi al Team Hogan e accetta la open challenge lanciata dal campione universale. Nuovo promo con i sottotitoli per gli AOP, che promettono VIULEEEENZA per il loro ritorno. Rimaniamo in tema tag team, con i Viking Raiders che affronteranno l’unico Club che conta.

3) Tag Team match: The Viking Raiders vs The OC 3 out of 5 stars (3 / 5)
Partono forte i Vichinghi, con tag rapidi e tanta potenza. Karl Anderson non riesce a venirne a capo e ci pensa Luke Gallows a rimettere a posto la situazione con la sua fisicità. Ivar, riesce ad eludere con una capriola un tentativo di Clothesline e dare il cambio a Erik, che manda Anderson fuori dal ring con una ginocchiata a corto raggio. Rientrati dalla pubblicità è l’OC a tenere banco con una Back Suplex/ Neckbraker. Big Luke non riesce però a contenere a lungo Erik, entrambi i team si danno il cambio e Ivar sale in cattedra con una Sidewalk Slam e poi con la spettacolare combo con il compagno German Suplex/Springboard Lariat, ma Gallows interrompe lo schienamento e si prende poi il cambio. Grande difficoltà ora per Erik, che subisce la Chokeslam ma Ivar entra nel ring e fa guadagnare quei secondi necessari al suo compagno per recuperare, si lancia con un Suicide Dive su Anderson e si prende il tag. I due vichinghi atterrano Luke Gallows, per poi farne un purè con una Splash di Ivar dal paletto. Uno, due, tre vincente e vittoria di prestigio per i Viking Raiders.
Winner: Viking Raiders via pinfall

Di nuovo nel backstage con la gommosa Charlie, che ci informa che Brock Lesnar è ancora nel palazzetto e che le sue azioni sono state criminali. A fare il Salvini della situazione a dire che è tutta un’esagerazioni arriva Cesaro, che dice che l’unica cosa di cui si può incolpare Brock è quella di avergli negato la possibilità di menare il figlio di Rey Mysterio. A difendere Mr. 619 arriva Ricochet, che sfida lo svizzero ad un match prima di subito.

4) Single match: Ricochet vs Cesaro 3 out of 5 stars (3 / 5)
Il match parte a mille all’ora con Ricochet che stende Cesaro con un Dropkick e tenta subito lo schienamento. Lo Swiss Cyborg ci prova con prese potenti ma l’ex campione degli Stati Uniti è agilissimo e spedisce il suo avversario fuori dal ring con un Monkey Flip, per poi raggiungerlo con un Fosbury Flop. Di nuovo sul ring e Ricochet tenta la manovra dalla terza corda, ma Cesaro lo intercetta al volo e lo piega con una Beckbreaker, per il conto di due. Lo svizzero abbassa i ritmi del match e tenta la Neutralizer, elusa da Ricochet che si rifugia all’angolo. Cesaro prova l’attacco in corsa ma il principe del cielo lo avita e mette a segno la West Coast Pop, che un po’ a sorpresa gli vale la vittoria in perfetto stile Rey Mysterio.
Winner: Ricochet via pinfall

Ora è il momento dei più piccoli con la Firefly Fun House. Tutti i suoi abitanti sono in lacrime e terrorizzati da The Fiend, Rambling Rabbit muore addirittura di paura. Sono tutti preoccupati per ciò che accadrà a Hell in a Cell e anche Bray Wyatt si dice un po’ spaventato dalla gabbia, un posto nel quale puoi entrare ma potresti non uscire. Ma “Lui” tornerà dalla gabbia per proteggere la Fun House, mentre Seth Rollins non avrà la stessa fortuna. Si torna nell’arena per il match valido per il titolo degli Stati Uniti.

5) Single match for the United States Championship: AJ Styles vs Cedric Alexander 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Styles parte aggressivo e prova a mandare lo sfidante fuori dal ring, che però è rapido e prova una culla che porta solo a un conteggio di due. Cedric è determinato e colpisce l’avversario con un bel Dropkick, ma viene poi spedito all’esterno del quadrato e travolto da una Phenomenal Forearm. Stacco pubblicitario e AJ controlla il match al centro del ring ma Cedric riesce a sgusciare sull apron e connettere con una Springboard Flatliner. I due non si risparmiano e danno spettacolo: prima la Neuralyzer di Alexander che gli vale quasi la vittoria, poi la Reverse DDT di Styles, anche questa che porta solo al conteggio di due. AJ prova la Styles Clash ma viene sollevato e mandato sull’apron, da dove tenta la Phenomenal Forearm. L’ex Cruiserweight Champion la evita e connette con una Michinoku Driver che per poco non gli assicura il titolo. Styles riesce ribaltare con un German Suplex e con una Facebuster ma non basta. Alexander tenta allora la Lumbar Check, ma AJ la ribalta in maniera spettacolare in una Styles Clash che gli consente di mantenere il titolo.
Winner and still: AJ Styles via pinfall

Immancabile siparietto degli Street Profits, che rispondo alla domanda che tutti si stanno facendo: quando vedremo gli Street Profits in azione? Montez Ford ricorda che l’appuntamento con il ring è fissato per mercoledì su questo canale, quando tenteranno di riconquistare i LORO titoli di coppia di NXT contro la Undisputed Era. Dopo averci fatto un recap della serata, ci presentano il prossimo match.

6) Single match: Lacey Evans vs Natalya 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)
Avvio positivo per la Lady, che con il suo modo di lottare sempre poco pulito ha la meglio su Natalya. La canadese viene fatta sbattere con la testa contro i gradoni e poi colpita con una Swinging Neckbreaker. Lacey tenta la manovra dalla terza corda, ma la canadese la fa cadere e la stende con la Discuss Lariat, seguita da un tentativo di Sharpshooter. La Sassiest Southern Belle si rifugia sull’apron e approfitta della distrazione dell’arbitro per graffiare gli occhi di Nattie, chiusa poi in un Roll Up vincente. La Evans festeggia la vittoria colpendo poi a tradimento la sua avversaria con la Women’s Right.
Winner: Lacey Evans via pinfall

Torniamo a inizio puntata con le immagini del massacro messo in atto da Brock Lesnar ai danni di Rey Mysterio e Dominick. Nel backstage Paul Heyman si scusa per le azioni del suo cliente e da la colpa a Vince McMahon, che ha permesso a Lesnar di essere presente alla Season Premiere di RAW pur sapendo del suo mood combattivo. Quello che è accaduto stasera è un assaggio di quello che succederà venerdì a Kofi Kingston che perderà il titolo WWE dopo una carneficina.

Charlie Caruso intervista Maria Kanellis e le chiede se Rusev sia davvero il il padre di suo figlio. Maria risponde che ovviamente non è lui il padre e che ha già abbastanza problemi con Lana in questo periodo. All’improvviso arriva Sasha Banks che si impossessa del microfono e lancia un messaggio a Becky Lynch, minacciando di farle vivere un inferno all’interno della gabbia e che le porterà via il titolo. Le telecamere si spostano nel parcheggio dell’arena, dove arriva una limousine bianca. Ma e’ arrivato però il momento del main event titolato fra i primi due membri del team Hogan.

7) Single match for the Universal Cahmpionship: Rusev vs Seth Rollins 3 out of 5 stars (3 / 5)
A osservare il match dallo stage ci sono Randy Orton e King Corbin. L’incontro parte con grande intensità, Rollins prova a correre ma viene schiantato con una Fallaway Slam. Rusev è in forma smagliante ma dopo il break pubblicitario subisce una Blockbuster e una Sling Blade. L’architetto tenta anche la Falcon Arrow, ma il bulgaro è troppo pesante e viene quindi mandato oltre la terza corda per poi essere travolto da due Suicide Dive consecutivi. Tornati sul ring è Rusev, però a prendere il controllo con un Side Kick e una Huranagi, che non bastano a tenere le spalle del campione a terra. Rollins questa volta riesce a tornare in controllo connettendo con la Falcon Arrow, ma il suo tentativo di Springboard viene intercettato dal Machka Kick. Sembra fatta per Rusev, ma il match viene interrotto da Bobby Lashley tutto sorrisi, che fa il segno della cintura intorno alla vita e invita sullo stage…Lana???? La Ravishing Russian fa il suo ingresso nell’arena, e Lashley allunga le manone sul suo splendido corpo. Rusev è distrutto e per rincarare la dose arriva un limone durissimo fra sua moglie e Tartufone. Il match ormai è alla deriva e a peggiorare la situazione ci pensa The Fiend che, dopo aver fatto saltare le luci, attacca per l’ennesima volta Seth Rollins fuori dal ring con la Mandible Claw.
Winner: No Contest

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle stroyline
7.5
Jasper
Newsboarder e reporter di Raw, NXT e occasionalmente SmackDown. Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.