Amici di NXT, mentre vi preparate a gozzovigliare con gli amici, e spero le amiche, per la notte di San Silvestro, non può mancare il nostro momento di riassunto e resoconto con quanto accaduto in questo 2016 per lo show nero e giallo con l’assegnazione dei vari premi di fine annata. Come vedrete, qualche compare di redazione si è unito a me per le votazioni e quindi bando alle ciancie e partiamo con I premi!

Migliore feud: #DIY vs Revival

E partiamo con il premio alla migliore rivalità, che vede vincitore la battaglia durata diversa mesi tra I Revival e I DIY, che non ha avuto di per sè una grande storia alle spalle, ma è stata una sfida di orgoglio e di qualità sul ring, con le due coppie che volevano dimostrare in ogni modo di esser migliore dell’altra, con I due cattivi che ad ogni piè sospinto cercavano un qualsiasi tipo di scorrettezza per prendersi un vantaggio sia fisico che mentale. L’altra faida citata è stata quella tra Joe e Nakamura, con I continui scambi di titoli e il metter in mezzo, da parte di Joe, di Regal in modo da ottenere la sua rivincita passando anche per il pestaggio di parte del roster di Nxt, con memorabile quello a Dan Matha, pushato nelle settimane precedenti e poi distrutto senza alcuna pietà.

Marsupilami: Nakamura vs Joe

Y2Giovy:Shinsuke Nakamura vs Samoa Joe

ChristiaNexus: #DIY VS The Revival

Iadraiola:#DIY vs Revival

Baltz: #DYH/Revival

Miglior Character: The GLORIOUS Bobby Roode

Il miglior personaggio dell’anno è sempre una categoria spigolosa, ma la nostra giuria ha valutato come miglior character della stagione di NXT quello di Bobby Roode che, a prima vista, sembra un classico spocchioso ma in realtà diventa un mix del migliore HHH con quello del migliore Ric Flair, in più interpretato magistralmente da Roode che ci sguazza dentro come un salmone in montagna, aiutato da una theme song perfetta(un giorno parleremo di come a NXT non sbagliano praticamente mai le theme..). Citazioni anche per Nakamura e Dillinger, ma mi sa che di loro parleremo anche più avanti..

Marsupilami: The GLORIOUS Bobby Roode

Y2Giovy:Bobby Roode

ChristiaNexus:Bobby Roode

Iadraiola:Shinsuke Nakamura

Baltz:Tye Dillinger

Momento più scioccante dell’anno: Mickie James torna a NXT e sfida Asuka

Una delle categorie più combattute, in quanto I miei quattro colleghi hanno dato quattro risposte diverse. Dovendo fare da giudice, mi sento di escludere I due risultati sul ring, in quanto sono risultati che nella logica generale ci potevan anche stare. Resta il debutto dei SanitY, che però al momento devon ancora avere una direzione precisa, per quanto I primi vagiti sono decisamente interessanti e il ritorno di Mickie James e scelgo di premiare quest’ultima, in quanto era un nome fuori dal giro dei rumors WWE da tanto tempo e ha portato a un match decisamente buono a Toronto e a un probabile ritorno della ex campionessa nel main roster.

Marsupilami: Ritorno di Mickie James

Y2Giovy:Ritorno di Mickie James

ChristiaNexus:Joe batte Nakamura a Takeover Brooklyn II

Iadraiola:Asuka batte pulito Bayley a Dallas

Baltz:Debutto dei SanitY

Wrestler più migliorato: “The Perfect Ten” Tye Dillinger

Per qualcuno questo dovrebbe esser il premio più importante, in quanto lo scopo di un roster di sviluppo(ma è ancora cosi?) dovrebbe esser quello di migliorare I lottatori che ne fanno parte e renderli pronti al passaggio superiori. Meritano una citazione gli AOP, che son stati gestiti in maniera molto accorta ma efficace, e No Way Jose, che ha fatto veder una bella sostanza sotto la fuffa della gimmick stupida. E’ però evidente come il maggior salto in avanti lo abbia fatto Tye Dillinger, che ha fatto vedere di poter esser un lottatore di grande consistenza e di sicuro affidamento anche per I mesi futuri, con un turn face che ne ha amplificato le qualità.

Marsupilami: No Way Jose

Y2Giovy:The Authors of Pain

ChristiaNexus:Best Feud: Tye Dillinger

Iadraiola:Tye Dillinger

Baltz: Tye Dillinger

Miglior promo\segmento:Bobby Roode si presenta alla NXT Arena

Secondo promo per Bobby Roode che si interseca con quello già vinto in precedenza. Il suo promo di debutto a NXT infatti è il perfetto esempio, quasi da manuale, di come si possa caratterizzare un personaggio con un solo promo, in cui parte da face ma poi riesce a rovesciare l’atteggiamento del pubblico con poche frasi, ma precise al cuore, definendo in un attimo quello che è il modo di vedere del personaggio. Citazione anche per il promo di Balor in cui sfidava Nakamura dopo la sconfitta nel match nella gabbia con Joe, da far vedere a chi pensa che l’irlandese non sappia usare in maniera creativa e non banale.

Marsupilami: Introduzione di Bobby Roode

Y2Giovy:Introduzione di Bobby Roode

ChristiaNexus:Introduzione di Bobby Roode

Iadraiola:What’s next for Finn Balor?

Baltz:Introduzione di Bobby Roode

Match dell’anno: Shinsuke Nakamura vs Sami Zayn – Takeover Dallas

Quasi un plebiscito per il match dell’anno, ovvero la battaglia che ha sancito il passaggio di testimone tra Nakamura e Zayn come top face del roster. Un match brutale, teso, intenso come da anni non se ne vedevano, che ha messo in mostra le doti del debuttante al tempo Nakamura e ha fatto da cappello alle grandi prestazioni in PPV di Sami, in quello che è stato secondo me il match dell’anno nella globalità del mondo del wrestling. Citazione doverosa per il match di coppia per I titoli di Toronto, in cui Ciampa, Gargano, Dawson e Wilder hanno messo in piedi una battaglia senza esclusione di colpi, con una terza caduta che rientra subito nell’olimpo delle migliori prestazioni per questa tipologia di match.

Marsupilami: Nakamura vs Zayn

Y2Giovy:Nakamura vs Zayn

ChristiaNexus:Nakamura vs Zayn

Iadraiola:Nakamura vs Zayn

Baltz:#DIY vs Revival, 2 out of 3 falls

Miglior Takeover: Takeover Dallas 

Anche nel 2016 gli speciali di NXT non hanno deluso in nessun caso. La nostra giuria ha deciso di dare il premio di miglior speciale live allo spettacolo pre-Wrestlemania, spinto da almeno 3 match di altissima qualità(Nakamura-Zayn- Bayley\Asuka e Alpha\Revival) e un buon main event tra Joe e Balor, macchiato, letteralmente, dal taglio al samoano ad inizio match che ha portato a diversi stop nel corso di tutta la sfida.

Marsupilami: Takeover Dallas

Y2Giovy:Takeover Dallas

ChristiaNexus:Takeover Brooklyn II

Iadraiola:Takeover Dallas

Baltz:Takeover Dallas

Tag Team dell’anno: The Revival – Dash Wilder and Scott Dawson

Primo en plein della nostra lista e direi che si tratta di uno di quelli strameritati perchè, se la categoria tag team ha passato una annata molto positiva, gran parte del merito è stata di Dash e Dawson che si son dimostrati perfetti sia fuori dal ring nel risultare odiosi e sempre credibili, che fra le corde,dove il loro stile dalle origini old school ma perfettamente calato nel 2016 si è sempre amalgamato in maniera perfetta con tutti gli avversari affrontati, sfoderando match sempre intensi e molto belli da vedere. Resta ancora un piccolo dubbio su come possano esser sfruttati in ambienti diversi ma per ora teniamoci quanto di buono fatto e godiamoceli ancora a NXT almeno per l’inizio del 2017.

Marsupilami: The Revival

Y2Giovy:The Revival

ChristiaNexus: The Revival

Iadraiola:The Revival

Baltz:The Revival

Heel dell’anno: Samoa Joe

Altro premio, altro giro e altra unanimità di veduta della giuria che assegna il premio del cattivone dell’anno a Samoa Joe la cui cattiveria è stata sfruttata al meglio nelle faide con Balor e Nakamura,facendone di lui una bestia pronta a tutto pur di avere la cintura di campione NXT alla sua vita, o meglio sulla sua spalla con il fido asciugamano. La sottofaida con Regal secondo me è una delle perle nascoste di questo anno di NXT e spero che, prima del debutto in uno dei due roster principali, ci sia una resa dei conti tra I due, anche solo verbale, in modo da chiudere anche questa sfida.

Marsupilami: Samoa Joe

Y2Giovy:Samoa Joe

ChristiaNexus:Samoa Joe

Iadraiola:Samoa Joe

Baltz:Best feud: Samoa Joe

Face dell’anno: Shinsuke Nakamura

Premio decisamente meritato per il giapponese, che fin dal suo debutto a NXT è entrato nel cuore dei tifosi con il suo stile sicuramente non ortodosso, ma emozionante e empatico con il pubblico. Visto dal vivo, in particolare, il suo carisma è quasi toccabile a mani nude, l’aria diventa elettrica generando un effetto quasi magnetico su quello che il giapponese, con I suoi manierismi e I suoi atteggiamenti comunica al pubblico.

Marsupilami: Shinsuke Nakamura

Y2Giovy:Shinsuke Nakamura

ChristiaNexus:Bayley

Iadraiola:Shinsuke Nakamura

Baltz:Shinsuke Nakamura

Lottatrice dell’anno:Asuka

Terzo voto unanime nella nostra lista e non poteva esser diversamente, dato il dominio incontrastato della campionessa NXT fin dal suo arrivo nella WWE, culminato nella vittoria del titolo a Dallas e le successive conferme in tutti gli speciali successivi. Ora viene però per lei la parte difficile, dimostrare di poter esser la base di una divisione che ha bisogno di un buon lavoro di ricostruzione e non solo la stella solitaria che brilla e brucia tutto ciò che la circonda.

Marsupilami: Asuka

Y2Giovy:Asuka

ChristiaNexus: Asuka

Iadraiola:Asuka

Baltz:Asuka

Lottatore dell’anno: Shinsuke Nakamura

Ed eccoci al premio più prestigioso e , come logica vuole, se la giocano il miglior face e il migliore heel e a spuntarla, proprio come nel loro duello sul ring, è il giapponese, che in solo 9 mesi è riuscito a diventare sinonimo e uomo immagine del brand, impresa che alcuni alla vigilia ritenevano difficile ma alla fine riuscita, non snaturando l’identità originale del lottatore ma integrandola in maniera naturale nel modo di veder l’intrattenimento della WWE.

Marsupilami:Samoa Joe

Y2Giovy:Shinsuke Nakamura

ChristiaNexus:Samoa Joe

Iadraiola:Shinsuke Nakamura

Baltz:Shinsuke Nakamura

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.