Benvenuti anche oggi in questo mercoledì di sole con il nostro consueto appuntamento con 205 Live.

 

Rivediamo qualche frame sulla sfida conclusiva della scorsa settimana, quella tra il luchador messicano Kalisto e l’australiano Murphy; proprio quest’ultimo avrà la possibilità di affrontare il campione dei pesi leggeri a Super Show Down.

Sigla e pyros, la puntata può iniziare.

Partiamo subito col primo match della serata.

 

GRAN METALIK VS TONY NESE  (4 / 5)

Il primo ad entrare è proprio il lottatore americano. Ci spostiamo poi nel backstage dove Kayla Braxton tenta di porre qualche domanda a Nese, ma egli si mostra abbastanza infastidito così l’intervistatrice parla invece con Buddy Murphy e gli chiede della sua prossima opportunità per il titolo contro Alexander. L’australiano ha detto che era una decisione ovvia e facile da prendere per il GM. Infatti, l’ultima volta che si sono incontrati è stato nella città natale di Cedric e Murphy è arrivato “così vicino” alla vittoria. Così ora, Alexander sta arrivando nella sua città natale e ha in programma di prendere quel titolo.

Torniamo sullo stage e vediamo arrivare Nese. Sale sul quadrato e il match può iniziare.

Kalisto, Lince Dorado e Murphy sono stati banditi dopo quello che è successo tra i due gruppi la scorsa settimana.

Iniziale scambio di takedown da entrambi le parti, fino a quando il luchador colpisce con una ciop il petto dello statunitense e con un drop kick che sbalza Nese fuori dal quadrato; il luchador tenta di volare ma, questa volta, l’avversario è più furbo di lui e lo fa cadere nella pericolosa zona dell’apron ring, dove tenta una powerbomb ma stavolta è Metalik ad avere un’ottima difesa, prima di essere inviato nella zona della balaustra. Il lottatore messicano viene spedito coercitivamente sul ring ma riesce ad uscire abbastanza in fretta da uno schienamento ai suoi danni, tentando anche una timida difesa fatta di pugni e diversi kick, tutti andati a segno. Il luchador continua la sua offensiva provando un tornado DDT ma, anche in questo caso, viene murato dall’altro combattente della contesa, che lascia cadere a faccia in giù il messicano per poi coprirlo 1.. 2.. NO!

Superkick di Metalik, cerca una hurricanrana, Nese lo prende e lo fa girare sulla barricata. Di nuovo sul ring, l’atleta statunitense attacca con un northern lights suplex. Copre 1 .. 2.. NO! Il luchador risponde con degli ottimi colpi, lo copre 1.. 2 .. NO!! Il lottatore messicano connette con un headspring, ma viene catturato con un spinning heel kick. ”The premier athlete” cerca di raggiungere la cima della corda ma viene preso a calci dal messicano che salta, poi, sopra la cima della corda e manda lo statunitense a schiantarsi sul pavimento con una hurricanrana. Il lottatore mascherato continua la sua offensiva con un moonsault sul pavimento, Nese torna sul ring e colpisce con un fosbury flop sul messicano, a questo punto, lancia l’avversario sul ring, si dirige verso l’alto, effettua un 450 splash, invece Metalik attacca con un superkick e un metalik driver. Copre 1.. 2 .. NO!! Entrambi finiscono in cima, ma è ancora il luchador ad attaccare con una hurricanrana, torna su, cammina sulla corda, abbassa il gomito e tenta lo schienamento 1.. 2.. 3!!

Arrivano anche gli altri due lottatori messicani a festeggiare con il loro compare.

 

Vincitore: Gran Metalik

 

Rivediamo quanto successo settimana scorsa con Itami che era impegnato sul ring in un match e fu interrotto dal ritorno di Mustafa Ali.

Ci troviamo poi nel backstage dove il General Manager dello show dice ad un arbitro di tenere d’occhio Alexander e Gulak, per evitare che possa succedere qualcosa. Il direttore di gara si allontana ed arriva Ali; il wrestler pakistano dice che avrebbe voluto vedere il GM con la tenuta degli AOP (fare riferimento a Raw xD) Maverick afferma che ciò che lui fa il lunedì sera non lo riguarda, ma che gli riguarda ciò che succede il martedì e che Ali non potrà salire su un ring fino a che non avrà il suo permesso.

 

NOAM DAR VS BRIAN KELLY (2 / 5)

Prima che suoni la campanella, fa il suo ingresso Lio Rush che si siederà al tavolo dei commentatori. Ora il match può ufficialmente iniziare. Dar controlla facilmente il suo avversario mentre Rush parla di quanto malamente Maverick lo sta usando nelle ultime settimane. La Supernova scozzese ha tenuto gli occhi su Rush mentre ha colpito Kelly con la sua finisher per segnare una vittoria facile, anche se lo jobber gli ha dato del filo da torcere.

VINCITORE: NOAM DAR

 

Nel post-partita, Dar e Rush si guardano l’un l’altro. Rush si mette in piedi sul tavolo e applaude lo scozzese.

Nel backstage, Maverick interrompe Cedric Alexander e gli dice di mantenere le cose professionali o non ha problemi ad intervenire.

Ci viene annunciato che settimana prossima si sfideranno Gran Metalik e Buddy Murphy.

Torniamo sullo stage dove sta facendo il suo ingresso il campione cruiserweight che chiama Gulak per poterlo affrontare. Ad entrare però non è lui bensì TJP, il quale afferma che lo statunitense non c’è e che è un pò un‘opportunista, continua dicendo che non gli piace aspettare le cose e vuole un match con Alexander per il titolo. Arriva Maverick, il quale dice che c’è solo una persona che può sancire i match, cioè lui, quindi annuncia ufficialmente che questa sfida ci sarà stasera!

 

CEDRIC ALEXANDER VS TJP (4 / 5)

Il campione parte subito forte, e lo sfidante finisce quasi subito al suolo. È ancora Alexander ad avere il controllo del match con un suicide dive, con una grande chop, e i due finiscono sull’apron ring. TJP quindi pianta Alexander lì e torna nel ring, TJP blocca un octopus stretch e lo ribalta in un pin, copre 1.. 2.. NO!! Chi attacca è ancora il campione che connette con un dropkick e una springboard, prova la copertura 1.. 2.. NO!! Ma la reazione dello sfidante non tarda ad arrivare, ecco, infatti, che connette con un arm snap, un suplex e un belly-to-back suplex; copre 1.. 2.. NO!! TJP continua a lavorare al braccio. Alexander finisce sull’apron ring, tenta una springboard clothesline e viene ferito al braccio. Colpisce con un boot in piena faccia, una clothesline, una rolling elbow e, per finire, con una doppia ginocchiata allo stomaco, copre 1.. 2.. NO!!

Lo statunitense di origine filippine connette con una doppia wrist-lock con body scissors e un’armbar ma il campione afferra la corda inferiore. TJP tenta un’altra presa di sottomissione al braccio ma Alexander finisce dietro lo sfidante e attacca con una lumbar check, 1.. 2.. 3!!

VINCITORE: CEDRIC ALEXANDER

 

Nel post match, Gulak esce con un microfono, prende in giro il campione e dice che accetta la sfida di Alexander per finire le cose. Da dietro Jack Gallagher attacca, Alexander tenta una contromossa, ma Gulak atterra con un grosso lariat, applica poi la gu-lock, a questo punto esce Maverick con un gruppo di arbitri per portarlo via. Gulak urla “Dammi la mia rivincita!”

E così finisce questa puntata.

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità del lottato
6,5
Qualità dei promo
7,5
Evoluzione Storyline
7
Desil
Ho 23 anni, seguo il wrestling da talmente tanti anni che non ricordo nemmeno quando ho iniziato. Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV; sarò realizzata se di questa passione potrò farne un vero e proprio lavoro, nel frattempo che questo accada, scrivo su ZonaWrestling report di 205 Live e di NXT UK. Dopo anni di interruzione dal wrestling, nel novembre del 2014 sono rimasta incantata dalla " scheggia impazzita" Dean Ambrose e da allora sono sua fan; dopo qualche anno mi sono appassionata a Seth Rollins.. senza dimenticare i miei wrestler preferiti di tutti i tempi: Eddie Guerrero e The Undertaker. Altri lottatori per me interessanti sono: Finn Balor, Drew McIntyre, Aj Styles e Mustafa Ali.