Benvenuti lettori di Zona Wrestling. Oggi c’è di nuovo The Notorious alla tastiera, pronto per riportare ed analizzare questa nuova puntata di 205 Live. Senza indugiare ulteriormente, iniziamo.

L’episodio incomincia con un video che ci illustra quelli che saranno gli eventi più importanti della serata: The Brian Kendrick & “Gentleman” Jack Gallagher vs Lucha House Party; il ritorno all’azione di Tony Nese; Buddy Murphy vs Mustafa Ali.

Come settimana scorsa, è un match tag team ad aprire le danze.

Lucha House Party (Gran Metalik & Lince Dorado) vs The Brian Kendrick & “Gentleman” Jack Gallagher 

(2,5 / 5)

Dato che Kalisto rimane all’angolo dei suoi compagni, Drew Gulak si presenta a bordo ring e si aggiunge ai telecronisti, mettendo pressione al suo rivale. Inizio caratterizzato da prese al tappeto e un’infinita serie di roll-up, tutto arricchito da quel sano comedy che non guasta mai. Dopo un inizio noioso, ci pensano i due lottatori mascherati ad alzare notevolmente il ritmo, i quali eseguono qualche mossa spettacolare, senza lasciare spazio per l’offensiva avversaria. Tutto questo fino alla Shooting Star Press di Dorado, che chiude l’incontro.

Winner: Lucha House Party 

Finito il match, viene trasmesso sul titantron un video pubblicato da Mustafa Ali sul suo profilo Twitter, nel quale si dice fiducioso per il risultato del match che lo vedrà coinvolto nel corso della puntata.

Di tutta risposta, viene ripreso Murphy negli spogliatoi, il quale inizialmente parla con Tony Nese, con i due che si motivano a vicenda, poi, viene intervistato, dicendo di essere diventato inarrestabile. In conclusione, l’ex NXT invita il campione di categoria a seguire l’incontro.

È arrivato il momento di Tony Nese.

Tony Nese vs Local Competitor (Keith Clayball)

[s.v.]

The Premier Athlete permette all’avversario sconosciuto di durare più del previsto, ma la contesa rimane non valutabile: questa è stata più una vetrina per il vincitore che un match, dato che Nese ha portato a casa la vittoria agevolmente.

Winner: Tony Nese

In seguito, ci viene mostrato un video recap su tutto ciò che è successo tra Akira Tozawa e Hideo Itami nelle scorse settimane.

Dopo la pausa, Cedric Alexander va a colloquio da Drake Maverick, con quest’ultimo che chiede al campione di non intervenire durante il match. Alexander riferisce che non ci sarà nessun problema, dato che aspetterà la definitiva resa dei conti con Murphy per dargli una lezione.

Infine, il GM annuncia che, la settimana prossima, in occasione dello show in Inghilterra, i cruiserweight affronteranno i migliori wrestler della UK division.

Mustafa Ali vs Buddy Murphy 

(3,8 / 5)

Dopo una serie di scambi sul quadrato, la contesa si sposta momentaneamente a bordo ring, con Buddy Murphy che ha inizialmente ha la meglio su Ali. Anche sul ring, Murphy continua a dominare, con il campione cruiserweight che, nel frattempo, guarda la contesa dal Backstage preoccupato. Per risollevarsi, Mustafa Ali inizia ad aggirare l’avversario correndo, ma finisce poi per scontrarsi con lui dopo un Double High Crossbody. Successivamente, i due wrestler provano a sottomettersi con una Sleeper Hold, senza successo. Poco dopo, il wrestler di Chicago esegue un’ottima manovra con l’ausilio delle corde, alla quale l’avversario risponde per le rime. Dopo tre Powerbomb si pensa ad un KO come settimana scorsa, però Mustafa fa sentire di essere ancora vivo con una Face Buster. A questo punto, i due mettono in piedi un’ottima sequenza fuori dal ring, Ali riporta Murphy sul ring, prova a schienarlo ma è solo rope break. Il finalista del torneo per riassegnare il titolo esegue una 450 splash, che Buddy schiva. Dopo aver lanciato il suo rivale contro il palo di sostegno, Buddy Murphy chiude il match.

Winner: Buddy Murphy 

La puntata si chiude con i festeggiamenti del vincitore del Main Event.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
5.5
Evoluzione delle storyline
5
The Notorious
Ho 19 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti. F**k The Mayweathers.