Benvenuti amici a questo nuovo appuntamento con lo show dei pesi leggeri; innanzitutto voglio scusarmi con voi per i ritardi dei miei report di questa settimana dovuti ad un impegno all’università. Dopodichè voglio fare gli auguri a tutte coloro che portano il mio stesso nome (mi chiamo Lucia) per l’onomastico.

Dopo questa doverosa introduzione partiamo subito con la puntata.

Come d’abitudine, dopo la sigla c’è il General Manager Maverick che fa il punto della situazione e ci ricorda ancora una volta che questa domenica a TLC saranno protagonisti anche i cruserweight con il match titolato tra Cedric Alexander e il campione Buddy Murphy; entrambi avranno un match questa sera.

La puntata apre subito in modo scoppiettante con l’ingresso del campione, egli doveva combattere contro Noam Dar, il quale, però, non è stato autorizzato a gareggiare, quindi il suo sostituto è….

LUCHA! LUCHA! LUCHA!

I tre luchador si presentano sullo stage ma lo sfidante odierno del campione è Gran Metalik.

Buddy Murphy vs Gran Metalik 

4 out of 5 stars (4 / 5)

Murphy parte subito forte tentando di riscattarsi dopo la prima sconfitta subita (nel tag team match in cui è stato schienato da Cedric) da quando ha conquistato il titolo. La prima grande mossa di Metalik è stata l’hurrincanrana dalla barricata prima di tornare sul ring per un quasi-caduta, ma il campione l’ha preceduto eseguendo un’incredibile suplex.

Appoggiato dal pubblico, Metalik ha fatto del suo meglio per respingere i colpi di Murphy, portandolo giù con una serie di mosse altissime e segnando una quasi-caduta. Entrambe le superstar hanno fatto di tutto per vincere; però, dopo che il luchador ha neutralizzato la mossa finale dell’avversario, il campione ha effettivamente trovato l‘apertura per tentare nuovamente la Murphy’s law, evitando prima l’offensiva del rivale e poi lo ha neutralizzato dalle corde, chiudendo così un match molto combattuto e imprevedibile.

WINNER: BUDDY MURPHY

I nostri amici commentatori ci mostrano il recap di settimana scorsa del match tra Gulak e Kendrick, quest’ultimo vinse per squalifica “per gentile concessione” del Gentleman (scusate il gioco di parole) e successivo pestaggio ai suoi danni senza che Tozawa potesse far qualcosa.. Finito il filmato, siamo in zona intervista dove sono presenti proprio Kendrick e il giapponese che tenta di renderlo più presentabile aggiustandogli la giacca (secondo me, sarebbe da cambiare proprio tutto il look, eh), successivamente a questo nuovo tag team si aggiunge Maverick, il quale informa i due che settimana prossima se la vedranno contro il duo Gallagher- Gulak in uno street fight match, il GM chiede loro cosa ne pensa dal momento che entrambi rimangono “imbambolati”, il primo a parlare è lo statunitense il quale afferma che è cambiato e quando è tornato ha “manipolato” le persone perché voleva disperatamente raggiungere il suo sogno e nessuno è meglio di Tozawa in questo caso; continua il suo discorso dicendo che in un certo senso deve ringraziare i suoi due ex alleati per averlo sconfitto e nel loto match di settimana prossima dimostreranno che sono loro due a dover sollevare la divisione dei pesi leggeri. Il giapponese concorda sul fatto che sia un uomo cambiato, ma il problema è che sembra uguale;

“Ma non preoccuparti, ho un’idea! “

Se ne vanno, ma Akira ritorna e dice a Drake che è stato licenziato perché ha perso i titoli; Maverick sottolinea l’inesattezza di ciò quando il suo interlocutore è già andato via; questo segmento finisce così.

Subito dopo viene mostrato un promo dei due cattivoni di questa faida, Gallagher e Gulak i quali dicono che Brian è stato licenziato già due volte e che loro due possono avere tutto ciò che vogliono e lo dimostreranno settimana prossima.

Ancora un riepilogo, questa volta di Ariya Daivari della scorsa settimana; dopodichè intervista anche per lui. Dice che il wrestling è semplice: trovare due degli uomini più duri e lasciarli combattere fino a quando non ne rimane uno in piedi, non è mai stato concepito per essere appariscente o carino. È stato fuori sette mesi con un collo ferito ed è tornato per cambiarlo. A raggiungere il leone persiano è Hideo Itami, il quale dice di aver visto il suo match la settimana scorsa e che ha fatto un buon lavoro. Offre una stretta di mano, Ariya accetta e Itami se ne va. Daivari dice che lui è uno degli ultimi veri uomini da queste parti, qualcuno che merita rispetto.

Siamo pronti per il main event!

Cedric Alexander vs Tony Nese

4 out of 5 stars (4 / 5)

Con l’universo WWE saldamente al suo angolo, Alexander ha rinchiuso Nese al centro del ring, contrastando la forza del Premier Athlete e rifiutandosi di essere intimidito dalle sue continue provocazioni. Nese ha letteralmente smantellato il suo avversario con una combinazione di prese tecniche e colpi intensamente potenti nelle prime fasi, e il Premier Athlete ha continuato ad affermare il suo potere e a testare la resistenza di Alexander, assicurandosi nel contempo di fare trash talking. Incanalando l’energia dell’universo WWE, Alexander si libera da un blocco al mento e abbatte Nese con un flatliner. Alexander ha esercitato una pesante pressione offensiva, impedendo al suo avversario di colpire. Il premier athlete riesce a recuperare da quella situazione difficile, addirittura neutralizza la mossa finale di Ced. Tuttavia, l’ex campione ha recuperato rapidamente e ha stordito l’avversario con il neutralizer prima di eseguire con successo il lumbar check per la vittoria.

WINNER: CEDRIC ALEXANDER

Buddy Murphy fa il suo ingresso e Alexander vuole combattere! Il campione si toglie la cintura e corre verso il ring, i due si azzuffano a centro ring e alla prima occasione possibile, Murphy esce dal ring ma viene sorpreso dal suo avversario a TLC con un lancio dal ring, l’atleta di colore ritorna sul ring e invita il campione a seguirlo, egli fa qualche passo ma poi torna indietro e ne va.

Con lo sfidante al titolo che invita il campione a combattere mentre questi se ne va nel backstage finisce così questa puntata.

Per questa settimana con 205 Live finisce così, ci ritroviamo domani con entrambi i report di NXT UK 🙂

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7,5
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
7
Desil
Ho 24 anni e seguo il wrestling da tanti anni (anche se con qualche interruzione). Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV cercando anche nel frattempo di svolgere un lavoro semi serio come consulente Chogan; scrivere report di 205 Live ed NXT UK ha acceso in me una vera e propria passione per la scrittura, della quale non so più farne a meno. Attualmente seguo poco il wrestling ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW