Benvenuti lettori di ZonaWrestling a questo nuovo appuntamento con lo show dei pesi leggeri. 🙂

Partiamo subito con il video recap della sfida titolata a Survivor Series tra Mustafa Ali e il campione Buddy Murphy che è riuscito a mantenere la cintura.

Ad aprire la puntata è proprio quest’ultimo:

“Ladies and gentleman welcome to my 205 Live”

Prima che inizi lo show ha una domanda per noi: “credevate veramente che Mustafa Ali mi avrebbe sconfitto?!” Lui risponde dicendo che la nostra opinione non significa niente per lui, perché ha dimostrato ad Ali e al resto del mondo che non si può fermare l’inarrestabile.

In questo momento fa il suo ingresso Tony Nese, pronto per il suo match. Il suo sfidante è Noam Dar..

Prima che il match inizi ci viene mostrato un video dello scozzese in cui ci parla di come ha chiesto a Drake Maverick l’opportunità per un match dopo aver diviso il suo tempo tra 205 Live e NXT UK. Ora è pronto a concentrarsi sull’essere un cruiserweight e a battere Nese.

Tony Nese (w/Buddy Murphy) vs Noam Dar 

(3 / 5)

Lo scozzese finisce ben presto all’angolo e Nese inizia, come suo solito, a vantarsi dei suoi muscoli. I due poi ritornano al centro del ring e Dar riesce a chiudere l’avversario in una headlock, da cui, però, riesce a liberarsi abbastanza in fretta. La supernova riesce a prendere velocità e di conseguenza, il controllo del match, tenta anche di vincerlo con un roll up ma inutilmente. Ancora Dar a “comandare le danze” gettando letteralmente l’avversario nella zona dell’apron ring e facendolo cadere malamente in quella stessa zona, prima di colpirlo con un dropkick che manda a terra il premier athlete; il campione dei pesi leggeri va ad assicurarsi delle condizioni dell’amico; lo scozzese va a prendere il rivale e inizia a discutere proprio con Murphy, ciò favorisce Nese che riesce a riprendersi in fretta ed è lui a colpire per primo; dopodichè lo scozzese viene riportato coercitivamente nel quadrato e viene schienato; ma al conto di due egli riesce a rialzare la spalla, viene, poi, chiuso nella bodyscissors, la supernova tenta di alzarsi tentando anche una copertura ma nulla di fatto: non riesce a liberarsi da quella presa. Nese passa a bloccargli il punto vita, Dar si rialza ma viene intrappolato nella bear hug.

Lo statunitense tenta una mossa aerea dalla corda più alta ma ci pensa lo scozzese ad evitare che questo accada facendolo cadere, prima di colpirlo con degli uppercut e un suplex, che però non lo porta alla vittoria: il conto del direttore di gara, infatti, si ferma al due. Nese tenta di porsi in vantaggio con dei calci ma Dar lo sorprende con una guillotine choke! Il premier athlete riesce comunque ad uscirsene ben presto e tenta, con successo, di riprendere il comando dell’incontro, prova ad eseguire dalla seconda corda uno springboard moonsault ma lo scozzese, ancora lucido, è riuscito a spostarsi all’ultimo secondo utile e riesce anche ad imprigionare nuovamente l’avversario nella presa della ghigliottina. Nese lo contrasta con un northern lights suplex per un conto di due; lo scozzese applica una waistlock e degli upkicks e tenta di vincere di sorpresa con un roll up: ma niente anche questa volta! Dar prende a calci la sua gamba, poi effettua una gourdbuster e per finire, lo attacca dalle corde con un running knee … ANCORA NO! Murphy, approfittando della distrazione dell’arbitro, colpisce lo scozzese che lo calcia via ma si distrae e viene colpito una ginocchiata dietro la testa, con un german suplex  negli arridatoi e,per finire, con la running Nese! 1..2..3!! 

WINNER: TONY NESE 

Il campione sale sul ring per festeggiare la vittoria dell’amico e fa cadere lo scozzese a terra, il quale era steso KO nella zona dell’apron ring.

Mustafa Ali ottiene un promo da dietro le quinte. Dice di essere ferito, e non solo fisicamente, ma anche nella sua testa. Non vuole dimenticare questo dolore, non se ne allontana, vuole abbracciarlo, sentire ogni singola oncia, quindi quando sarà tentato di rimanere giù, ricorderà come si sente in questo momento e si rialzerà. Dice che dovrebbe ringraziare Buddy Murphy per il dolore, perché ora lavorerà ancora più duro, scaverà ancora più a fondo e trasformerà questo dolore in potenza. Finisce il suo discorso promettendo che diventerà campione Cruiserweight.

Il GM dello show (questa volta più tranquillo rispetto a domenica xD) parla con l’arbitro Danilo Anfibio dicendogli che dovrà fare attenzione nell’incontro tra TJP e Gran Metalik, in quanto prende molto seriamente la minaccia della signora Kanellis di settimana scorsa. Il direttore di gara esce e ad entrare è Cedric Alexander dice che è stato bello tornare a vincere. Maverick dice che è stato un grande match e c’è un’incontro che ha sempre voluto vedere, e ora è il momento: Cedric Alexander e Mustafa Ali contro Buddy Murphy e Tony Nese si sfideranno in un tag team match nel main event di settimana prossima! WOW!! 

Akira Tozawa e The Brian Kendrick vs Jobbers

(2 / 5)

Prima che questo match inizi, Drew Gulak e Jack Gallagher vengono intervistati nel backstage. Gallagher dice che era solito guardare Kendrick, ma ora si è schierato con un mascalzone, e Gulak dice che loro due non sono una squadra di tag, non come lui e Jack, quindi se si avvicineranno di nuovo a loro, loro gli faranno male.

Match abbastanza breve con Akira Tozawa e The Brian Kendrick che hanno ottenuto una facile vittoria su i due talenti. I due poi festeggiano al centro del ring.

Murphy e Nese passeggiano nel backstage quando vengono fermati per un’intervista. Buddy dice che li ha battuti tutti e due individualmente, quindi immagina cosa faranno la prossima settimana. 

Ci viene mostrata la grafica che conferma che il tag team match ci sarà, inoltre, ci viene annunciato che settimana prossima ritornerà a 205 Live Hideo Itami..

Ma ora, siamo pronti per il main event!

Gran Metalik  vs TJP 

(4 / 5)

I primi ad entrare sono i tre del Lucha House Party

Rivediamo quanto successo tre settimane fa quando Metalik stava festeggiando la sua vittoria e fu attaccato alle spalle da Perkins che riuscì a strappargli la maschera.

Dopodichè fa il suo ingresso Maria Kanellis che introduce sia il marito che TJP; entrambi indossano le maschere che hanno rubato ai tre luchador, questi ultimi si avviano alla rampa mentre alcuni arbitri e Maverick cercano di allontanarli e di riportare un pò di ordine. Il GM fa salire sul ring i due contendenti di stasera e fa allontanare gli altri tra le proteste..

Ora sì che l’incontro può veramente iniziare!

A partire subito forte è proprio il luchador, riesce quasi subito a lanciare l’avversario fuori dal ring. Dopodichè lo riporta coattivamente al centro del quadrato e tenta di lanciarsi dalla corda e lo prende! Lo copre 1..2.. NO!! Perkins scivola fuori dal ring e prende la via del backstage, ma Metalik non vuole che finisca così e lo va a riprendere e lo riporta nel perimetro delimitato dalle corde; qui lo colpisce con una sling blade, ancora il luchador che tenta di lanciarsi dalle corde ma viene bloccato e imprigionato in un half crab; riesce tuttavia a raggiungere ben presto le corde per il rope break. Metalik si fa scivolare fuori dal quadrato ma qui subisce un’ottima mossa aerea di Perkins, prima che entrambi rientrano nel ring.

Lo statunitense continua a “comandare” il match con una serie di pugni e con un calcio in pieno volto mentre l’avversario è steso al suolo come la classica pelle di daino.. Anche se questi sembra che sia ancora in partita e si sta rialzando lentamente ma, proprio nel momento in cui sembra farcela, Perkins lo ributta giù e lo colpisce con una springboard senton per un conto di due. Ancora una volta, TJP tenta di togliere la maschera al messicano ma viene richiamato dall’arbitro; rolling into the back suplex e un’ulteriore copertura del lottatore di origini filippine, ancora due però. Il luchador viene intrappolato in una facelock, ma Metalik riesce ad uscirne e tenta di mettere a segno qualche buon colpo ma viene colpito da una taintbuster, lo statunitense tenta anche la copertura ma nulla di fatto. Ancora lui a chiudere l’avversario in una muta lock, il luchador tenta di strisciare fino alle corde e costringe l’avversario ad una pausa parziale colpendolo con dei pugni, ma Metalik è ancora nella presa di sottomissione! Questa volta il luchador riesce a strisciare fino alle corde e a forzare il rope break: è l’arbitro che stacca i due wrestler.

Serie di colpi all’angolo, Perkins sale sulla corda più alta ma viene raggiunto presto dall’avversario: i due lottano per vincere la posizione, TJP va con un gourdbuster ma Metalik atterra in piedi e colpisce un dropkick , che gli consegna un conto di due. Il luchador sale sulla corda più alta per un moonsault ma l’avversario l’ha murato alzando le ginocchia! A questo punto, lo statunitense connette con una powerbomb ma,anche in questo caso, è un nulla di fatto e la storia si ripete quando Perkins tenta una mossa aerea. Metalik è vicino alle corde quando subisce un dropkick in quella zona, tenta una hurricanrana ma entrambi i wrestler finiscono a terra! Sembrano messi male tutti e due, il primo a rialzarsi è, comunque, il luchador che riporta nel ring anche il suo rivale, connette la sua metalik driver dopodichè sale in cima, cammina sulle corde ma il suo elbow drop viene bloccato! Perkins chiude l’avversario in una armbar, il luchador tenta di rialzarsi ma questa volta viene intrappolato alla gamba sinistra, strisciando egli arriva alla corda più bassa ottenendo così la salvezza. TJP prende una pignatta dei Lucha House Party, probabilmente vuole sfruttarla a suo favore, ma viene letteralmente murato da una ciop di Metalik, questi la mette a posto, serie molto confusa tra i due ma ad avere la meglio è proprio il luchador con una sunset flip.

WINNER: GRAN METALIK

A festeggiare l’amico arrivano anche Kalisto e Dorado.

Si sente urlare Maria Kanellis al GM , i due sono sullo stage e Maverick tenta di calmarla ma proprio in questo momento sul ring arriva Mike che colpisce con una sedia i luchador!! Anche Maria (che fino a poco prima stava malissimo) lascia il microfono a Maverick e si avvia verso il quadrato, anche il GM va verso il ring e chiama aiuto; arrivano altri arbitri che cacciano via gli heel. Con i tre festanti che si avviano nel backstage e con i tre del Lucha House Party stesi al suolo KO finisce questa puntata di 205 Live.

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7,5
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
7,5
Desil
Ho 23 anni, seguo il wrestling da talmente tanti anni che non ricordo nemmeno quando ho iniziato. Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV; sarò realizzata se di questa passione potrò farne un vero e proprio lavoro, nel frattempo che questo accada, scrivo su ZonaWrestling report di 205 Live e di NXT UK. Dopo anni di interruzione dal wrestling, nel novembre del 2014 sono rimasta incantata dalla " scheggia impazzita" Dean Ambrose e da allora sono sua fan; dopo qualche anno mi sono appassionata a Seth Rollins.. senza dimenticare i miei wrestler preferiti di tutti i tempi: Eddie Guerrero e The Undertaker. Altri lottatori per me interessanti sono: Finn Balor, Drew McIntyre, Aj Styles e Mustafa Ali.