Benvenuti amici e amiche di ZonaWrestling per la centesima puntata di 205 Live anche se leggermente in ritardo rispetto al solito.

Ma bando alle ciance e passiamo a ciò che ci interessa maggiormente.

Iniziamo subito forte con il GM che ci ricorda quanto avvenuto nelle precedenti occasioni tra Mustafa Ali e Hideo Itami; i due si affronteranno in un Falls Count Anywhere match. 

Intanto, siamo pronti per l’azione!

Lince Dorado (w/Gran Metalik & Kalisto) vs Mike Kanellis (w/Maria Kanellis)

(3,5 / 5)

Dorado parte subito forte con colpi continui e rapidi riuscendo anche a stupire l’avversario con una Hurricanrana e Kanellis si chiama una pausa, parlotta un pò con la consorte per poi far ripartire l’azione, anche se è sempre lui a subire l’offensiva del luchador ma con un colpo ben assestato Kanellis riesce, anche se momentaneamente, a prendersi un minimo vantaggio sul rivale colpendo con vari calci mentre il luchador è a terra all’angolo.

Intanto, ci spostiamo brevemente nel backstage dove TJP sta osservando il match

Tornati al match, è sempre lo statunitense a “dettare legge” nel ring, ma la gloria dura poco; infatti, il portoricano risponde agli attacchi di Kanellis e lo lascia cadere fuori dal ring, tenta un suicide dive ma viene distratto dalla voce molto soave (si fa per dire) della signora Kanellis, favorendo così il marito che riesce a sorprendere il luchador il quale può solo subire i vari colpi dello statunitense, un pò di trash talking (che non guasta mai xD) e anche uno schienamento ma il luchador riesce ad alzare la spalla al conto di due (qui c’è la Kanellis che protesta con l’arbitro per la mancata vittoria del marito).

In tutto ciò, Kanellis marito applica una headlock, il portoricano, non senza fatica, riesce a liberarsi e a respirare qualche secondo mentre la “power couple” si invia a distanza un bacio (ah, l’amour :D). Nonostante questa pausa, è sempre l’ultimo arrivato ad avere il pieno controllo dell’incontro con un’ottima vertical suplex e una copertura (non fatta benissimo) che gli consegna il conto di due. Continua ancora la sua offensiva con prese di sottomissione alle braccia del luchador ma questi si libera e riesce anche a colpire con una hurrincarana e subito dopo tenta lo schienamento, ma, anche in questo caso, nulla di fatto. Il match continua!

Dorado è il primo a rialzarsi ma ciò non lo risparmia da un superkick in pieno volto, a cui segue un’inutile copertura; a seguire un calcio rotante da parte della Golden Lynx e un’ulteriore hurricanrana dalla corda più alta, il luchador tenta lo schiemanento ma il conto si ferma anche in questo caso a due; il portoricano è sbalordito, pensava di avere la vittoria in tasca ma così, purtroppo, non è stato. Ancora il luchador che tenta un sollevamento ma non ci riesce, è troppo indebolito con la schiena. Kanellis cerca di approfittare della situazione ma finisce vittima di un enzuigiri kick finendo,così, KO all’angolo. Dorado cerca il supporto dei suoi amici e del pubblico prima di eseguire una springboard stunner e una Shooting Star Press; copre l’avversario ma egli si salva per “il rotto della cuffia” mettendo il piede sulla corda più bassa. Kanellis si lascia scivolare a terra nel lato in cui sono presenti i due membri del Lucha House Party; il luchador tenta di riportarlo nel quadrato ma si distrae mentre parla con i suoi compagni; per lo statunitense è un’occasione ghiotta per lanciare l’avversario verso il palo di sostegno del ring prima di colpire poi gli altri due lottatori mascherati. Dorado, che ha visto tutto, colpisce Kanellis con una hurricanrana dalla terza corda, riporta l’avversario nel ring ma ci mette troppo permettendo così a Mike di far scattare la corda sul suo viso. Ciò gli ha spianato la via per la vittoria. Debutto vincente per Kanellis nello show viola!

WINNER: MIKE KANELLIS

Nel backstage troviamo Maverick che ringrazia il pubblico perchè grazie ad esso si è arrivato a questo primo traguardo: il 100esimo episodio! Il discorso poi si sposta sul main event di questa sera, “il quale sarà eccezionale”. Questa è serata di annunci, infatti il GM ci anticipa anche che settimana prossima ci sarà un’incontro per determinare il primo sfidante al titolo di Murphy.

Con un promo di Kendrick scopriamo che questi affronterà settimana prossima il “Gentleman” Jack Gallagher affermando che per lui “non avrà pietà”.

Un riepilogo dell’evento principale della scorsa settimana ci porta a un promo selfie di Lio Rush, egli nega che Cedric Alexander lo abbia quasi immobilizzato dopo quel “piccolo lumbar check”. Continua:

“Tutti sanno che le partite multi-uomo sono decise per fortuna e sono ancora imbattuto nei match uno contro uno”

Buddy Murphy e Tony Nese sono intervistati da Dasha Fuentes. Il campione dice che sa che DM farà la chiamata giusta la prossima settimana e metterà Tony come primo sfidante. Nese dice che batterà chiunque Drake gli ponga di fronte, e non importa chi di loro sia campione, sono loro a comandare a 205 Live. 

Falls Count Anywhere match: Mustafa Ali vs Hideo Itami 

(4,5 / 5)

Dopo l’arrivo dei sfidanti siamo pronti a partire.

Volano parole da entrambe (Ali dice “I respect you”) le parti; si inizia con una fase di studio e di controllo e a prendere il vantaggio iniziale è il giapponese mentre Ali è già fuori dal ring. A seguire una fase dell’incontro che prevede molte rincorse e attacchi rapidi da parte del pakistano, il quale “cementa” il vantaggio ottenuto con una hurricanrana e una springboard crossbody, tenta la copertura ma è troppo presto: Itami non si arrende! Anzi, si rialza e si avvia verso la barricata, ben presto viene raggiunto dal pakistano, entrambi sono vicino ai gradoni e il giapponese tenta di lanciarvi sopra l’avversario ma Ali riesce a difendersi ottimamente e a ribaltare la situazione: è Hideo a subire la mossa che aveva provato inutilmente qualche attimo prima. “Il cuore di 205 Live” riporta coercitivamente il giapponese nel quadrato per poi colpirlo con delle ciop nella zona dei pettorali; segue un’ottima difesa di Itami, il quale riesce ad evitare che l’avversario prenda il volo, anzi lo fa cadere malamente a terra (Mustafa ha sbattuto iil naso sulla zona dell’apron ring); il giapponese tenta subito di capitalizzare quest’opportunità ma il conto si ferma a due, è ancora Hideo che attacca lanciando Mustafa vicino alla balaustra, dopodichè lo riporta nel quadrato. Il pakistano continua a soffrire ma non vuole gettare bandiera bianca; la situazione, però, non cambia e il giapponese continua a farsi sentire (non solo con i colpi ma anche con le parole: “Do you respect me?“) . All’ennesimo kick out al due di Ali, Hideo decide di applicare una headlock. “The heart of 205 Live” tenta una timida ma alquanto inutile reazione: è ancora il giapponese a prevalere fino a che non viene sorpreso da un roll up e la situazione si è completamente ribaltata: adesso è Ali ad attaccare e Itami a subire, anche se adesso tutti e due sono stesi al suolo e il direttore di gara si accerta che stiano bene; entrambi arrivano ai paletti di sostegno gattonando e aiutandosi con le corde. Il primo a partire è il giapponese ma Ali si sposta rapidamente ed è lui a colpire con un enzuigiri kick e una face buster, tenta la copertura ma il conto si ferma a due. Il giapponese capisce che è in difficoltà e si lascia scivolare a terra, Mustafa prende la rincorsa ma sbaglia e finisce nella zona del cronometrista, cerca di saltare da quella zona ma Hideo lo fa scivolare.

Il giapponese pensa ad urlare contro i fan e non si concentra su Ali, questi dunque ha tutto il tempo per potersi riprendere; infatti è il pakistano che getta Hideo oltre la scrivania dei commentatori, prepara il tavolo per un possibile attacco da lì ma il giapponese, ancora una volta, riesce a “cambiare il vento” del match applicando una angle lock e nel frattempo, fa anche leva sull’orecchio dell’avversario con la propria gamba. L’arbitro segue tutto da vicino mentre Ali dice di non volersi arrendere; infatti riesce poi a girarsi e a togliersi dagli impicci, anche se per poco: riesce ad alzarsi ma con un super calcio viene spinto vicino alla barricata, Itami tenta subito la copertura ma anche in questo caso il conto dell’arbitro si ferma a due. La contesa ora si è spostata tra gli spalti, Ali riesce a colpire con un superkick approfittando della distrazione del giapponese, tenta anche la copertura ma è un nulla di fatto. Mustafa riporta il rivale nella zona intorno al ring ma viene colpito mentre sta rientrando anche lui, prima di essere lanciato vicino ai gradoni, Hideo li prepara per qualcosa. Ali ritorna e si azzuffano sulla rampa, ma Itami lo gira verso l’esterno con una clothesline sull’acciaio; tenta lo schienamento ma l’arbitro dice che è ancora due. Finiscono per combattere sul ringpost, il cuore di 205 Live colpisce con una crossbody dall’alto che fa cadere Itami su uno dei gradini smontati precedentemente. Mustafa va a prendere un tavolo, ma Hideo si riprende e lo spazza via con un calcio, dopodichè cerca di schiacciare la testa di Mustafa su quel gradone con uno degli altri, ma Ali evade per colpire con una DDT! Prepara un tavolo e connette con la 054 per porre fine alla faida.

Ali conclude dicendo che lo ha sempre rispettato.

Maverick annuncia che Ali affronterà Nese la prossima settimana per determinare il prossimo sfidante di Murphy.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
7
Desil
Ho 23 anni, seguo il wrestling da talmente tanti anni che non ricordo nemmeno quando ho iniziato. Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV; sarò realizzata se di questa passione potrò farne un vero e proprio lavoro, nel frattempo che questo accada, scrivo su ZonaWrestling report di 205 Live e di NXT UK. Dopo anni di interruzione dal wrestling, nel novembre del 2014 sono rimasta incantata dalla " scheggia impazzita" Dean Ambrose e da allora sono sua fan; dopo qualche anno mi sono appassionata a Seth Rollins.. senza dimenticare i miei wrestler preferiti di tutti i tempi: Eddie Guerrero e The Undertaker. Altri lottatori per me interessanti sono: Finn Balor, Drew McIntyre, Aj Styles e Mustafa Ali.