205 Live pare essere diventato o ambire a diventare, a tutti gli effetti, il quarto roster della WWE: nuovo general manager; fine delle loro apparizioni a Raw e promozioni da NXT direttamente nel roster dei pesi leggeri.

Per uno show che ha queste velleità un solo titolo, attorno al quale costruire la faida principale dello spettacolo, non basta. Ecco che la WWE, secondo diversi rumor che sono trapelati, sembra essere intenzionata ad introdurre un nuovo titolo tag, dedicato ai pesi leggeri.

Creare una categoria tag team all’interno di 205 Live potrebbe essere una mossa giusta. Sono molti i lottatori, già presenti nel roster, che potrebbero essere destinati alla categoria tag, anche per ovviare a qualche carenza nel lottato, più rara nel roster, o al microfono.

Nelle recenti puntate, tra un match di toreno e l’altro, ci hanno già presentato qualche nuovo tag team: Itami e Tozawa; il trio Metalik, Dorado e Kalisto. Per quanto entrambi i team non brillino di originalità sul piano della formazione, con qualche spruzzo di stereotipi che non può mai mancare, hanno dimostrato una grande alchimia e coesione sul quadrato.

Itami avrebbe potuto anche essere impiegato nella competizione singola, è probabile, tuttavia, che la WWE abbia deciso di dirottarlo nella divisione tag per coprire le lacune, già emerse ad NxT. Il medesimo discorso vale per Akira Tozawa che, scemata la strana spinta del Titus Brand, era tornato nell’anonimato.

I luchadores, invece, sembrano aver trovato la loro dimensione ideale. Sarebbe giusto pensare, nel caso in cui diventino campioni, all’applicazione della Freebird Rules, privilegio da ultimo concesso ai New Day. Così facendo potremmo vedere diverse formazioni dello stesso team, con un grosso vantaggio per lo spettacolo.

Sicuramente, con due soli tag non si riesce a formare una categoria e sono certo che, negli episodi futuri, ci presenteranno nuove formazioni, con, magari, qualche promozione da NxT. Vengono in mente, abbastanza facilmente, i TM-61. Thorne e Miller sono un team rodato, estremamente spettacolare in ring e perfettamente adattabile allo stile di 205 Live. Secondo wikipedia i due sono oltre il limite di peso per la categoria, ma questo limite, come dimostrano Buddy Murphy o Tony Nese, è un vincolo quasi “mark” e, comunque, facilmente ovviabile.

Si poteva anche pensare all’introduzione di un titolo Trios, come già avviene nelle federazione messicane o in Giappone. Questa sarebbe stata, di certo, una grande novità per la WWE, costituendo motivo di interesse per lo show. Tuttavia, il grande impegno di lottatori che questa categoria avrebbe richiesto mal si adegua ad un roster corto come quello di 205 Live.

Vedremo se la WWE deciderà di adottare questo nuovo titolo e quali team cruiserweight deciderà di proporci. Ora come ora, potrebbe essere la giusta mossa per continuare il percorso di rilancio di 205 Live.

Claudio
Nel sito dal 2014, editorialista occasionale, blogger di 205 Live, nonché una delle voci del ZWRadio Show. Orgogliosamente sardo, venne folgorato da un Velocity su Italia 1 in giovane età; da allora non ha più smesso di seguire il Wrestling.