Wrestlemania ha regalato alla storia un nuovo campione dei pesi leggeri.
Il buon Tony Nese, infatti, è riuscito nell’impresa di sconfiggere Buddy Murphy, resistendo alla sua devastante finisher e conquistando l’atteso titolo.
Il match è stato un incontro di livello, con un minutaggio adeguato e con un lottato degno delle migliori sfide dello Showcase of the Immortals.

Il post Mania, oltre ad un nuovo campione, ha dato il via ad un nuovo corso per lo show dei pesi leggeri: Cedric Alexander e l’ex campione Buddy Murphy hanno lasciato lo show viola per approdare, rispettivamente, a Raw e Smackdown.
Tale scelta potrebbe essere stata dettata dalla volontà dei vertici della federazione di aumentare la qualità del lottato dei due show principali, fin troppo avari di buoni match.

Per Murphy, invero, il futuro migliore sarebbe un ritorno, in pianta stabile, a NXT. Difatti, come ha dimostrato la sua recentissima sfida con Dream, lo show giallo potrebbe essere il palcoscenico migliore per Buddy, per i motivi a tutti ben noti.

Ora, cosa resta a 205 Live?

Come sopra accennato, allo show viola resta – innanzitutto – un nuovo campione.
Personalmente, trovo Nese un più che distretto performer, tuttavia fin troppo debole al microfono.
Come detentore della cintura spero che il suo regno si discosti da quello di Muphy e, ancora prima, da quello di Alexander.
Sia Murphy che Alexander, infatti, sono stati campioni fin troppo dominanti, le cui (poche) sfide per il titolo perdevano spesso di interesse.

Vedremo quali sfide attenderanno Nese, ma per lui già prevedo un regno non lunghissimo, con una sconfitta nel giro di qualche mese dopo alcune difese di rito, come quella con il minore dei fratelli Daivari.

La scelta di Ariya è stata determinata, appunto, dalla volontà di regalare a Tony un avversario di transizione, in vista di scontri ben più impegnativi (Bennett / Gulak). Certo, personalmente, avrei preferito che la nomina di primo sfidante ricadesse su un atleta più dotato tecnicamente in grado di mettere in scena degli ottimi incontri, come il neo arrivato Lorcan. Daivari, infatti, è (forse) uno dei meno dotati atleticamente nell’attuale roster viola e, a livello di character, fatico a capire il suo personaggio.

Ciò detto, staremo a vedere quali avvenimenti, positivi e negativi, coinvolgeranno lo show viola.
Sono curioso di sentire la vostra opinioni su questa nuova stagione di 205 Live post-Mania.

A presto…
Claudio

Claudio
Nel sito dal 2014, editorialista occasionale, blogger di 205 Live, nonché una delle voci del ZWRadio Show. Orgogliosamente sardo, venne folgorato da un Velocity su Italia 1 in giovane età; da allora non ha più smesso di seguire il Wrestling.