Buongiorno a tutti voi, cari amici di Zona Wrestling. Benvenuti al report di una nuova puntata settimana di AEW Dark, che questa settimana ci darà il solito nugolo di match con il tanto strombazzato debutto di Brian Pillman Jr. C’è Simone Spada (“Corey”) alla tastiera per voi, andiamo a vedere cosa è accaduto.

SHAWN SPEARS batte BRIAN PILLMAN JR 2.4 out of 5 stars (2,4 / 5)

La struttura è molto simile a quella avuta nei precedenti incontri di Spears: inizio non semplice, dove il suo avversario lo sorprende. E infatti Pillman lo mette all’angolo con una serie di chop e lo costringe a ripiegare verso Tully Blanchard che gli consiglia come proseguire il match. Shawn rientra sul ring con maggiore vitalità, riuscendo anche ad aver pazienza dei momenti di vantaggio di Pillman. In attesa di un errore: Pillman fallisce un crossbody e consente a Spears di assestare la DVD per la vittoria.

Nel post match, Blanchard dona a Spears il classico pezzo di vetro con cui può colpire a tradimento Pillman e aggiungere una beffa alla sconfitta.

BIG SWOLE batte RACHE CHANEL 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Chanel ha un personaggio tremendo e ricolmo di stereotipi. La Swole la rulla in ogni azione, punendo con calci e continui crossover la supponenza dell’avversaria. Avversaria che compie le sue mosse (un neckbreaker e una arm bar) con una palese goffaggine, segno del suo essere troppo green per lottare a questi livelli. Dopo una prolungata Camel Clutch che ammazza letteralmente la condizione del match ma consente l’arrivo di Britt Baker, Swole riesce ad uscire dalla morsa con una serie di lariat e di headbutt, fino ad un back elbow dalla terza corda. Dirty Dancing e Big Boot per la Swole che si porta a casa la sua quinta vittoria nel 2020.

Nel post match, la Swole tenta di raggiungere Britt Baker ma Reba la porta via col golf cart.

Nel backstage, Alex Marvez è con Brandi e Allie. La moglie di Cody dice che loro sono lì per parlare di opportunità. Ammette che ci sono stati problemi tra loro nel passato, ma è ora di cambiare. Interviene Dustin che sgrida Allie per essere così subdola, e le chiede che se vuole veramente essere parte della famiglia, che pensi a far parte delle Nightmare Sisters con Brandi e non rovini la carriera di QT Marshall.

KAZARIAN batte DR. LUTHER 1.8 out of 5 stars (1,8 / 5)

Luther ottiene la solita esposizione a Dark senza avere grandi qualità. Per iniziare se la prende con l’arbitro, a seguire Kazarian lo ribalta con una serie di flip e lavorandogli il braccio a terra. Luther ne esce alle corde, ma Kazarian torna all’arm drag. Buon spinning kick di Luther, il belly to belly suplex vale l’1. Clothesline all’angolo, ancora conto di 1 su Kazarian. Il membro degli SCU reagisce con pugni e calci (che Luther vende malissimo), big boot del veterano dei deathmatch, victory roll però per Kazarian che trova la sua ventesima vittoria nel 2020.

THE BUTCHER, THE BLADE, PENTAGON JR & FENIX battono FABOO ANDRE, TONY DONATI, BRADY PIERCE & JOE ALONZO [sv]

Gli heel si divertono un mondo in questo match. A partire da Pentagon, a turno tutto il team che vedremo Fyter Fest pesta con proverbiale ferocia e qualità i poveri avversari. Buona combo per lo splash di Fenix su Donati, a seguire Alonzo prova una offensiva su Blade ma viene punito con un big boot e poi la book end di Butcher. Entrano tutti gli atleti: combinazione superkick/brainbuster tra Blade e Fenix, poi powerbomb di Pentagon a Alonzo sulle ginocchia di Blade fino al dropkick di Fenix che chiude velocemente la contesa.

ORANGE CASSIDY batte WILL HOBBS [sv]

Hobbs fisicamente è abbastanza grosso, anche troppo per Cassidy. E per smontare la differenza, lo colpisce con il Superman Punch e in 10 secondi il match è finito.

MICHAEL NAKAZAWA batte SHAWN DEAN 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Si inizia con una serie di prese, finché Nakazawa non si libera del suo avversario con il solito olio che si spalma addosso. Cosa che crea un minimo segmento comedy dove i due non riescono a prendersi a vicenda. Dropkick di Dean, low lariat che vale il conto di 2. A furia di voler usare l’olio, la Edwards si stufa di Nakazawa e glielo lancia via. Il giapponese riesce comunque ad avere una buona offensiva con un diving elbow dalla terza corda. Si toglie le mutande con l’auspicio di usarle come claw, ma Dean reagisce con una buona backstabber che vale il 2. Presa di sottomissione con tanto di mutande in faccia di Nakazawa su Dean e il match si chiude qui.

Nel post match, Nakazawa parla di Jeibaley che è a bordoring e gli lancia le mutande addosso.

SCORPIO SKY batte SERPENTICO 3 out of 5 stars (3 / 5)

Scorpio Sky si prende cura facilmente di Serpentico con una serie di mosse a fiaccare la sua resistenza come suplex e backstabber. Buona reazione di Serpentico con una hurricarrana e un superkick, fino a che non lancia Sky di testa addosso alle transenne. Legdrop sull’apron e conto di 1, Serpentico continua a colpire con una serie di calci e pugni. Brainbuster di Sky, high knee e neckbreaker ma vale solo il 2. Enzeguiri e senton per Serpentico che non trova comunque il colpo della vittoria. Low DDT per Serpentico, ancora 2. Dropkick di Scorpio Sky, high knee di Serpentico, TKO di Sky che chiude il match a suo favore.

DARK ORDER battono BRANDON CUTLER & PETER AVALON 2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

Evil Uno invita Avalon a distendersi per perdere il match. Peter lo fa ma lo sorprende con un roll-up per il conto di 2. La reazione di Uno è veemente, tenta di gestire il tag con Grayson ma Avalon riesce invece a lavorare bene con Cutler. Slam di Grayson e chop su Cutler, altre chop da Uno fino ad una serie di elbow slam e backbreaker. Senton di Grayson su Cutler, ancora 2. Crossbody di Cutler e Avalon, dropkick e enzeguiri di Avalon su Uno e Grayson, moonsault per il conto di 2. Leva prova a intervenire ai danni di Grayson che si arrabbia parecchio, Avalon attacca Grayson e subito dopo Cutler difende la ragazza dal resto degli Order con un bel senton dalla terza corda. Sit down powerbomb di Grayson su Avalon, Peter alza il braccio al 2 mentre Uno è a terra fuori ring probabilmente con un infortunio. Intanto Nightfall di Grayson su Avalon a chiudere il match.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dello show
5
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.