In passato mi piaceva fare previsioni, adesso invece i rumors si rincorrono così velocemente sul web che non so mai se l’idea che ho è frutto di un mio ragionamento o mi è stata inculcata da una qualche dichiarazione di Dave Meltzer. Posso sempre divertirmi con le previsioni a lungo termine, ad esempio “dove ti vedi tra cinque anni?”, io come mi vedo non lo so, ma se vuoi ti faccio un pronostico su Buddy Murphy, va bene lo stesso?

Qualche anno fa, intorno al 2012-2013, ai tempi del mai dimenticato #JohnCenaMerdismo, dissi che secondo me Cena avrebbe continuato a vincere sempre e che al momento giusto avrebbe effettuato un turn heel, perso una faida con un giovane e poi si sarebbe ritirato. Direi che ci ho preso in pieno insomma.

Tra i miei pronostici, neanche #astronzo, ma proprio da pirla, non ne poteva mancare uno su The Undertaker, ovviamente. Ed io dissi che, secondo me, Taker al momento del ritiro avrebbe dismesso i panni del Becchino per rimettere quelli dell’American Badass. Perché? Perché ai tempi, in cui il wrestling era ormai profondamente cambiato dai social network, non trovavo il senso di mantenere il personaggio così misterioso come quello del Becchino. Inoltre credevo che sarebbe stato bello se Taker, nelle sue ultime apparizioni, si mostrasse al pubblico che lo ha sostenuto per decenni in una veste più umana, che ci parlasse col cuore, nei panni di Mark Calaway e non nascondendosi dietro un cappotto lungo e un cappello. Sette anni fa mi pareva una bella uscita di scena.

Allora perché, alla me stessa di adesso, sentire AJ Styles che tira in ballo Michelle McCool, ha fatto salire su il nervoso, il cringe, il creepy, il nazismo e forse pure il colesterolo?

Punto primo, e ne ho recentemente parlato quindi non mi dilungo, ormai The Undertaker trascina la sua carriera più o meno dalla fine del feud con Brock Lesnar (non voglio dire da WrestleMania 30), forse forse poteva ancora avere un senso il match con Roman Reigns, bruttura del match a parte; da lì in poi è palese che continui a trascinarsi di anno in anno senza un obiettivo preciso, che poi ciò sia volontà sua o della WWE che continua a chiedergli di tornare, non lo so e non è l’argomento di oggi. Stanti così le cose e avendo già Taker perso buona parte della sua aura magica, vedere AJ Styles tirare in ballo la sua vita privata, la sua “vera” vita, non fa lo stesso effetto. Mi è bastato il match contro Goldberg per vedere tutta l’umanità dell’Undertaker e ne avrei fatto volentieri a meno.

Punto secondo, Undertaker non reagisce alle provocazioni. AJ Styles nomina la sua famiglia, sua moglie, magari anche i suoi figli, non lo so, e Taker non fa una piega. Altri prima di Styles hanno giocato la carta del “non c’è niente di supernaturale in te, sei solo un uomo e io lo dimostrerò”, Styles magari ci è andato giù più pesante, ma resta il fatto che tali promo cadono nel vuoto, dal momento che The Undertaker non risponde e se risponde si limita a dire quattro parole in croce, di cui tre sono “rest in peace”. Poi magari nella puntata di Raw del 30 marzo fa il promo della vita, ma per adesso dico che mi sono stancata di faide in cui tutto il lavoro al microfono è fatto dagli avversari.

Punto terzo, il più semplice, magari sono semplicemente cambiata io e vedo il wrestling in modo diverso rispetto a sette anni fa. Perciò mi pongo la domanda: se l’Undertaker degli ultimi cinque anni fosse stato gestito in modo diverso, ad oggi avrei gradito un ultimo cambio di gimmick del personaggio? E forse adesso sono più combattuta, forse avrei preferito che Undertaker continuasse ad essere un personaggio fuori dal tempo, diverso da tutti, e conseguentemente gestito diversamente da tutti, senza promo, senza twitter, senza instagram e senza riferimenti alla moglie. Però, c’è una parte di me a cui questa smitizzazione del personaggio piace, forse perché mi rendo conto di quanto sia anacronistica, ad oggi, una gimmick come quella del Becchino.

Perciò mi rimetto a voi: premesso che The Undertaker non si ritirerà mai e probabilmente continuerà a lottare fino a novantanove anni; premesso ciò, vi stuzzicherebbe un ritiro in versione biker? AJ Styles che afferma che fondamentalmente è la McCool che obbliga Calaway a salire sul ring per pagare l’affitto della #minipalestra che ha installato per la figlia è una trovata geniale o solo molto imbarazzante? Come giudicate fino ad ora il feud tra i due?

Arene vuote a parte, ovviamente.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname