La scorsa settimana, in modo piuttosto sorprendente, Marty “The Moth” Martinez ha vinto nel corso della stessa serata il Gifts of the Gods Championship ed il World Championship, scalzando nell’ordine Dragon Azteca Jr. e Pentagon Dark dai loro rispettivi troni.

 

Il modo in cui è avvenuto il tutto è stato ben studiato, nonché estremamente funzionale in considerazione del personaggio interpretato dalla falena assassina del tempio. La settimana prima, Marty conferisce con Cueto, chiedendo un’opportunita´per il titolo GotG pagando una considerevole somma di danaro…aumentando la stessa immediatamente dopo, chiedendo qualcosa al proprietario di LU, ma a “microfoni spenti”.

La settimana successiva, dopo un attacco da parte di Fenix ai danni di Dragon, Marty fa la sua tempestiva comparsa sfruttando l’occasione propizia, colpendo il suo rivale nel momento di maggiore vulnerabilitá. Nel main event della serata, invece, Pentagon riesce a difendere il suo Titolo dopo un match estremamente violento e combattuto contro King Cuerno e Mil Muertes. Per chi non lo sapesse, il Gift of the Gods Championship non funziona(va) come il MITB: per incassarlo, è necessario dare un preavviso di almeno una settimana, per permettere alla Federazione di pubblicizzare dovutamente il match di cartello. Tuttavia non esiste regola che non possa essere riscritta.

Antonio Cueto, prendendo una pagina dalla miglior tradizione politica del bel paese, cambia le regole in corsa “motivato” dalla pecunia di Martinez, dando la possibilitá al detentore del GotG di incassare immediatamente la propria chance Titolata, approfittando ancora una volta del momento di debolezza della propria vittima, in questo caso Pentagon Dark. In aggiunta al “tempismo” pressoché perfetto, l’assist finale viene fornito da Black Widow, a.k.a. Chelsea Green (Laurel Van Ness in TNA, attuale compagna di Zack Ryder) che con un Code Red mette definitivamente k.o. l’oramai ex Campione di LU. Il tutto è stato ben eseguito, ottimamente studiato e sicuramente pianificato in modo puntuale molto tempo prima.

Marty mi è piaciuto molto giá come contendente di Tough Enough nel 2011, unico al quale SCSA concesse di “rendere” la propria cintura (simbolo della partecipazione al reality) spontaneamente, in considerazione degli sfortunati eventi che portarono alla sua auto eliminazione dal gioco. A Lucha Underground, poi, ha interpretato magistralmente un personaggio decisamente non semplice da proporre in un contesto come quello del pro wrestling.

Gli ultimi personaggi definibili come “maniaci maniacali” interpretati nell’epoca moderna hanno avuto un successo, diciamo, altalenante. DDP come stalker della moglie di Taker fu pressoché seppellito in modo violento ed immediato (si dice che l’approccio allo yoga sia stato un risultato di tale trauma professionale), Samuel Shaw in TNA ha regalato delle pagine oscure ma indimenticabili (in negativo) della storia del wrestling assieme al suo feticismo verso Christie Hemme ed i suoi rossi capelli (https://www.youtube.com/watch?v=mFs5z33KcdI), “Dashing” Cody Rhodes versione American Psycho non riusci´male ma la WWE si arrese forse troppo presto, ed infine Bray Wyatt attinge eccessivamente ad un lato sovrannaturale per poter essere ascritto in questo peculiare micro insieme. Marty, in tal senso, sta riuscendo dunque dove altri prima di lui hanno sicuramente fallito.

Il suo look in tal senso è quanto mai strumentale alla sua gimmick: grosso ma con il fisico quasi alla “bambinone”, dotato di una mimica facciale che lascia trasparire tutta la sua psicosi interiore e la sua natura ingiustificatamente viziata e violenta. La storyline che lo vide come aguzzino di Melissa e Sexy Star (assieme alla sorella Mariposa) fu rivedibile, ma almeno mise in luce la sua capacitá di interpretare un personaggio di questo tipo. Cio´che ora sono curioso di capire è: che Campione sará? Gli verrá concesso solo un regno di transizione oppure qualcosa di maggiormente sostanziale?

L’essere accompagnato da una stable composta da due letali assassine (Black Widow e Mariposa) certamente potrebbe contribuire all’ulitizzo di numerosi espedienti al fine di evitare sconfitte nell’immediato, ma resta da capire come verranno gestite le rivalitá con i vari Cage, Muertes, Pentagon e Matanza, dotati in chiave mark di una pericolositá decisamente superiore all’attuale Campione. Senza contare anche Johnny Mundo, antitesi ideale per Marty ora che è passato definitivamente dalla parte dei buoni.

Il regno di Pentagon ha lasciato il segno, fornendo ulteriore spessore allo status di un performer che ha dimostrato di meritare la posizione apicale affidatagli con performance memorabili ed un’interpretazione di un babyface moderno, forte, temuto, seguito e tifato. In tal senso, l’heat che Marty ha attirato su di se dopo la vittoria del Titolo è anche dovuto allo status di Pentagon: per tutti i fedeli del Tempio, probabilmente, il suo regno avrebbe meritato un epilogo maggiormente onorevole. Resta ora da capire come, un personaggio come l’ex Campione, verrá gestito dai booker, considerata la sua “ingombrante presenza” in un contesto diverso dal main event.

Bene, ora sono ansioso di sentire la vostra: secondo voi Marty sará il classico “Campione debole”, capace di vincere solo tramite espedienti, oppure gli verrá concesso qualcosa in piu´?

…stay frosty!

Danilo
Atarassico, eclettico, nuotatore tendenzialmente pigro, amante dei fagioli con le cipolle, delle serie tv, dei manga e delle botte di Natale. Lavora anche, ma solo nel tempo libero.