Ben trovati a tutti amici di Zona Wrestling. E’ domenica 23 dicembre e ci prendiamo una piccola pausa dagli Award per lasciare il consueto spazio al Chiedilo a Zona Wrestling, edizione numero 437. Gli Award torneranno domani con il Most Improved Wrestler of the Year, ma per oggi, per adesso, ecco le vostre domande e le mie risposte. Da parte di Giovanni “GiovY2JPitz” Pitzalis, buona Natale e buona lettura a tutti.

 

QUESTA E’ UNA RUBRICA DI DOMANDE E RISPOSTE CHE RIGUARDANO IL PRO WRESTLING. PER QUALSIASI ALTRA DOMANDA, RICHIESTA, LAMENTELA O DELUCIZDAZIONE SU DI ME, IL SITO, IL MODO DI CURARE LA RUBRICA, AVERE INFORMAZIONI PER ENTRARE NELLO STAFF DEL SITO, CURIOSITA’ SU STAFFER O VECCHI TALI, POTETE SCRIVERMI QUA: zwgiovy2jpitz@hotmail.com. IN QUESTO MODO LO SPAZIO DELLA RUBRICA SARA’ RISPARMIATO, SI PARLERA’ SOLO DI WRESTLING MA VOI ALLO STESSO TEMPO AVRETE LE VOSTRE RISPOSTE. GRAZIE ANCORA.

 

Da Il mio nome è Bob:
Ciao Giova, torno a scriverti dopo alcune settimane. Ecco le mie domande.
GiovY2JPitz:
Ciao, bentornato.
1) Credi che ci saranno davvero dei cambiamenti come detto dai McMahons?
1) Credo di si, già ci sono e altri ce ne saranno. Il problema però è un altro: saranno questi cambiamenti quelli che ci aspettiamo noi? Vince McMahon ha davvero capito quale è la direzione giusta? Insomma, la paura è che questi cambiamenti non siano si tali, ma vadano verso un prodotto comunque poco interessante, almeno per quanto riguarda Raw. Aspettiamo e vediamo.
2) Nel 2019 potremmo sperare di vedere Kevin Owens e Sami Zayn finalmente in zone alte?
2) Sperare è sempre lecito, ma la realtà è che considerando le voci, al momento, le speranze potrebbero essere vane. Certo, Kevin Owens e Sami Zayn potrebbero rientrare in quei cambiamenti tanto sbandierati, ma non è affatto scontato. Le capacità ci sono, l’appoggio del pubblico al momento del loro rientro anche, ne sono sicuro, vediamo se la WWE sfrutterà la cosa e li metterà finalmente in una zona decente a lungo termine.
3) La ROH sta mettendo sotto contratto un sacco di Wrestler, credi che abbiano pensato che sia il momento di tentare il grande salto?
3) C’è un vero è proprio giro di vite nella Ring of Honor, sta mettendo sotto contratto un sacco di lottatori, Brody King, PCO, Mark Haskins, ecc, più che altro per altrettanti sono andati via, e questi sono anche nomi importantissimi. Io credo che sia un semplice “coprire gli spazi” e anzi, credo, purtroppo, che al cambio il valore non sia affatto cosi buono come era. Speriamo bene, la ROH ha sempre avuto la capacità di rigenerarsi, speriamo lo faccia ancora. Di sicuro il 2019 può essere un anno importante, perché è l’anno del Madison Square Garden, ma niente è scontato.
4) Gli Young Bucks e gli altri che hanno lasciato la ROH pensi che non ci combatteranno mai più?
4) Mai dire mai. Rimangono Wrestler Free Agent, per il momento, e nonostante non abbiano impegni fissi da rispettare, possono sempre accettare Booking dalla Ring of Honor. Inoltre molti di loro rimangono legati alla New Japan Pro Wrestling e la NJPW rimane legata alla ROH.
5) Ora è il momento: chi vincerà la Royal Rumble?
5) E’ il momento si, ma è comunque difficile. Questo rimpasto annunciato da Vince McMahon potrebbe aver stravolto i piani, quindi davvero, a oggi, qualunque Main Eventer o Uppercarder potrebbe vincere. Sparo uno per Raw e uno per Smackdown: Seth Rollins e The Miz.
6) Credi che il 2019 per Impact possa essere un anno importante?
6) Si, è l’anno del nuovo inizio. Fino a questo momento si è scherzato, rimettendosi in sesto, adesso è il momento di ricominciare a macinare a un ritmo normale. E’ un anno importantissimo.
7) Qual è secondo te la Indy più sottovalutata?
7) La TNA, senza dubbio.
8) Infine: cosa pensi di chi dice che l’Award per il momento dell’anno non avrebbe dovuto contare i fatti che hanno visto protagonista Roman Reigns.
8) Di chi lo dice non penso niente, del fatto in se penso che il momento dell’anno deve essere scelto fra tutti quei momenti che nel mondo del Wrestling, ormai fatto anche di una Keyfabe spezzata, ha lasciato più a bocca aperta, qualsiasi sia il sentimento che ha scatenato l’impulso. Quindi anche il momentaneo addio di Roman Reigns, come lo era la tragedia di Chris Benoit, la morte di Eddie Guerrero o altre cose.

Grazie, alla prossima. – Ciao e grazie a te.


 

Da VIPER:
Ciao, torno a scrivere dopo diverso tempo, ma seguo con interesse la rubrica tutte le settimane.
GiovY2JPitz:
Ciao, bentornato e grazie per la fiducia. Ho tagliato una domanda perché erano nove, tanto troverai la risposta nel resto della rubrica.
1) Spesso leggendo i tuoi editoriali ho percepito la grande stima nei confronti di Shinsuke Nakamura. Ora, premetto che sono un fan solo della WWE, quindi la mia conoscenza sul suo passato è praticamente nulla se non per qualche pietra miliare; detto ciò, non riesco a capire come si possa difendere il percorso del giapponese in WWE. Da quando è stato promosso nel Main Roster ha inanellato una serie infinita di match deludenti culminata con le sconfitte con AJ Styles e con questo regno da campione US terribilmente anonimo. Ti chiedo se anche tu hai cambiato idea sul suo percorso in WWE o se lo vedi ancora pronto per situazioni da Main Event?
1) Come potrei non cambiare idea sul suo percorso in WWE? Io è vero, apprezzo moltissimo Shinsuke Nakamura, come tu hai detto, e fino a quando non ha perso a Wrestlemania, anche un po’ dopo, apprezzavo anche il suo Booking. Adesso, chiaramente, non posso apprezzare il suo percorso in WWE, ma non posso nemmeno dargli la colpa. Io sono convinto ancora oggi che lui potrebbe essere un grandissimo Wrestler anche nella WWE, se solo ne avesse la possibilità. Quindi scinderei le cose, Shinsuke Nakamura e il modo in cui viene bookato.
2) Pensi che Seth Rollins possa ricoprire con successo il ruolo che era stato previsto per Roman Reigns o ritieni che l’assenza del samoano permetterà a più atleti di ruotare in zona Main Event senza prendere il suo posto?
2) Dipende da cosa la WWE decide di fare, cioè, se decide di puntare su un altro volto della compagnia, seppur momentaneo, o se decide di ruotare i suoi atleti migliori fino al ritorno di Roman Reigns. Nel primo caso, Seth Rollins in quanto Facedi punta sarebbe il candidato più probabile, nel secondo sarebbe uno della lista.
3) Cosa ne pensi del nuovo Character di Dean Ambrose? Nonostante il Feud con Seth Rollins sia abbastanza noioso, io credo che in prospettiva possa essere interessante avere un Heel con la sua attitudine, però sarebbe necessario cambiare un po’ il tenore dei suoi promo, evitando di buttar veleno sulla città di turno per prendere qualche fischio. Dean mi sembra capace di ben altro.
3) Francamente non ci vedo tanta differenza dal Dean Ambrose Face, quello che cambia, l’unica cosa che cambia, sono proprio i Promo contro il pubblico, direi di lasciarglieli per il momento. E’ interessante si, ma come lo è da Face, almeno per quanto mi riguarda.
4) Michele Posa nei suoi video ha detto di aver notato come Dean Ambrose, dal suo ritorno, abbia parecchie difficoltà nel gestire i Match che superano gli 8 minuti per dei limiti fisici. Tu sei della sua stessa idea o pensi che sia solo una fisiologica ripresa dei ritmi rallentata dopo una lunga assenza?
4) Io credo che Michele Posa volesse dire più o meno la stessa cosa, anche se non l’ha specificata, ovvero un po’ di ruggine. Probabilmente deve riprendere il ritmo e ben presto lo farà.
5) Pensi che Brock Lesnar resterà campione anche dopo Wrestlemania?
5) No.
6) Cosa ne pensi dell’annuncio (in realtà non annuncio) di Vince McMahon? Visto il modo in cui era stato pubblicizzato credo che tutti si aspettassero qualcosa di più corposo, mentre alla fine si è deciso di restare più sul vago. Potrebbero anche cambiare le cose, ma temo che il tutto fosse finalizzato a trovare il responsabile dei mali di Raw in Baron Corbin.
6) Baron Corbin è stato soltanto il capro espiatorio del cambiamento On Screen, tutto qui. Per il resto: credo di si, i cambiamenti già ci sono e altri ce ne saranno. Il problema però è un altro: saranno questi cambiamenti quelli che ci aspettiamo noi? Vince McMahon ha davvero capito quale è la direzione giusta? Insomma, la paura è che questi cambiamenti non siano si tali, ma vadano verso un prodotto comunque poco interessante, almeno per quanto riguarda Raw. Aspettiamo e vediamo.
7) Pensi che Dean Ambrose e Seth Rollins potrebbero diventare i nuovi John Cena e Randy Orton (non necessariamente per numero di titoli, ma per importanza e contrapposizione)?
7) Si, in parte lo sono già. Lo stesso potrebbe succedere a Kevin Owens e Sami Zayn.
8) Quali dovrebbero essere a tuo parere i Main Event di Wrestlemania (diciamo i due Match per i titoli maschili, i due femminili ed eventuali Match di rilievo senza titoli)?
8) Io farei: Ronda Rousey contro Becky Lynch per il titolo di Raw; Asuka contro Charlotte per il titolo di Smackdown; Brock Lesnar contro Seth Rollins per il titolo universale; Daniel Bryan contro The Miz per il titolo WWE; AJ Styles contro Finn Balor in un Match di cartello.

Grazie e complimenti per il lavoro preciso e certosino che svolgi ogni settimana. – Grazie a te, ciao.


 

Da Elianaramaj:
Ciao Giovy torno a scriverti dopo diverse settimane.
GiovY2JPitz:
Ciao Eliana, ben tornata.
1) Cosa pensi del “New Daniel Bryan”?
1) Che non è poi tanto “New”, o almeno, lo è ma solo in WWE. Questo è il più puro Brayn Danielson. Comunque mi piace moltissimo, come si rapporta al microfono e come costruisce i Match, sta tornando fuori il fenomeno che è questo ragazzo.
2) Un giorno rivedremo mai Daniel Bryan urlare YES? Se si quando?
2) Difficile da dire, soprattutto il quando, ma se devo esprimere il mio parere, spero di non rivederlo mai più. Chris Jericho ha insegnato che si può riciclare sempre e secondo me tutti dovrebbero farlo, anche Daniel Bryan. Il YES, come il NO, appartengono ad altre fasi della sua carriera, io eviterei di tornarci, se non per qualche sporadica cerimonia.
3) Cos’ha spinto la WWE a concedere una nuova possibilità a Drew MCIntyre dopo una prima esperienza mediamente deludente (soprattutto gli ultimi anni)?
3) L’esperienza è il successo che ha avuto nelle compagnie indipendenti. Se a questo unisci il fatto che già qualcosa ci avevano visto appena debuttò nel Main Roster, hai la risposta.
4) Che futuro prevedi per i Sanity?
4) Adesso, dopo i veri annunci e il loro attacco a Smackdown, prevedo un regno di campioni di coppia non troppo tardi nel 2019.
5) Cosa pensi di Moustafa Alì? A cosa può puntare?
5) Può aspirare all’alto Midcarding di Smackdown, ma non credo di più. E’ un nuovo Neville, anche se ha fatto il percorso inverso. Speriamo bene per lui, un titolo secondario gli starebbe benissimo. Penso che sia fenomenale, uno dei migliori pesi leggeri mai passati in WWE.
6) Quali tra questi Wrestler vedi campione del mondo nel 2019: Bobby Lashley, Dean Ambrose, Seth Rollins, Samoa Joe, Andrade Cien Almas, Drew McIntyre, The Miz, Braun Strowman?
6) Seth Rollins, Drew McIntyre e forse Braun Strowman.

Grazie mille in anticipo, buon Natale e buone feste. – Grazie e buon natale anche a te.


 

Da Riccardo:
Ciao Giovanni torno a scriverti dopo un po’.
GiovY2JPitz:
Ciao, bentornato.
1) Secondo te, nello Stint attuale, Jeff Hardy potrà ambire, quanto meno, al titolo massimo di Smackdown?
1) Direi che è molto improbabile, in questa epoca ci sono troppi atleti davanti a lui, che ormai ha un’età a una propensione non piccola agli infortuni.
2) Rimanendo in tema di Charismatic Enigma: ha raccolto di più o di meno in WWE di quanto meritasse?
2) Considerando i suoi comportamenti sopra le linee ha raccolto di più. Considerando il talento, forse, ha raccolto il giusto. Quindi direi che nel quadro generale delle cose è leggermente in debito.
3) Capitolo Mr. Showoff: cos’altro deve inventarsi Dolph Ziggler per essere un Main Eventer? Secondo te cosa gli manca? E perché non è mai stato pushato con convinzione?
3) Non gli manca niente per essere un Main Eventer oggi. Perché a mio avviso è un lottatore che può essere paragonato ai vari Seth Rollins, Dean Ambrose, ecc. Il problema, paradossalmente è che lui è nato in WWE, e quando si è sviluppato il suo personaggio, lui, nella WWE non era visto come un Main Eventer, e quella figura ha conservato. Se fosse nato in una compagnia indipendente e fosse arrivato nella WWE nel 2011, oggi, secondo me, avrebbe già 4 o 5 titoli del mondo all’attivo.
4) Randy Orton potrà superare i regni di Ric Flair o si fermerà più giù?
4) Credo e spero si fermi, a mio avviso ha già avuto più del dovuto.
5) Sempre riguardante Orton: lui e Cena per molti anni sono stati i volti della compagnia, mi sapresti spiegare le differenze tra i 2? Come mai John Cena ha ottenuto di più rispetto a Orton?
5) Perché fra i due la WWE scelse John Come volto della compagnia, lasciando a lui un grande ruolo, ma non cosi importante. Randy Orton ha vinto cosi tanto perché i titoli del mondo erano due, altrimenti avrebbe sempre vissuto all’ombra di Cena, vincendo molto meno. Lo stesso Batista ha superato abbastanza rapidamente lo Status di Randy Orton, anche Edge. Orton ha sempre galleggiato, aiutato da un pubblico con il quale è sempre stato Over. John Cena invece è sempre stato il centro nevralgico della WWE. Probabilmente John Cena si è anche impegnato di più per mantenere vivo il suo personaggio, e, da non dimenticare, ha sempre venduto di più.

Probabilmente unificherai alcune domande e ti chiedo eventualmente scusa se ho sgarrato in qualcosa. Ti auguro delle buone feste e ti ringrazio per la pazienza. – Tutto ok, ciao e buone feste.


 

Da Massimo Scudellaro:
Ciao Gio, innanzitutto complimenti per il lavoro che fate voi di Zona, che tenete sempre aggiornati noi amanti di questo sport, ti voglio porre 2 domande.
GiovY2JPitz:
Ciao, benvenuto.
1) Mi creeresti un ipotetico New Nexus? So che è un po’ vaga come domanda ma le Stable mi sono sempre piaciute e il Nexus mi è rimasto impresso, più per l’idea che per i Wrestler al suo interno, quindi ti chiedo, chi secondo te tra i Wrestler attualmente in WWE, sarebbe perfetto per riformare (oppure formare da zero come se non fosse mai esistita) questa Stable?
1) Direi che è meglio crearla come se non fosse mai esistita, perché altrimenti si perderebbe l’identità di quella Stable, che è stata affascinante non per i nomi al suo interno ma per ciò che rappresentava. Quindi direi che la formerei con alcuni di quegli atleti di NXT che non riescono a fare il salto, e magari con qualcuno che il salto l’ha fatto ma con scarso successo: Johnny Gargano, Pete Dunne, Apollo Crews, Tye Dillinger, Hideo Itami e i Forgotten Sons.
2) Cosa dovrebbe fare un Face per essere il campione al centro della storia? Perché la maggior parte delle volte il campione a cui gira tutto a torno è Heel, quindi se tu fossi un Booker e avessi carta bianca, cosa faresti fare a un campione del mondo Face?
2) Un campione Face è sempre il centro della storia, ma per avere una narrativa coerente deve essere sempre pronto alla sfida, accettarle tutte, deve combattere senza sotterfugi e vincere con lealtà. Per questo è cosi difficile mantenere l’attenzione sempre accesa sul campione Face. Sono gli Heel che devono puntare sempre i riflettori sul campione Face mandandolo Over. Ma se cerchi una soluzione alternativa, io, se fossi un Booker, gli darei un tratto Comedy, col quale prende in giro gli avversari e si ritira nel momento opportuno, facendo un po’ il codardo, ma lasciando sempre nel ridicolo l’avversario. Questa è pero una cosa molto, molto difficile da fare, fino a questo momento soltanto Eddie Guerrero ne è stato capace e soltanto in parte.

Perdona le domande magari vaghe e lunghe, ma è la prima volta che faccio domande ad esperti e quindi non so esprimermi al meglio, comunque grazie davvero, ciao e alla prossima. – Non preoccuparti, è tutto a posto. Grazie a te e alla prossima.


 

Da TyeDillingerKiller:
Ciao Giovy! Tanti auguri di Buon Natale a te e al popolo del Wrestling!
GiovY2JPitz:
Ciao, auguri anche a te.
1) Ho recuperato i Match di David Starr e Jimmy Jacobs che mi avevi consigliato, o meglio quelli disponibili free. Starr mi piace moltissimo, ha fatto anche una grande champ vs champ con Tomohiro Ishii in RevPRO. Lo vedresti nel Roster principale WWE?
1) Ha uno stile di lotta abbastanza completo, quindi non credo sfigurerebbe in nessuna compagnia, WWE compresa. Poi chiaramente bisognerebbe vedere le sue qualità dal punto di vista carismatico in un contesto come quello di Stamford, perché ciò che gli viene chiesto li, non gli viene chiesto in nessun altro luogo.
2) Come è stato il 2018 dell’AJPW?
2) Un anno abbastanza buono, nel quale non è mancato il Wrestling bello, ma questo quasi sempre, e nel quale il Roster si è confermato efficiente pur non avendo nomi di altissimo livello. Ma soprattutto un anno importante, nel quale è nato AJPW TV, il servizio Streaming che apre le frontiere della compagnia nipponica, rendendola molto più accessibile a tutto il mondo. Direi quindi che per la AJPW il 2018 è stato un anno positivo e un nuovo punto di partenza.
3) Riflessione sulla WWE: mi sembra che l’idea per cui il Network spingerebbe la federazione a valorizzare le puntate settimanali sia smentita dai fatti. Certo hanno separato i Brand e resuscitato Smackdown, ma Raw continua ad avere il solito Booking pre-Network, e inoltre il campione compare solo in PPV. Anzi alcune scelte schizofreniche di scrittura sembrano proprio favorire i Match Up più spettacolari, ma spesso illogici, in PPV, che quest’anno sono stati molto divertenti (schifezze arabe a parte). Cosa ne pensi?
3) Questo è un discorso spesso travisato, per un semplice motivo: la WWE quando compie le sue scelte crede di fare la cosa migliore. Vince McMahon quando scrive o riscrive una puntata di Raw, non lo fa con l’intenzione di non dare il meglio, fa il contrario. Poi non ci riesce, è vero, ma non ha molto senso pensare che il Network non spinga la WWE a valorizzare gli Show settimanali perché le puntate di Raw non sono buone. Potremmo fare questa affermazione se a Raw non si facesse niente che poi riguarda i PPV che vediamo sul Network, ma non in questo caso.
4) In questi ultimi mesi densi di Turn, Match-rissa, momenti sopra le righe, la WWE si è leggermente riavvicinata a quello che era prima del PG? Te lo chiedo non avendo vissuto l’Attitude e non ricordando la Ruthless Aggression.
4) L’Era Attitude è di quanto più lontano possa esserci da quest’epoca, persino l’Era PG era più vicino all’Era Attitude di adesso. La Ruthless Aggression è un’altra di quelle cose confuse. La RA è durata si è no un anno, il resto si è ben presto trasformato in quella Era Entertainment che sembra tutti si siano dimenticati, l’anticamera dell’Era PG. Quello che sta accadendo adesso può somigliare a quella Ruthless Aggression? Direi di no. La Ruthless Aggression era basata sull’arrivo dei giovani leoni dalla OVW, su tutti John Cena, Randy Orton, Batista e Brock Lesnar. Quattro uomini che si apprestavano a dare nuova linfa a un Roster visto, rivisto e abbastanza anziano. Oggi non succede proprio cosi, perché i debuttanti già li conosciamo e perché non c’è una forma di ribellione e rivoluzione verso il già visto e il consolidato, come invece succedeva in quel 2002.
5) Serie di pareri personali: non mi piace più NXT. Sono stato un grande fan dal titolo di Seth Rollins fino alla salita di Finn Balor, Samoa Joe, Shinsuke Nakamura. Da lì in poi l’ho trovato sempre più pacchiano e noioso e adesso mi è quasi indigesto. Si salvano le donne e nota di merito ai Tag Team e Velveteen Dream. Eppure riceve da tutti i soliti elogi di sempre (te compreso, con permesso). Per me è un programma fallito: sappiamo che i Wrestler vengono lì formati, ed è una questione tecnica su cui non esprimo. Il problema è che lo Show ormai è un Brand a parte di fama mondiale frequentato da Superstar con epopee lunghissime, tipo Gargano-Ciampa, e queste arrivano nel Main Roster che sono già stranote, meno Over, senza una storia da raccontare perché si sono già bruciate. Che senso ha calcare così tanto la mano con quello che dovrebbe essere uno Show di sviluppo?
5) Hai il permesso di dire tutto, rivendico le mie affermazioni, apprezzo NXT e secondo me continua ad essere un grande Show, con alti e bassi, come tutto, ma sempre ottimo. La mia risposta a questa domanda è molto semplice: ribaltala completamente e avrai la mia opinione. NXT continua a rinnovarsi, mettendo in scena non solo un Wrestling eccezionale, ma mettendo in mostra continuamente stili differenti, che uniscono gli stili di tutto il mondo. Costruisce Storyline brevi e non pesanti, dando invece tanto spazio e lunghe rivalità quando serve, come Gargano-Ciampa. Innesta nuovi atleti, non lascia li a marcire i Wrestler che ormai in quel contesto non possono migliorare, da sempre grande risalto a tutte le categorie e sono felicissimo che anche quest’anno nei nostri Award abbia avuto un grandissimo riscontro. NXT è il Wrestling, perché unisce il grande palcoscenico alla visione più pura del prodotto.
6) Che cos’è l’Inokismo?
6) L’Inokismo, termine italianizzato di Inokism, è un termine che fa riferimento a quel periodo della quale la NJPW fu quasi assassinata dal suo proprietario. Antonio Inoki per un bel periodo decise di creare un Crossover pericoloso tra Puroresu e MMA, cosa che non ha mai trovato un pubblico, messo in difficoltà gli atleti e, appunto, quasi rovinato la NJPW.
7) Cosa aveva per la testa Antonio Inoki quando orchestrò l’invasione russa e fece vincere all’ex campione di lotta libera Salman Hashimikov l’IWGP Championship dal mostro Vader? Salman non sellò nulla e vinse facile in 10 minuti.
7) Stava finendo la guerra fredda e Antonio Inoki ne approfittò per portarsi a casa un lottatore russo, davvero non un Character, con il quale tentare la fortuna. Salman Hashimikov si era allenato nel Dojo della NJPW ed aveva ricevuto un Push importantissimo. Non so perché mi dici che non vendette niente, hai visto il Match? E’ stato un incontro normale, l’unica cosa non venduta è stata una Clothsline, ma credo fosse nel personaggio. Hashimikov non era manco tanto male, meglio di altri campioni della NJPW che hanno seguito. E’ stato il primo europeo a vincere un titolo della NJPW e il primo russo a vincere un titolo fuori dal blocco sovietico. Perse il titolo ben presto, in realtà fu solo un campione di transizione, e lo fece contro un altro Gaijin, Riki Choshu.
8) Hiroshi Tanahashi in passato ha avuto delle storie tese con Katsuyori Shibata. Fra l’altro, Tana l’ha criticato dicendo che non c’è un “oltre” (next) al suo Wrestling, parafrasando, perché è troppo pericoloso e Shoot. Shibata, un po’ come Antonio Inoki, sembra avere una sua idea di Wrestling non ortodossa e viene criticato non per le sue capacità ma per la sua “ideologia”. In effetti un esterno non fan di Wrestling potrebbe trovare molto stupido che un uomo rischi la vita prendendo a testate gli avversari. Se dovessi schierarti con Tana o Shibata, con chi ti schiereresti?
8) Se l’avversario è consapevole e accetta lo stile di Katsuyori Shibata mi schiero con lui. Se l’avversario non lo è mi schiero assolutamente con Hiroshi Tanahashi. Comunque Shibata ha uno stile molto più pericoloso di quello di Antonio Inoki, molto. I problemi fra i due però, sono nati quando Shibata ha lasciato la NJPW dicendo di non voler essere uno Yes Man. Tanahashi se ne risentì e ne parlò. Shibata poi tornò con la coda fra le gamba quando non ebbe il successo che pensava nelle MMA.

Spero di non essermi dilungato troppo con le domande, le avevo in cascina da settimane. Grazie! – Tutto a posto. Grazie a te. Ciao.


 

Da Dovemont:
Ciao ecco le mie domande.
GiovY2JPitz:
Ciao.
1) I Turn Heel più sorprendenti riguardano i Top Face. Come mai questo non è mai successo a John Cena e Roman
Reigns,paradossalmente Top Face non amatissimi?
1) Perché Roman Reigns è John Cena non sono Top Face nel senso che io intendo. Ci sono Top Face come Cena e Reigns, che lo sono per la compagnia, e Top Face come Daniel Bryan e AJ Styles, che lo sono per il pubblico. Quando un Wrestler molto, molto amato come questi ultimi turna, la gente si sconvolge perché vorrebbe continuare ad amarlo e perché non si aspetta che proprio in quel momento lui gli volti le spalle. Questo non succede nel caso di Cena e Reigns perché loro per una fetta del pubblico, bella grossa, sono già praticamente degli Heel, che non li apprezzano. Guarda alla storia: Hulk Hogan.
2)Qual è il senso di aggiungere Big Show al The Bar in chiave Mark se poi non combatte per i titoli?
2) Perché non è stato aggiunto al Tag Team, gli è stato semplicemente affiancato, non è che adesso qualsiasi terzetto deve avere, per forza, la regola del Freebird.
3)A proposito, in questi ultimi mesi abbiamo assistito a un ritorno dei trii: lo Shield, Ziggler-Strowman-McIntyre, Lashley-Corbin-McIntyre, The Bar, ecc. Come mai, forse è un classico che non va mai di moda?
3) Nel tuo elenco l’unico trio è lo Shield. Il resto sono assemblaggi estemporanei. La risposta è semplice: un Roster molto ampio e tanta gente da accontentare negli Show. Io, comunque, inserire un titolo Trios, togliendone uno di coppia, visto che ne ha due, almeno differenziali.
4) Cosa pensi dell’assegnazione del numero 30 dei Royal Rumble Match? Magari poi si risolve tutto in un Angle per cui a entrare sarà qualcun altro,ma era una delle poche magie ancora rimaste aspettare l’ultimo.
4) A dire il vero in diverse occasioni si era a conoscenza del numero 330, perché annunciato. In questo caso, o almeno nel caso della Royal Rumble maschile, credo che succederà qualcosa di importante che toglierà dal mezzo R-Truth. Carmella secondo me entrerà col numero 30 e direi che ci può stare.
5) Ho notato che in molti House Show, Starrcade compreso, Dean Ambrose e Seth Rollins si sono scontrati già prima di TLC tante volte. È una cosa sempre successa oppure prima dell’incontro decisivo sarebbe meglio non far scontrare due acerrimi prima del PPV?
5) E’ una pratica comune, spesso per tutto il periodo intorno al PPV, prima e dopo. Serve anche a far trovare ai lottatori un’alchimia, a progettare meglio la contesa e ad allenarsi insieme. E’ sempre successo.
6) Con Roman Reigns in attività quando pensi sarebbe cambiato di mano il titolo e contro chi?
6) Comunque non prima della Royal Rumble. A Survivor Series ci sarebbe stato il Champion vs Champion e a TLC non penso che la cintura avrebbe cambiato di mano. Direi a Elimination Chamber, se non a Wrestlemania.
7) Ho letto che il caso Enzo Amore è stato archiviato però ormai si è beccato il licenziamento.Credi che con un comportamento decente senza il caso Survivor Series lo avrebbero riassunto oppure basta un accusa poi non provata per essere licenziati?
7) Chiariamo: Enzo Amore non è stato licenziato per le accuse, dalle quali poi è stato assolto. Enzo Amore è stato licenziato perché ha tenuto nascosta alla WWE l’inchiesta che lo riguardava. Il fatto che sia stato assolto dalle accuse non lo assolve anche dal fatto di non aver riferito dell’indagine alla sua dirigenza.
8) Quali introiti arrivano dalla categoria dei pesi leggeri del 205 Live? Intendo sponsor, diritti tv, biglietti, ecc.
8) Difficile da dire, probabilmente è in perdita se si calcola, perché fa parte di un pacchetto, sia per quanto riguarda la cessione dei diritti internazionali (perché in America non va in TV), sia per quanto riguarda il Network. Davvero difficile da calcolare.

Grazie per le risposte. – Grazie a te.

 

 

 

 

1.Le domande che verranno prese in considerazione saranno quelle giunte entro le 12.00 di ogni Sabato. Le domande che arriveranno dopo quell’ora, saranno prese in considerazione per la Domenica successiva, a meno che non si tratti di domande scadute (che riguardavano Show che si sono svolti durante quella settimana).

2.Più che una regola questo è un favore: nel momento in cui dovessi trovarmi a dover scegliere a chi rispondere perché la quantità delle domande è eccessiva, escluderò coloro che non mostreranno rispetto nei confronti di noi che lavoriamo per voi, fregandosene altamente di ogni regola grammaticale (sono ammessi errori di ignoranza, battitura o sviste), con nessuna lettera maiuscola (ragazzi almeno nei nomi propri di persone, città, Show, sigle [WWE per esempio], eventi e all’inizio della frase), apostrofi, accenti ecc. Inoltre, cose del tipo “X” per scrivere “per”, o punti di sospensione dietro ogni frase.

3.Infine: mi sembra una cosa più ordinata e non interminabile inserire in ogni mail che mi mandate non più di 8 domande, cosi da darmi la possibilità di rispondervi a tutti. 8 mi sembra un numero ragionevole per voi e per me. PS Non fate i furbi però, 8 domande non significa 8 numeri accanto alla domanda, significa 8 domande effettive. Esempio: se scrivete 3 e poi fate tre o quattro domande, non vale.

4.Non si possono porre domande frutto di Spoiler. Per Spoiler si intendono informazioni riguardanti Show registrati ma che non sono ancora andati in onda in TV, quindi le notizie sugli Show Live o sugli Show andati in onda anche soltanto il giorno prima dell’invio delle domande, non sono Spoiler.

 

So che siete persone intelligenti e capirete che cosi tutto andrà meglio per tutti, voi e me. Queste semplici postille servono a migliorare la qualità del mio lavoro e quindi a vedere pubblicate ogni Domenica tutte le vostre domande. Grazie.

 

GiovY2JPitz – ZWGiovY2JPitz@hotmail.com

Twitter – @GiovY2JPitz_

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GiovY2JPitz
Appassionato di vecchia data, una vita a rincorrere il Pro Wrestling, dal lontano 1990. Studioso della disciplina e della sua storia. Scrive su Zona Wrestling dal 2009, con articoli di ogni genere, storia, Preview, Review, Radio Show, attualità e all'occasione Report e News, dei quali ha fatto incetta nei primi anni su queste pagine. Segue da molti anni Major ed Indy americane e non. Jerichoholic nel profondo!