L’ormai ex superstar della WWE Cody Rhodes è stato recentemente ospite nel The Other Guys Podcast e ha parlato dei presunti casi di bullismo dei quali è stato accusato JBL.

Ecco quanto dichiarato da Rhodes:

“Ho lavorato a stretto contatto con John nel JBL and Cole Show e ho potuto conoscerlo sin dal mio approdo in federazione nel 2007, ma non ho mai visto casi di bullismo. A volte non si tratta di bullismo ma di prese in giro scherzose. In ogni caso ho sempre pensato che Mauro (Ranallo) e John siano dei tipi a posto. Non ho mai visto casi di bullismo in tutta la mia carriera e sono stato lì undici anni. Ho visto prese in giro? Si. Ho visto roba del genere, ma mai bullismo.”

Cody ha inoltre dichiarato di essere d’accordo con quanto detto da Booker T, affermando che dopo una certa età i conflitti fra due individui non possono essere etichettati come bullismo.

“Recentemente Booker T ha detto qualcosa che ha fatto imbestialire i fan perchè è subito saltato a conclusioni. Ha affermato che dopo una certa età, scuole superiori per intenderci, non si dovrebbe utilizzare più il termine bullismo. Io sono totalmente d’accordo con lui. Se qualcuno mi stesse bullizzando sul posto di lavoro non dico che mi alzerei e lo prenderei a calci, ma cercherei di risolvere la cosa discutendone, da adulti.”

Antonio RiddieX Catara
Nato a Catania nel 2001 e cresciuto con la WWE su Italia 1, ama vedere storyline ben scritte e atleti completi. Autodichiarato mark di Dolph Ziggler, altri atleti che adora vedere all'opera sono Sami Zayn, Seth Rollins e Bray Wyatt.