Anche le coppie più belle possono attraversare un momento di crisi, il quale poi potrà essere superato o determinerà la rottura definitiva. No, non mi sto riferendo a John Cena e Nikki Bella, ma a Paul Heyman e Brock Lesnar, il cui sodalizio sembra oggi davvero in bilico.

 

L’avvocato e la bestia è una formula che in WWE funziona da più di un decennio. Heyman è la spalla ideale per Brock, andando a colmare lacune al microfono che mai eliminate. Nella scorsa puntata di Raw abbiamo visto però Lesnar al colmo della sua tracotanza mettendo fino all’ultimo a rischio la carriera del suo manager, prima facendolo quasi licenziare e poi minacciandolo fisicamente. Ci sarà dunque una variabile imprevedibile come condimento al main event di Summerslam.

La soluzione più facile sembra quella del tradimento. Heyman si rende conto di non essere più in grado di controllare The Beast, così ne decreta la sua sconfitta passando contemporaneamente al fianco di Reigns. Un’ipotesi davvero affascinante, con Roman heel o per lo meno tweener coadiuvato dallo scaltro manager.

Fino ad ora però è stato dimostrato che avere Paul al proprio fianco non sia sempre sinonimo di successo. La forte personalità rischia di soffocare il proprio assistito, basti pensare ad esempi recenti come Cesaro, Curtis Axel e Ryback. In tempi più o meno recenti a parte Lesnar solo un altro wrestler carismatico come CM Punk ha retto la strapotere del manager. Bisogna quindi chiedersi: Roman sopravvivrebbe al fianco di Heyman? Ne avrebbe davvero bisogno?

Per la prima domanda la risposta per me è sì. Regins funziona meglio quando parla poco e agisce molto, con il microfono in mano raramente ha offerto promo degni di essere ricordati, quando poi cerca di fare il simpatico è spesso un buco nell’acqua. Paul sarebbe in grado gestire al meglio i segmenti parlati come fa da venti anni e più di carriera.

Riguardo la seconda domanda dipende da che direzione vogliono far prendere all’ex Shield. Finora nonostante i fischi la WWE continua a proporlo come face, la situazione non è delle migliori per quello che dovrebbe essere il ragazzo immagine della compagnia, ma sino ad adesso se ne sono fregati continuando per la loro strada. Volessero rendere Roman ufficialmente heel non avrebbe bisogno di nessuno visto già quanto è odiato da face. Credo solo fino a un certo punto all’ipotesi ventilata da Jericho secondo cui Reigns cattivo sarebbe acclamato da face in ogni arena. La gente oltre che dal suo personaggio è annoiata dal fatto che tutto giri intorno a lui, per cui tenendolo al centro del progetto tarpando le ali ai veri beniamini del pubblico sarebbe comunque fischiato. Heyman al suo fianco sarebbe una qualità in più, una ciliegina sulla torta. Non fondamentale ma che renderebbe tutto più saporito.

Ma questo ad oggi è fantawrestling, ipotesi su cui giocare. Già che siamo in ballo possiamo anche pensare che non necessariamente questa aria pesante tra Paul e Brock porterà a un tradimento, potrebbe essere un semplice allontanamento per portare il manager ad aiutare un altro wrestler. E a quel punto con chi potrebbe funzionare?

Un pensiero rapido parte subito verso Strowman. Apparentemente sarebbe il passaggio naturale, da una bestia a un mostro. Credo però che Braun cammini per ora bene sulle sue gambe, le poche frasi tormentone hanno presa sul pubblico. La mossa Heyman sarebbe funzionale solo a cercare di farlo odiare, perché ad oggi ha tutto il pubblico dalla sua qualsiasi cosa faccia.

Interessante è poi l’ipotesi McIntyre. In questo caso per quanto Drew stia ben figurando nel suo ritorno credo che ne potrebbe giovare dall’essere accompagnato da Paul. C’è un po’ di rischio di venirne oscurato, ma sarebbe una bella prova del nove che una volta superata lo porterebbe di diritto tra i main eventer della compagnia.
Guardando poi più in là fino a Smackdown sono due i nomi che vedrei bene per essere assistiti. Il primo è quello di Samoa Joe, che incute timore con un solo sguardo e non ha troppo bisogno di impegnarsi in promo (per quanto se la stia cavando bene anche in questo campo), il secondo è quello di Nakamura che sorvolerebbe così l’ostacolo della lingua inglese.

E voi cosa ne pensate di quest’aria di split tra Lesnar ed Heyman? Finirà male o è solo fumo e niente arrosto? Reigns potrebbe essere il suo prossimo assistito? O chi degli altri roster?

Sergedge – EH4L

Sergedge
Rievocato durante una seduta spiritica è tornato a infestare il sito di Zona Wrestling con l'ardore di un tempo. Per la serie l'erba cattiva non muore mai.