Il general manager di SmackDown continua a rilasciare dichiarazioni interessanti sul suo futuro, in particolare quello sul ring.

Se al momento Bryan è da considerarsi un wrestler ritirato, l’ex campione non ha mai nascosto l’intenzione di tornare sul ring, dimostrando di non essere un soggetto a rischio. Se non lo farà in WWE, dove ci sono stretti protocolli da rispettare per ottenere l’autorizzazione a salire sul ring, probabilmente lo farà altrove.

A Sport Illustrated Danielson ha fatto una dichiarazione molto netta: “Credo che se non combatterò per questa WrestleMania, probabilmente non combatterò più per la WWE. Questo è quello che penso. Non è una domanda da bianco o nero, ci sono tante questioni da risolvere perchè io sia dichiarato abile a combattere in WWE. Hanno dei protocolli molto stringenti, che è una buona cosa per un atleta, ma la linea temporale che porterebbe a questo obiettivo non è l’ideale per me. Si tratta comunque di una situazione interessante che è ancora in via di sviluppo”.

Diversi analisti leggono in questa dichiarazione del marito di Brie Bella l’idea di firmare con un’altra federazione se non riceverà adeguate rassicurazioni su un possibile ritorno sul ring. Rassicurazioni che evidentemente altre compagnie gli offrirebbero senza problemi.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.