Undertaker vs John Cena: il dream match per eccellenza. Parliamo di un possibile incontro tra due dei personaggi più rappresentativi sia del passato, che del presente della compagnia più importante al mondo per quanto riguarda il wrestling. Nonostante ciò,  non vi è mai stato modo di contrapporli in un scenario degno di nota. I due si incrociarono solo in una breve rivalità a inizio anni 2000, che poi portò ad un match non troppo importante a Vengeance. Insomma, niente di rilevante. Malgrado non vi siano state ancora le circostanze per proporre un feud di tale importanza, sembra che il momento possa essere arrivato: in effetti, nelle ultime settimane si è parlato molto della possibilità di vedere queste due icone del wrestling collidere nella prossima edizione di Wrestlemania.

Eppure, nonostante la possibile rivalità possa stuzzicare il palato di molti fan di wrestling, non sarebbe la cosa più appropriata proporla in questo momento. Esatto, John Cena vs Undertaker potrebbe non essere più “what’s best for business”. È vero, mi rendo conto anch’io che, sotto il punto di vista puramente economico, questo incontro possa fare la fortuna della WWE, ma l’aspetto monetario non è l’unica cosa da tenere in conto. Quindi, ecco perchèé non è più utile proporre questo match al giorno d’oggi.

Prima di tutto, stiamo parlando di un possibile incontro che vede coinvolti un quarantenne e un cinquantenne. Oggettivamente, dopo una certa età non è più possibile fornre prestazioni equivalenti a quelle di un atleta più giovane, sotto tutti i punti di vista. In questo caso poi, parliamo di due lottatori che hanno passato entrambi il loro periodo d’oro per quanto riguarda le prestazioni. Senza considerare che, sia Cena sia Taker, sono due part-timer, quindi la lontananza dalla competizione in ring non li avrà sicuramente aiutati; e ciò soprattutto per il becchino, dal momento in cui, da 6 anni a questa parte, si limita quasi esclusivamente al match annuale a Wrestlemania. Date tutte queste condizioni, si può dedurre che un possibile incrocio tra Cena e il Deadman non produrrebbe di sicuro un match a 5 stelle. Anzi, il rischio di un flop è elevatissimo, almeno per quanto riguarda la qualità offerta dal match.

Invece, focalizzandol’attenzione più su Undertaker, è ancora necessario vedere dei suoi match? È evidente che ormai The Phenom non sia più in grado di poter fare wrestling ad alti livelli. E questa non è sicuramente una novità: prendendo in considerazione tutti i suoi incontri fatti da Wrestlemania 30 in poi, sono più i match brutti da lui svolti che quelli belli. Etutto ciò è normale: da un performer dell’età di 52 anni non si può pretendere molto di più. The Undertaker è un wrestler che ormai ha fatto la sua ora. Senza considerare, poi, che avrebbero dovuto porre fine alla sua carriera molto tempo fa: l’incontro della fine della Streak sarebbe potuto essere il match perfetto per fare tutto ciò, nonostante la prestazione offerta sul ring non sia stata delle migliori. Ritengo anche deleterio continuare ad impuntarsi su questo atleta, sia perché più si va avanti di questo passo, più si rischia di rovinare la memoria di questo wrestler, sia perché dando spazio a qualcuno che non ne ha più bisogno, vengono tolte sempre più possibilità agli atleti più giovani di mettersi in mostra. E poi, nel caso questo match si dovesse concretizzare, a cos’è servito tutto ciò che è stato fatto l’anno scorso a Wrestlemania 33? Sarebbe un’effettiva mancanza di coerenza.

Per quanto riguarda John Cena, il discorso cambia. Il Leader della Cenation può ancora dire la sua in questa WWE, soprattutto con la nuova dimensione che nell’ultimo periodo ha assunto. In questa nuova veste di part-time non è più sempre presente come prima, e, per questo, ogni sua apparizione ha il suo fascino, cosa che non accadeva in passato. John Cena è diventato ancora di più un attrazione speciale, che rende unico ogni evento arricchito della sua presenza. Per questo, perché affiancarlo proprio ad Undertaker, dal momento in cui i due wrestler sono molto simili negli aspetti appena esposti? Sarebbe molto meglio offrire al 16 volte campione del mondo uno sfidante full-time e, soprattutto, più giovane, in modo tale da creare una contesa più innovativa, anche con l’intento di dare una visibilità maggiore ad un perfomer in rampa di lancio, piuttosto che darla a un ultracinquantenne mezzo ritirato. Un esempio? Elias. Nelle ultime settimane, quest’ultimo ha iniziato ad interagire con Mr. Hustle Loyalty and Respect, creando segmenti abbastanza divertenti, buttando le basi per quella che potrebbe essere un’ottima storyline a lungo termine. The Drifter ha già dimostrato di trovarsi a suo agio con John Cena, e potrebbe essere un’importante opportunità per fornire a questo atleta il definitivo trampolino di lancio, soprattutto se gli venisse concessa la vittoria al Granddaddy Of Them All. Certo, è da tenere in conto che la storia ci insegna che non capita spesso di vedere il lottatore di Boston concedere un job ad un atleta più giovane, soprattutto allo Showcase Of The Immortals, ma il suo nuovo impiego part-time potrebbe aver cambiato le cose, chi lo sa.

Infine, Wrestlemania 34 non è il palcoscenico giusto per proporre questo incontro. Con questo non sto affermando che lo Showcase Of Immortals non sia uno scenario adatto, anzi, stiamo parlando dello show di wrestling più importante di tutto il mondo: questo è lo spettacolo dove hanno avuto luogo i momenti più importanti della storia della disciplina. Ma, ormai, penso sia troppo tardi per proporre questo match, soprattutto perché il Deadman non ha né più nulla da vincere, né più nulla da perdere. Per trovare quello che sarebbe potuto essere il palcoscenico giusto bisogna tornare indietro di 4 anni: edizione numero 30 del Grandaddy Of Them All, The Undertaker viene sconfitto da Brock Lesnar, il quale pone fine alla sua epocale striscia di vittorie ottenute proprio in questo evento annuale. Al posto di Brock Lesnar ci sarebbe dovuto essere proprio lui: John Cena. Probabilmente tutto ciò avrebbe fatto del wrestler di Boston uno dei face più odiati di sempre, ma questo non toglie il fatto che lui fosse l’uomo giusto per interrompere la Streak. Troppo tempo perso allora, questo incontro andava proposto proprio quando la striscia di vittorie era ancora intatta. In questo momento neanche la carriera del Deadman in palio potrebbe migliorare la situazione, soprattutto a causa del siparietto avuto nell’edizione dell’anno scorso del ppv più importante targato WWE.

E voi, siete d’accordo con me? Quale sarebbe stato lo scenario perfetto per Cena vs Taker?

The Notorious

The Notorious
Ho 19 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti. F**k The Mayweathers.