Bentornati ai lettori di ZW, oggi è un’occasione speciale dato che la AEW è pronta a compiere il suo debutto in California e manca poco al primo episodio di Dynamite post Double or Nothing 2022. Il Kia Forum di Los Angeles viene infiammato dalle note di Cult of Personality, si parte subito con con il nuovo campione del mondo CM Punk in azione!

CM Punk & FTR vs. Max Caster, Austin & Colten Gunn 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

L’incontro è stato molto fiacco per tutta la prima parte ed anche dopo la pausa pubblicitaria non è decollato del tutto, grave pecca per essere un opener. Gli Assboys hanno contenuto egregiamente Dax Harvood fino a quando il membro degli FTR non è riuscito a far entrare CM Punk, il Best in The World ha fatto piazza pulita degli avversari (con qualche grave imprecisione dal punto di vista tecnico). Il team composto dal campione AEW ed i detentori dei titoli di coppia della ROH si è concluso grazie alla combo GTS + Big Rig eseguita sul povero Austin Gunn.

Vincitori: CM Punk & FTR

PROMO: Nel post match CM Punk prende il microfono ed esprime tutta la sua gioia per la vittoria appena ottenuta al fianco dei suoi amici. Punk è ben consapevole che, nonostante abbia vinto il titolo, c’è ancora tanta strada da percorrere e tanto lavoro da fare. Il Best in The World afferma che nella sua vita ha fatto degli errori, ma ciò è stato fondamentale per la sua crescita personale che lo ha portato poi ad essere l’AEW World Champion. La parola passa a Dax Harvood il quale parla dell’amore incondizionato che gli FTR provano per il Pro Wrestling. Il campione di coppia della ROH ricorda degli avvenimenti di settimana scorsa ed afferma che non ha intenzione di lasciare impunito l’affronto di Jeff Cobb e Great-O-Khan. Anche CM Punk coglie la palla al balzo e lancia il guanto di sfida ad un wrestler della AEW per Forbidden Door.

Colui che ha risposto alla Open Challenge di CM Punk è stato.. HIROSHI TANAHASHI! Si prospetta un vero e proprio dream match in vista di Forbidden Door.

PROMO: Siamo pronti per ascoltare le prime parole di MJF dal suo scontro con la dirigenza e dopo la cocente sconfitta subita per mano di Wardlow. Il Salt of The Earth guarda dritto la telecamera ed afferma che a parlare è Max Friedman, la situazione si fa sul personale. MJF parla della sua enorme importanza all’interno della AEW, lui è stato un vero e proprio pilastro che ha sorretto la federazione ed ha creato momenti incredibili dopo momenti incredibili. Il tre volte vincitore del Dynamite Diamond Ring ricorda a tutti di essere il migliore al mondo, un talento generazionale e per questo si lamenta del fatto che Tony Khan non abbia riconosciuto il suo valore non proponendogli un’adeguata offerta economica. MJF ha di ridire anche sulle critiche del pubblico che ha definito il suo comportamento come non professionale senza sapere la realtà dei fatti. Il Salt of The Earth rincara la dose ed afferma che Tony Khan, invece di aumentare il suo stipendio, preferisce sprecare soldi in ex WWE che non sono al livello di MJF. Il wrestler di Long Island afferma che se fosse stato un ex WWE forse sarebbe stato trattato meglio dalla dirigenza. MJF chiude il suo scoppiettante e meraviglioso promo con un appello indirizzato a Tony Khan: l’ex capo di Wardlow non vuole più rimanere in AEW e chiede ad alta voce di essere licenziato! Il microfono di MJF viene silenziato e per questo va su tutte le furie.

Il prossimo match della serata sarà una Open Challenge lanciata da Johnny Elite. La regia ci mostra una vignetta che anticipa il ritorno di MIRO! L’ex TNT Champion afferma che tutto ciò che gli è accaduto e le sofferenze che ha patito in questi mesi sono delle prove a cui lo ha sottoposto Dio in modo da avvicinarlo nuovamente a lui. Miro adesso è tornato ed è qui per redimere i peccati dei suoi avversari. Dopo questa vignetta, il bulgaro effettua il suo ingresso in ring.

Johnny Elite vs. Miro 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

L’incontro è poco più di uno squash: Miro domina ampiamente Johnny Elite il quale accenna una timida reazione ma è costretto a cedere dopo essere stato intrappolato nella Game Over.

Vincitore: Miro

PROMO: La JAS sale sul ring ed è pronta a festeggiare la sua vittoria di Double or Nothing. Angelo Parker prende la parola è grida al pubblico ‘Appreciate us’, ispirandosi alla celebre catchphrase di Roman Reigns (Acknowledge me). Jericho e soci si vantano di aver massacrato i loro avversari durante l’Anarchy in the Arena match fino a quando Eddie Kingston non compare sullo stage con William Regal. Il Mad King prende il microfono ed afferma che ha intenzione di combattere ancora una volta contro la JAS, ma stavolta con un’altra stipulazione speciale che viene svelata da Regal: Blood & Guts! Bella citazione al passato dell’inglese da GM di NXT quando era solito annunciare i WarGames allo stesso modo.

Jericho è stufo delle parole di Kingston ed ordina a Menard, Parker e Hager di attaccarlo. Ortiz sfrutta questa occasione per colpire The Wizard a sorpresa e decide di tagliargli una ciocca di capelli. Jericho va su tutte le furie ed accetta la proposta del Blood & Guts match, prima però vuole affrontare Ortiz in un Hair vs Hair match!

Il collegamento ci mostra le immagini dell’attacco a sorpresa da parte di Singh, Dutt e Lethal ai danni di Joe nel backstage di Double or Nothing in seguito alla finale maschile del torneo dedicato alla memoria di Owen Hart.

Young Bucks, ReDRragon & Hikuleo vs. Jurassic Express, Christian Cage, Matt Hardy & Darby Allin 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

L’incontro si svolge sulla falsa riga dei tag team match a più uomini che siamo abituati a vedere in AEW: spettacolo, ritmo altissimo e tanto divertimento. Ad avere la meglio è il team composto dall’Undisputed Elite ed Hikuleo che si dimostra una squadra più affiatata e ben rodata rispetto agli avversari. Lo schienamento vincente è stato da parte degli Young Bucks su Jungle Boy in seguito alla Meltzer Driver.

Vincitori: Young Bucks, ReDRagon & Hikuleo

BACKSTAGE: Lexy Nair chiede a Swerve Strickland e Keith Lee di parlare in merito al match di Double or Nothing in cui hanno sfiorato i titoli di coppia. Lee replica che quando ci sarà la prossima opportunità titolata, in singolo o in tag team, si laureeranno campioni.

PROMO: Tony Schiavone è sullo stage ed introduce Athena che è pronta ad esprimere le sue prime parole dopo il debutto di Double or Nothing. L’ex NXT Women’s Champion afferma di essere in AEW per sfidare il meglio della divisione femminile ed in particolare ha il suo mirino puntato su Jade Cargill. La TBS Champion si sente tirata in causa e si presenta sullo stage al fianco delle Baddies e del suo nuovo manager Stokely Hathaway, quest’ultimo elogia la sua assistita ed afferma che Athena non ha chance contro di lei. Kiera Hogan va a muso duro con Athena che viene però supportata da Annajay e Kris Statlander, tutto sembra pronto per lo scontro 3 contro 3 e per questo motivo interviene la security per calmare le acque.

Wardlow vs. JD Drake SV

Primo match di Wardlow da membro ufficiale del roster della AEW, Mr Mayhem torna ad effettuare l’ingresso con la sua theme song. L’ex spalla di MJF distrugge in pochi attimi il povero JD Drake che viene punito dalla Powerbomb Simphony.

Vincitore: Wardlow

Nel post match Tony Schiavone prova ad intervistare Wardlow ma viene interrotto da Mark Sterling. L’avvocato di Jade Cargill ed MJF afferma che Wardlow è stato denunciato da tutti i membri della security per i danni fisici che hanno subito nel corso delle ultime settimane. The Wardog risponde colpendo con una Powerbomb un addetto alla security che si trovava sul ring.

BACKSTAGE: I Men of The Year e Dan Lambert vengono intervistati da Lexy Nair. I tre riconoscono il grande talento e le potenzialità di Dante Martin, tuttavia affermano che non ci saranno chance di vittoria per lui nel match per il titolo TNT che si terrà a Rampage. Dante Martin raggiunge Page, Sky e Lambert, li ringrazia per i complimenti ed afferma di essere migliore di Scorpio Sky e lo dimostrerà venerdì notte.

Britt Baker & Jamie Hayter vs. Toni Storm & Ruby Soho 3 out of 5 stars (3 / 5)

Un match in cui non sono mancate svariate manovre d’impatto e che è stato equilibrato ed in bilico fino alla fine. Negli ultimi attimi della contesa, Ruby Soho è riuscita a sventare il tentativo di Lock Jaw da parte della DMD per poi ottenere la vittoria schienando Britt Baker dopo aver connesso la Destination Unknown.

Vincitrici: Toni Storm & Ruby Soho

Toni Storm ed in particolare Ruby Soho ottengono una bella rivincita nei confronti di Britt Baker tuttavia nel post match l’ultima risata non spetta a loro: Hayter attacca la Storm con la cintura vinta dalla DMD nel torneo dedicato alla memoria di Owen Hart, Baker a sua volta atterra Soho.

È giunto il tempo dell’atteso main event tra Daniel Garcia e Jon Moxley, come di consueto Jericho e Regal si trovano al tavolo di commento.

Daniel Garcia vs. Jon Moxley 4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Abbiamo assistito ad un match entusiasmante, uno spettacolo di violenza inaudita e grande tecnica. Garcia concentra le sue offensive sugli arti inferiori di Moxley, quest’ultimo si trova già dopo pochi minuti d’incontro in un bagno di sangue a causa della riapertura della ferita alla fronte subita durante l’Anarchy in the Arena match. La battaglia tra i due va avanti senza esclusione di colpi, nel finale Jericho si avvicina all’apron per distrarre Moxley ma viene fermato da Kingston. Il Mad King attacca The Wizard, nel mentre Moxley finisce Garcia con la combo Regal Knee – Paradigm Shift – Bulldog Choke con cui ottiene la vittoria.

Vincitore: Jon Moxley

Nel post match Moxley prende il microfono ed annuncia che anche lui farà parte del Blood & Guts match che si terrà nell’episodio di Dynamite del 29 giugno. Con questo annuncio si chiude l’episodio di Dynamite di questa settimana.


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.0
Evoluzione delle storyline
8.5
Qualità dei promo
9
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.