Un caloroso saluto ai lettori di ZW, siamo super carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Oggi ci troviamo a Baltimora nella cornice della Chesapeake Employers Insurance Arena e ci aspetta una card ricca di match interessanti tra cui spicca l’incontro in cui verrà decretata l’Undisputed ROH Women’s World Champion tra Deonna Purrazzo e Mercedes Martinez. Lo show si apre con l’entrata di Adam Cole, il membro dell’Undisputed Elite sarà al tavolo di commento in vista dell’opener di serata: Jeff Hardy affronterà Bobby Fish in un incontro di qualificazione al torneo dedicato alla memoria di Owen Hart.

Jeff Hardy vs. Bobby Fish 3 out of 5 stars (3 / 5)

Si tratta del primo match in singolo in AEW per Jeff Hardy, il Charismatic Enigma si trova di fronte un avversario molto ostico come Bobby Fish. Il membro dell’Undisputed Elite si fa valere e va vicinissimo alla vittoria grazie ad un Avalanche Falcon Arrow che vale il conto di due, Hardy nel finale riesce a spuntarla con la combo Whisper in The Wind e Swanton Bomb.

Vincitore: Jeff Hardy

Nel post match gli Young Bucks salgono sul ring per dare conforto a Bobby Fish, i fratelli Jackson confrontano faccia a faccia gli Hardys facendo viaggiare la fantasia dei fan che sognano da anni questo dream match di coppia.

Manca poco al prossimo match che vedrà in azione il Blackpool Combat Club. Prima dell’incontro ci viene mostrata una vignetta che ha come protagonista William Regal: l’inglese parla dei sacrifici della vita da Pro Wrestler e di come il suo gruppo ami lasciare cicatrici sui propri avversari in modo da imprimere un marchio indelebile sui loro corpi.

Blackpool Combat Club vs. The Butcher, The Blade & Angelico 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Non smetterò mai di sottolinearlo: vedere il Blackpool Combat Club in azione è un vero e proprio piacere, il trio ha un alchimia perfetta e lavora alla perfezione insieme. I membri dell’AFO si fanno valere sin dalle prime fasi dell’incontro ma nel finale devono arrendersi alla furia distruttrice dei pupilli di Regal: Mox e Yuta hanno messo fuori gioco The Butcher & The Blade mentre Danielson ha punito Angelico con una serie di Stomp al volto per poi chiuderlo una Triangle Sleeper che è valsa la vittoria.

Vincitori: Blackpool Combat Club

BACKSTAGE: Tony Schiavone intervista Ricky Starks e Powerhouse Hobbs, i due vengono interrotti da Christian Cage ed i Jurassic Express. Jungle Boy rivela di aver accettato la sfida titolata dei membri del Team Taz e dunque metterà in palio i titoli di coppia ma ad una condizione: Starks dovrà concedergli un match per il titolo FTW. In seguito a qualche attimo di titubanza, Starks decide di accettare la proposta di Jungle Boy grazie anche all’intervento di Christian che ha provocato sul personale il campione FTW.

BACKSTAGE: Tony Schiavone stavolta si trova in compagnia di Keith Lee e Swerve Strickland, i due ricordano che la storia tra loro ed il Team Taz è tutt’altro che finita.

Il prossimo match della serata vedrà contrapposto Wardlow ad un avversario misterioso scelto da MJF. Il sicario di questa settimana, in linea con le anticipazioni della scorsa settimana, si rivela essere W. Morrissey.

Wardlow vs. W. Morrissey 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Morrissey è l’avversario più imponente sfidato da Wardlow nelle ultime settimane, il wrestler di Impact fa valere la sua stazza e mette in difficoltà The Wardog. Mr. Mayhem riesce però a portare l’incontro dalla sua parte e nel finale sorprende W. Morrissey con un incredibile Moonsault per poi finirlo con una Powerbomb.

Vincitore: Wardlow

Nel post match Warldow rifiuta di essere ammanettato e mette KO i numerosi membri della security. MJF si presenta sullo stage in compagnia di Shawn Spears.

PROMO: Il Salt of The Earth capisce che lo scontro in ring con Mr. Mayhem è ormai inevitabile e dunque decide di concedere a Warldow il tanto atteso match contro di lui. In caso di vittoria The Wardog otterrà la rescissione del contratto che lo lega ad MJF, il tre volte vincitore del Dynamite Diamond Ring annuncia però che ci saranno altre stipulazioni speciali. Tali condizioni verranno svelate nel Contract Signing che si terrà nel prossimo episodio di Dynamite (la sede dello show in questione sarà Long Island, la hometown di MJF).

BACKSTAGE: Tony Schiavone è in compagnia di Britt Baker, Jamie Hayter, Toni Storm e Ruby Soho e ci informa che il match di coppia tra le quattro sarà l’opener di Rampage. Per la prima volta nella storia del programma un match femminile aprirà Rampage, Britt Baker si fregia di questo riconoscimento ed afferma di essere la ‘History Maker’. Ruby Soho interrompe la DMD e dichiara che per lei è difficile rispettare il patto di non aggressione stipulato precedentemente e per questo motivo non aspetta altro che venerdì notte per poter zittire le sue avversarie.

PROMO: Siamo sul ring ancora una volta con Tony Schiavone, il telecronista introduce il campione del mondo Adam Page. Vediamo un Hangman molto arrabbiato, deciso e motivato: il Cowboy afferma che il match contro CM Punk non sarà fondato sul rispetto reciproco bensì sarà una vera e propria battaglia. Page ha intenzione di distruggere il Best in The World ed afferma che il pubblico chiederà il rimborso delle magliette di Punk dopo aver visto l’umiliazione che subirà a Double or Nothing. Hangman conclude criticando il fatto che il Second City Saint non sia presente in Arena, ‘probabilmente perché impegnato a girare un nuovo show televisivo’ aggiunge il Cowboy. Adam Page conclude affermando che regalerà a CM Punk la battaglia della sua vita. Hangman sputa veleno al microfono, si prospettano fuoco e fiamme tra lui e il Best in The World.

BACKSTAGE: Ci viene mostrata una vignetta che ci informa dell’imminente debutto a Rampage di Konosuke Takeshita, wrestler sotto contratto con la DDT. Sonjay Dutt e Jay Lethal si lamentano del fatto che la AEW abbia riservato un’accoglienza calorosa all’atleta nipponico, cosa non fatta per Satnam Singh. Lethal afferma che a Rampage punirà Takeshita e dimostrerà di essere una vera e propria star internazionale.

Il prossimo match della serata sarà l’incontro tra Chris Jericho e Santana, si prospetta una vera e propria guerra tra i due ex membri dell’Inner Circle.

Santana vs. Chris Jericho 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Jericho si è presentato in ring con il nuovo soprannome di ‘The Wizard’, ciò è dovuto alla palla di fuoco che ha sferrato sul volto di Eddie Kingston sette giorni fa. La rissa tra Jericho e Santana parte ancora prima dell’inizio della campanella, sintomo della forte rivalità che c’è tra i due. L’incontro diverte ed è molto equilibrato ma nel finale è Jericho a prevalere in modo sporco: il leader della JAS sfrutta una distrazione dell’arbitro per colpire Santana con un Low Blow per poi finirlo con la Judas Effect.

Vincitore: Chris Jericho

Nel post match la JAS al completo si accanisce su Santana e Ortiz, non c’è niente da fare per i Proud ‘N Powerful che subiscono una durissima punizione.

BACKSTAGE: Samoa Joe lancia un chiaro avvertimento nei confronti di Jay Lethal: venerdì sarà a Rampage, non mancherà lo scontro fisico.

BACKSTAGE: Il Gunn Club regala a Caster e Bowens due paia di forbici, questo regalo ha un preciso significato: Billy, Austin e Colten Gunn hanno deciso di accettare la proposta di alleanza effettuata nello scorso episodio di Rampage da parte degli Acclaimed.

PROMO: I Varsity Blondes sono sul ring, Brian Pillman jr afferma che quanto gli è accaduto in AEW nell’ultimo periodo lo ha letteralmente umiliato riferendosi in particolare all’esperienza traumatica subita per mano della House of Black. Brian vuole però invertire la rotta ed è qui per seguire il consiglio di John Harbaugh, l’Head Coach dei Baltimore Ravens ed amico fraterno di Brian Pillman senior, ovvero quello di affrontare ogni giorno con entusiasmo sovrumano. Pillman jr è entusiasta e vuole difendere con tutto se stesso il suo gruppo, per questo motivo chiama a se la House of Black per uno scontro fisico.

Malakai Black, Brody King e Buddy Matthews non esitano e raggiungono il ring: la House of Black fa piazza pulita di Pillman e Garrison in pochi secondi sotto gli occhi inermi di Julia Hart. Dopo il pestaggio il trio oscuro si è avvicinato alla cheerleader, le hanno passato una sedia in modo da indurla a colpire Griff Garrison, Malakai Black ha intenzione di portare a compimento il passaggio al lato oscuro di Julia Hart. Fortunatamente Julia decide di non colpire Griff, questo porta su tutte le furie la House of Black ma la cheerleader viene salvata dall’intervento tempestivo del Death Triangle. Malakai Black, Brody King e Buddy Matthews sono costretti alla ritirata.

BACKSTAGE: Siamo con Jade Cargill, Mark Sterling le Baddies: Jade parla del successo nel Trios Match di Rampage, Red Velvet aggiunge che vincerà l’Owen Hart Foundation Tournament.

A proposito di Owen Hart Foundation Tournament, il prossimo match sarà un incontro di qualificazione. Rey Fenix è pronto a tornare in azione dopo il terrificante infortunio al braccio patito a gennaio, il suo avversario sarà Dante Martin.

Rey Fenix vs. Dante Martin 4 out of 5 stars (4 / 5)

Un incontro mozzafiato, uno spettacolo incredibile. Del resto non ci si poteva aspettare altro, sul ring c’erano due tra i wrestler più atletici, spettacolari e acrobatici al mondo. La contesa è stata ricca d’azione e capovolgimenti di fronte dall’inizio alla fine, i due contendenti hanno dato sfoggio a manovre che hanno sfidato le leggi della fisica. Nel finale ad avere la meglio è stato Rey Fenix, il messicano ha ottenuto la vittoria per schienamento in seguito alla Fenix Driver.

Vincitore: Rey Fenix

Abbiamo finalmente il tabellone maschile al completo e tra gli incontri valevoli per i quarti di finale spicca il dream match tra Darby Allin e Jeff Hardy, uno scontro generazionale che tutti sognavano prima o poi di vedere.

BACKSTAGE: Siamo con Sting e Darby Allin, lo Strange Enigma è visibilmente emozionato e non sta nella pelle per affrontare il suo idolo d’infanzia Jeff Hardy.

PROMO: Thunder Rosa compare sullo stage e parla del suo tortuoso percorso dal basso fino al tetto del mondo. Adesso lei rappresenta le fondamenta della divisione femminile ed è suo dovere quello di alzare sempre di più l’asticella. Thunder Rosa parla della number one contender Serena Deeb: per lei è stata una fonte d’ispirazione e non vede l’ora di sfidarla, la messicana invita la Professoressa del Pro Wrestling ad aggiungersi a lei per un confronto faccia a faccia. Serena non si fa attendere e raggiunge Thunder Rosa, la Deeb afferma di rispettare a sua volta la messicana ed insieme hanno elevato la divisione femminile. Serena Deeb si autoproclama la migliore, Thunder Rosa non ci sta e dal canto suo ed afferma di essere la numero uno incontrastato in quanto campionessa. Serena Deeb controbatte che è solo questione di giorni prima che il regno della Mera Mera finisca. Le due si affronteranno con in palio l’AEW Women’s World Championship in quel di Double or Nothing.

BACKSTAGE: La prossima settimana a Dynamite CM Punk affronterà John Silver, ricordiamo che lo show si terrà nella città natale di quest’ultimo ovvero Long Island. Silver manda un veloce messaggio a CM Punk, il membro del Dark Order si dimostra pronto è super carico per affrontare il Best in The World.

È giunto il momento del main event, è tutto pronto per l’incoronazione della campionessa indiscussa della Ring of Honor.

Deonna Purrazzo (c) vs. Mercedes Martinez (c), ROH Women’s World Championship Title Unification match 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Le due performer hanno messo in scena una contesa che non ha mai catturato pienamente il pubblico, un incontro dal ritmo compassato che non è decollato sia dal punto di vista del lottato con spot o momenti di rilievo che dal punto di vista del pathos e delle emozioni (la grande occasione dello scontro tra le due campionesse meritava certamente una maggiore carica da questo punto di vista). Nel finale è stata Mercedes Martinez ad avere la meglio grazie alla Dragon Sleeper che ha costretto Deonna Purrazzo alla resa.

Vincitrice e nuova Undisputed ROH Women’s World Champion: Mercedes Martinez

Con le immagini dei festeggiamenti di Mercedes Martinez si chiude all’episodio di Dynamite di questa settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7.5
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.