Un caloroso saluto ai lettori di ZW, come sempre siamo super carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Quest’oggi ci troviamo nell’H-E-B Center di Austin, Texas, ed assisteremo al match tra Samoa Joe e Darby Allin con in palio il TNT Championship, all’attesissimo scontro titolato tra gli Acclaimed e gli FTR ed anche alla Dynamite Diamond Ring Battle Royal. Oggi scopriremo anche importanti novità in merito alla situazione interna al Blackpool Combat Club, Jon Moxley si esprimerà in merito. In programma ci sarà anche l’intervista esclusiva di Jamie Hayter e, a proposito di campioni del mondo, anche MJF avrà qualcosa da dire.

Dynamite Diamond Ring Battle Royal 3 out of 5 stars (3 / 5)

La puntata si è aperta con la Battle Royal che stabilirà lo sfidante di MJF nel match con in palio l’ambito anello. La contesa è stata molto dinamica e divertente, nel corso del match abbiamo assistito agli sviluppi delle le storyline tra Kip Sabian ed Orange Cassidy (l’inglese ha messo i bastoni tra le ruote al Freshly Squeezed One) ed anche quella tra Matt Hardy ed Ethan Page. Il maggiore dei fratelli Hardy è stato costretto ad aiutare Page in modo da favorirgli la vittoria finale, il piano stava andando a buon fine considerando il fatto che gli ultimi tre partecipanti nella contesa sono stati proprio Matt Hardy, Ethan Page e Ricky Starks. Nonostante l’inferiorità numerica, The Absolute è riuscito ad eliminare entrambi gli avversari scaraventando per ultimo Page in un modo molto simile all’eliminazione di The Rock su Big Show nel finale del Royal Rumble Match del 2000.

Vincitore: Ricky Starks

Ricky Starks aggiunge al suo status di #1 contender al titolo del mondo anche la vittoria della Battle Royal che gli consentirà di affrontare il Devil Himself con in palio il Dynamite Diamond Ring, per questo motivo il match di Winter is Coming sarà un winner takes all in cui ci saranno in palio in palio sia il titolo mondiale della AEW che l’ambito anello vinto da MJF per tre anni di fila.

PROMO: Starks non ha nemmeno il tempo di festeggiare, MJF lo raggiunge sul ring con il microfono tra le mani. Il Devil Himself innanzitutto afferma che Bryan Danielson non è qui perché è terrorizzato da MJF per quanto accaduto sette giorni fa, in realtà il tavolo di commento ci ha informato del fatto che l’American Dragon non si è presentato a Dynamite per assistere William Regal in ospedale. Detto ciò, MJF si rivolge al suo futuro sfidante definendolo come una brutta imitazione di The Rock. Il Salt of The Earth ha aggiunto che, dopo la sua vittoria di Winter is Coming, rispedirà Ricky Starks a combattere su YouTube in NWA ovvero la dimensione che più gli si addice. The Absolute prende la parola ed afferma che MJF è una persona di poco valore proprio come i vestiti che porta, le scarpe che indossa e la sua orribile sciarpa. L’ex FTW Champion ha aggiunto che MJF non sa cosa significhi avere delle responsabilità, del resto l’attuale campione del mondo abbandonò suoi impegni per il meet & greet pre Double or Nothing. In quell’occasione fu proprio Ricky Starks a sostituirlo, MJF d’altra parte ha deciso di non presentarsi per tre mesi. Starks ha concluso l’intenso promo affermando di essere fiero del suo ‘passato su YouTube’ in NWA, una federazione in cui ha lavorato duro che l’ha reso ciò che è ora, il vincitore della Dynamite Diamond Ring Battle Royal ha aggiunto che toglierà ad MJF responsabilità di essere un campione visto che quest’ultimo non sa cosa significa avere delle responsabilità.

MJF reagisce alle parole di Ricky Starks semplicemente colpendolo con un Low Blow, il detentore della Big Burberry Belt ha provato ad infierire con l’ausilio del Dynamite Diamond Ring ma a quel punto Starks è riuscito ad evitare l’offensiva del Devil Himself per poi stenderlo con una Spear.

La regia ci mostra una vignetta dedicata all’imminente match con in palio il TNT Championship tra Samoa Joe e Darby Allin.

BACKSTAGE: Jon Moxley parla di quanto accaduto settimana scorsa con Adam Page, il membro del BCC apprezza il Cowboy per essere immediatamente passato alle mani. Secondo Mox questa non è una cosa da tutti dato che in AEW in troppi preferiscono parlare al microfono invece di risolvere le questioni nel migliore dei modi. Moxley si riferisce ovviamente alla JAS ed aggiunge che il BCC ha intenzione di dare una prova di forza sia oggi, con il match di coppia che si terrà a breve, che a Rampage ma soprattutto a ROH Final Battle. Jon Moxley chiude il segmento affermando che il BCC dimostrerà ancora una volta che questo sport è una roba per duri, il Blackpool Combat Club è più unito e determinato che mai nonostante l’imminente addio di William Regal.

TNT Championshio Match: Samoa Joe (c) vs. Darby Allin 4 out of 5 stars (4 / 5)

I due performer ci hanno regalato una contesa violentissima, molto intensa ed entusiasmante. Samoa Joe ha subito messo in seria difficoltà il suo avversario con una Powerslam eseguita sul pavimento scoperto a bordo ring, il King of TV ha anche scaraventato in modo brutale lo Strange Enigma il quale è caduto a peso morto fuori dal quadrato. Darby Allin anche stavolta non si è fatto scalfire ed ha ribaltato tutto tutto, Samoa Joe ha subito una Coffin Drop all’esterno del ring e successivamente è riuscito a resistere alla combo Stunner – Code Red. Nel finale Joe è riuscito ad ottenere la vittoria con una sequenza magistrale, Allin si è lanciato per il Coffin Drop tuttavia il TNT Champion è riuscito a catturare al volo lo Strange Enigma intrappolandolo così nella Coquina Clutch. Allin ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un osso duro, il pupillo di Sting non ha voluto cedere tuttavia l’arbitro ha dovuto chiudere la contesa a causa del suo svenimento.

Vincitore ed ancora campione: Samoa Joe

Nel post match Darby Allin ha confrontato nuovamente Samoa Joe con un faccia a faccia, dimostrando che i colpi del Double Champion non l’hanno scalfito. Joe ha reagito colpendo a tradimento lo Strange Enigma con una testata per poi finire l’opera con una brutale Muscle Buster eseguita in caduta sullo skateboard capovolto di Darby Allin. Come se non bastasse Joe ha intrappolato nuovamente Darby nella Coquina Clutch ma a quel punto Wardlow ha effettuato il suo ingresso in ring causando la fuga del TNT & ROH TV Champion.

BACKSTAGE: Tony Schiavone intervista Orange Cassidy e Kip Sabian dopo gli scontri avvenuti sia a Rampage che nell’opener della serata, il Freshly Squeezed One ha dichiarato che Sabian poteva semplicemente chiedere il match titolato invece di creare una questione del genere. The Superbad non vuole salire sul ring nei prossimi giorni dato che Cassidy ne sarebbe avvantaggiato, Sabian infatti non si sente al 100% della condizione dato che nella Battle Royal di oggi ha subito un violento Canadian Destroyer per mano di Dustin Rhodes prima di essere eliminato proprio da quest’ultimo. Per questo motivo Kip Sabian non combatterà a Rampage nel match titolato, tuttavia sceglierà un sostituto.

La regia ci mostra un videomessaggio da parte di Chris Jericho, il leader della JAS parla delle sue ultime difese titolate per poi autoproclamarsi come il miglior ROH World Champion di tutti i tempi. Jericho manda un messaggio a Castagnoli, The Ocho non vede l’ora di accogliere lo Swiss Superman nella Jericho Appreciation Society dato che per stipulazione questo accadrà in caso di vittoria di Jericho nel match titolato di ROH Final Battle.

Claudio Castagnoli & Wheeler Yuta vs. Daniel Garcia & Jake Hager 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

L’eterno scontro tra BCC e JAS prosegue con il tag team match odierno, al fianco dei due team sono stati accompagnati in ring da Moxley e Sammy Guevara. Ad inizio match Hager ha provocato Castagnoli passandogli il suo celebre cappello viola in segno di unione con la JAS, lo svizzero ha reagito calciando il copricapo fuori dal ring. La contesa è proseguita in modo ottimale ed abbiamo assistito ad un un buon livello dal punto di vista del lottato, va fatta la solita menzione all’incredibile Giant Swing di Castagnoli eseguito con una straordinaria facilità nonostante l’importante mole di Hager. Nel finale Moxley ha sventato l’intervento scorretto di Guevara, Castagnoli ha poi chiuso le ostilità con un Uppercut che è valso il conto di tre finale.

Vincitori: Claudio Castagnoli & Wheeler Yuta

PROMO: Tony Schiavone raggiunge il BCC sul ring, il leggendario telecronista ha svelato di aver intervistato Regal due settimane fa ed ora è arrivato il momento di mostrare il tutto. Schiavone promette che le parole di Regal chiariranno definitivamente il motivo delle sue azioni di Full Gear, le immagini dell’intervista compaiono sul titantron. Regal afferma che se da una parte ha aiutato MJF dall’altra lo ha condannato dato che adesso l’attuale campione è nel mirino di tutti considerando che l’intero roster desidera conquistare l’AEW World Championship. Regal aggiunge di essere consapevole del fatto che il BCC non ha più bisogno di lui, tuttavia i suoi pupilli non gli avrebbero mai concesso di andare via. Si tratta forse di un altro motivo per per cui ha deciso di aiutare MJF? Un modo crudele, ma sicuramente quello più efficace, per separarsi dal BCC. William Regal svela finalmente perché ha fatto ciò che ha fatto, l’ex GM di NXT voleva impartire l’ultimo grande insegnamento ai suoi allievi: quello di guardarsi sempre le spalle e di aspettarsi di tutto stando sempre all’erta. Regal aggiunge che sarà dalla parte del Blackpool Combat Club fino al giorno della sua morte, detto ciò l’icona britannica esce dalle scene aggiungendo che il tutto è stato incredibilmente emozionante. Regal saluta definitivamente la AEW.

PROMO: Schiavone passa il microfono a Moxley in modo da fargli esprimere le sue impressioni a caldo, il membro del BCC è senza parole e non sa cosa aggiungere limitandosi a ribadire il concetto già espresso ad inizio serata. Il Blackpool Combat Club manderà un forte segnale sia a Rampage con il match tra Moxley e Takeshita che a ROH Final Battle, evento che concuderà in modo definitivo la guerra tra BCC e JAS.

EARLIER TODAY: Assistiamo all’intervista esclusiva di Jamie Hayter e Tony Schiavone, la campionessa femminile è lieta di aver ricevuto finalmente il trattamento che le spetta considerando che in passato erano state concesse interviste esclusive a Saraya e Toni Storm ma non a lei. Schiavone chiede alla Hayter cosa ne pensa dell’attuale divisione femminile, un roster in grande crescita. La detentrice dell’AEW Women’s World Championship dichiara di essere ben attenta a ciò che sta accadendo nel roster femminile ed ha intenzione di portare la bandiera del Wrestling femminile in AEW in qualità di fighting champion. Per questo motivo Jamie Hayter ha deciso di concedere una title shot alla vincitrice del match di Rampage tra The Bunny e Hikaru Shida, ricordiamo che l’incontro in questione avrà in palio il Regina di Wave Championship attualmente detenuto dall’atleta nipponica.

Jade Cargill & The Baddies vs. Kiera Hogan, Madison Rayne & Sky Blue 2 out of 5 stars (2 / 5)

Kiera Hogan ha intenzione di vendicarsi di Jade Cargill per averla esclusa dalle Baddies, l’ex alleata della TBS Champion mostra tutta la sua aggressività ma questo non basta. La Cargill riesce infatti ad allungare la sua streak di vittorie schienando Madison Rayne con la Jaded.

Vincitrici: Jade Cargill & The Baddies

BACKSTAGE: Tony Schiavone è con Saraya, la britannica viene interrotta da Britt Baker. La DMD afferma che la vera privilegiata a cui è stato servito tutto su un piatto d’argento non è lei, bensì Saraya. Alla fu Paige è stato concesso l’onore di combattere il suo match di ritorno in pay per view contro la più grande star della divisione femminile, Baker aggiunge che la sua sconfitta rappresenta un caso isolato che non si ripeterà. A quel punto l’ex AEW Women’s World Champion decide di sfidare Saraya in un tag team match in vista dell’episodio di Dynamite dell’11 gennaio, la DMD farà squadra con Jamie Hayter mentre non è noto il nome del partner di Saraya.

AEW World Tag Team Championship Match: The Acclaimed (c) vs. FTR 3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Finalmente è giunto il momento tanto atteso, gli FTR hanno intenzione di allargare la loro collezione di titoli tentando la conquista delle cinture più importante di tutte ovvero i titoli di coppia della AEW. Il match in questione ha rappresentato una tappa importantissima nella carriera degli Acclaimed, si tratta di una vera e propria consacrazione per Caster e Bowens i quali si sono misurati alla pari contro il tag team migliore al mondo. Al termine di un ottimo incontro, gli Acclaimed sono riusciti addirittura ad ottenere la vittoria grazie ad uno schienamento a sorpresa di Caster su Wheeler. Platinum è riuscito infatti a ribaltare in modo ottimale il tentativo di Jacknife Pinfall del membro degli FTR.

Vincitori ed ancora campioni: The Acclaimed

Al termine del match gli FTR hanno riconosciuto il valore degli Acclaimed, il bel momento è stato interrotto da un messaggio dei Gunns in collegamento dal titantron. I figli di Billy Gunn, dopo aver deriso gli FTR per la fresca sconfitta, hanno effettuato un annuncio shock. Austin e Colten Gunn riferiscono agli FTR il fatto che i Briscoes hanno intenzione di riaffrontarli in Double Dog Collar Match! L’incredibile incontro si aggiunge alla card di ROH Final Battle. Con queste immagini si è chiuso l’episodio di Dynamite di questa settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Evoluzione delle storyline
7.5
Qualità dei promo
8
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.