Un caloroso saluto ai lettori di ZW, siamo come sempre carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Questa settimana ci troviamo presso il Nashville Municipal Auditorium ed il menù del giorno prevede l’attesissimo main event titolato tra il campione TNT Sammy Guevara e Darby Allin. Lo show si apre e troviamo CM Punk seduto in ring nella sua classica posa, il Second City Saint è pronto per rivelare le stipulazioni del rematch contro MJF e quando avverrà la nuova sfida tra i due.

PROMO: Punk riflette sulla grande influenza che ha avuto nella carriera di moltissimi wrestler che si sono ispirati a lui, uno di questi è MJF. Il Best in The World ammette di essere fiero dei progressi fatti dal suo fan numero 1 (MJF) definendolo come ‘Little Max’ ma ora è tempo di svelare la stipulazione del rematch tra lui ed il wrestler di Long Island, privilegio ottenuto grazie alla vittoria di settimana scorsa in tag con Moxley contro gli FTR. Punk afferma che ha riflettuto a lungo su una frase di MJF ovvero quella in cui afferma di essere meglio di Roddy Piper a Portland, ma se davvero vuole mettersi sul piano di Hot Rod dovrà seguire le sue orme in un Dog Collar Match! Questa stipulazione non è casuale, Piper fu il pioniere di questo tipo di match in quanto combatté nel 1983 il primo Dog Collar Match di sempre contro Greg Valentine. CM Punk vuole che MJF lo raggiunga sul ring, il Salt of The Earth compare sullo stage ed è visibilmente infastidito della situazione venutasi a creare. Il Best in The World mostra una foto (risalente probabilmente al 2008 o al 2009) in cui un giovanissimo MJF (Little Max, appunto) ha incontrato Punk in un Meet & Greet. Il Second City Saint afferma che quello è stato il giorno più bello nella vita di MJF, a breve però Punk gli regalerà il giorno più brutto della sua vita in quel di Revolution. MJF, ancora più infastidito, sembra sul punto di dire qualcosa ma decide di andar via senza proferire parola.

Ci viene mostrata una vignetta riguardante la situazione tra Danielson e Moxley con l’American Dragon che è in attesa di una risposta dell’ex AEW World Champion. Il prossimo match della serata coinvolgerà proprio Bryan Danielson che se la vedrà con Lee Moriarty ma prima voliamo dietro le quinte con Tony Schiavone.

BACKSTAGE: Schiavone è con i Jurassic Express e Christian Cage, il telecronista afferma che i campioni di coppia difenderanno le proprie cinture a Revolution in un Three-Way match. Nelle prossime settimane a Dynamite ci saranno due Battle Royal, di cui una sarà nella formula della Casino Battle Royal, che decreterà i due sfidanti ai titoli di Jungle Boy e Luchasaurus. I campioni di coppia dichiarano di essere pronti alla sfida.

Bryan Danielson vs. Lee Moriarty 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Il match si svolge con la solita prassi dell’American Dragon: tante legnate e sfoggio della sua immensa tecnica, il risultato è una vera e propria mattanza per Lee Moriarty che comunque si dimostra propositivo. Nel finale Bryan devasta il suo avversario con (in sequenza) un Baisaku Knee, una serie di stomp al volto e una Triangle Sleeper: l’arbitro chiama la fine.

Vincitore: Bryan Danielson

PROMO: Dopo l’incontro Bryan prende il microfono e afferma che aspetta risposte da Moxley, quest’ultimo non si fa attendere e lo raggiunge. Mox ricorda di quando affrontò Danielson per la primissima volta ed aggiunge che vuole sfatare un suo tabù: non ha mai sconfitto Bryan in un confronto uno contro uno. Jon aggiunge che forse Bryan gli ha proposto di fare squadra insieme perché voleva evitare uno scontro tra i due, nonostante questo Moxley riconosce che l’offerta dell’American Dragon sia molto allettante e fa intendere di essere interessato. Mox conclude dicendo che tuttavia per far squadra con qualcuno deve prima aver sanguinato insieme a lui, questo fa presagire che Jon voglia prima salire sul ring con Danielson prima di accettare (o rifiutare) la sua proposta di creare una stable insieme.

Viene trasmessa una vignetta che mostra le immagini del debutto di Keith Lee, The Limitless afferma di essere pronto per vincere il Face of The Revolution Ladder match. Ora è tempo di scoprire chi sarà il prossimo wrestler a qualificarsi per il suddetto match, Wardlow affronterà Max Caster ed il vincitore si aggiungerà a Keith Lee nella lista dei partecipanti.

Wardlow vs. Max Caster 2 out of 5 stars (2 / 5)

Prima del match Max Caster esegue il suo solito freestyle al microfono in cui ha punzecchiato il suo avversario definendolo come sopravvalutato ed accusandolo di essere la ‘MJF’s b*tch’. The Wardog non si fa scalfire dalle parole di Platinum e prende, come da pronostico, il controllo del match. Bowens aiuta il suo compagno e gli passa una catena d’acciaio, Caster ha usato questo oggetto contundente per colpire Wardlow e successivamente ha eseguito la sua Mic Drop dalla terza corda. Mr Mayhem è riuscito però ad interrompere lo schienamento sul due per poi riprendere in mano l’incontro: nel finale The Wardog ha eseguito la sua Sinfonia di Powerbomb che è valsa la vittoria.

Vincitore: Wardlow

Nel post match Bowens ha attaccato Wardlow alle spalle ma il mebro del Pinnacle si è liberato facilmente degli Acclaimed. Da notare come Shawn Spears non sia intervenuto per aiutare The Wardog in questo attacco 2 contro 1, tuttavia il Chairman non si è risparmiato di colpire con una sedia la ‘carcassa’ di Bowens dopo che Wardlow ha sventato il suo attacco.

BACKSTAGE: Torniamo dietro le quinte con Tony Schiavone che è in presenza di Britt Baker, Rebel, Jamie Hayter e Mercedes Martinez. La DMD ricorda alla Martinez che deve portare a termine il suo compito ovvero quello di distruggere Thunder Rosa nel No DQ match di stasera, Mercedes afferma che tutto ciò che ha detto la dottoressa si avvererà. Britt afferma di essere imbattibile grazie alla sua squadra e al suo sensei.. proprio in quel momento la raggiunge Martin Kove del cast di Cobra Kai ed afferma che se Mercedes Martinez non riuscirà nel suo compito di sconfiggere Thunder Rosa, la campionessa del mondo AEW dovrà liberarsi di lei.

PROMO: Il collegamento si sposta in ring, siamo pronti ad ascoltare le parole di ‘Hangman’ Adam Page in seguito all’importante vittoria nel Texas Deathmatch di settimana scorsa. Page effettua la sua entrata, ma dopo poco viene interrotto da Cole: il membro della Superkliq afferma ancora una volta le sue ambizioni titolate. Page punzecchia Cole chiedendogli come si sentiva quando i suoi amici hanno creato un impero nel mondo del Wrestling senza di lui, l’ex NXT Champion ribatte che Hangman non potrebbe parlare di amicizia riferendosi ai suoi comportamenti dubbi nei confronti dei suoi compagni del Dark Order (ma sopratutto) nei riguardi di Matt e Nick Jackson. La situazione tra i due si scalda e Page sembra voler venire alle mani, Cole ferma il suo ex amico ed afferma che prova rispetto nei suoi confronti e per questo motivo gli offre una stretta di mano (che viene accettata dal Cowboy) e lascia il ring.

Pochi istanti dopo la stretta di mano, Hangman viene colpito alle spalle dai reDRagon. Cole torna sul ring e si aggiunge all’assalto ai danni del campione del mondo, la situazione viene risolta dall’arrivo del Dark Order che mettendo in fuga Cole, Fish e O’Reilly. Tra i membri del Dark Order il più stizzito da questa situazione sembra essere Number 10 il quale ha sfogato la sua rabbia facendo piazza pulita dei membri della security accorso in ring per sedare la rissa.

Il prossimo match della serata sarà la sfida fratricida tra i membri dell’Inner Circle: Jericho & Hager collideranno con i Proud ‘N Powerful.

Chris Jericho & Jake Hager vs. Proud ‘N Powerful 3 out of 5 stars (3 / 5)

A pochi istanti dall’inizio del match Eddie Kingston ha effettuato la sua entrata. il Mad King si è piazzato all’angolo dei suoi amici Santana & Ortiz. I due team mettono in piedi una contesa molto divertente che riesce appieno nell’intento di scaldare il pubblico il quale è stato catturato dalla storia messa in scena dai membri dell’Inner Circle. Entrambi gli allineamenti vanno molto vicini alla vittoria ma alla fine sono proprio i Proud ‘N Powerful a prevalere: Jericho si fa accecare dalla rabbia e attacca Kingston a bordo ring, Ortiz approfitta della distrazione per colpire al volto il Demo God che viene finito da un Discus Lariat di Santana.

Vincitori: Proud ‘N Powerful

Nel post match la rabbia di Jericho diventa incontrollabile e viene sfogata su Eddie Kingston e i due vengono finalmente alle mani, il tanto atteso scontro fisico tra i due viene però sedato dopo pochi istanti dato che i due sono stati prontamente divisi.

BACKSTAGE: Torniamo dietro le quinte con la Superkliq al completo in compagnia dei reDRagon. Cole inizia a dubitare dei fratelli Jackson e chiede il perché i due non abbiano partecipato all’attacco rivolto ad Hangman Page, i fratelli Jackson sembrano evitare la domanda ed affermano che non avrebbe avuto senso il loro intervento in quanto intervenire sul Cowboy sarebbe stato come sparare sulla croce rossa. Cole cambia discorso ed afferma che saranno settimane decisive per l’Elite: lui sconfiggerà Number 10 nel prossimo Rampage, Jay White farà lo stesso venerdì contro Trent Beretta mentre gli Young Bucks e i reDragon avranno la grande chance di diventare i #1 contenders ai titoli di coppia vincendo le due Battle Royal delle prossime settimane. A tal proposito inizia un battibecco tra i Bucks ed i reDRagon, i due stanno per entrare in un conflitto d’interessi per il medesimo obiettivo: vincere i titoli di coppia. I due team lasciano la scena, Cole non sembra aver preso bene la cosa e non sa se raggiungere gli Young Bucks o Fish & O’Reilly.

Siamo pronti per il prossimo match della serata, si tratta della resa dei conti tra Mercedes Martinez e Thunder Rosa.

Mercedes Martinez vs. Thunder Rosa, No DQ match 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Il match tra le due è una vera e propria battaglia, la contesa si svolge sia all’esterno del ring che tra il pubblico e vengono utilizzati svariati oggetti contundenti. Tra i colpi migliori della contesa c’è da segnalare un violento Fisherman Buster eseguito dalla Martinez su un tavolo, tuttavia Tunder Rosa non si da per vinta ed è proprio lei ad ottenere la vittoria grazie ad un brutale Thunder Driver proiettato su un mucchio di sedie che erano state in precedenza apparecchiate sul ring.

Vincitrice: Thunder Rosa

A fine incontro Thunder Rosa ha rialzato l’avversaria, le due sembrano mostrare segni di rispetto reciproco in seguito alla violenta battaglia di poco fa quando improvvisamente Britt Baker ha raggiunto il ring con Rebel e la Hayter. Le aiutanti della dottoressa hanno attaccato Thunder Rosa, la DMD ha poi chiesto a Mercedes di infierire sulla messicana ma la Martinez ha però esitato e per questo è stata colpita alle spalle da Jamie Hayter. La campionessa del mondo AEW ha ascoltato i consigli del sensei Martin Kove: liberarsi di Mercedes Martinez in caso di sconfitta contro Thunder Rosa.

Ci vengono mostrate due vignette: la prima riguarda la House of Black che è pronta ad un nuovo scontro contro Penta ‘El Zero’ e PAC, mentre la seconda riguarda Jay White. Lo Switchblade parla del suo imminente debutto in AEW in occasione del prossimo episodio di Rampage in cui affronterà Tren Beretta. White aggiunge che la All Elite Wrestling dovrebbe ringraziarlo: se non avesse mai battuto Kenny Omega per l’IWGP United States Championship, The Cleaner non avrebbe mai lasciato il Giappone e dunque non si sarebbero formate le circostanze che hanno portato alla creazione della AEW.

Ora è tempo dell’attesissimo main event della serata: Sammy Guevara riuscirà finalmente a sconfiggere Darby Allin? Lo scopriremo a breve.

Sammy Guevara (c) vs. Darby Allin, TNT Championship Match 4 out of 5 stars (4 / 5)

Sammy e Darby sono una vera e propria certezza quando salgono sul ring e questo confronto tra i due si aggiunge alla (lunga) lista dei match memorabili messi in scena dalle due giovani stelle. I loro stili spericolati si amalgamano alla perfezione ed assistiamo ad una contesa entusiasmante e ricca di capovolgimenti di fronte. Tra gli spot migliori dell’incontro è doveroso menzionare il perfetto Cutter al volo di Sammy eseguito all’esterno del ring e la terrificante Senton dello Spanish God sull’apron che è stata prontamente evitata da Darby. Proprio in seguito a questo avvenimento Allin sembrava sul punto di vincere l’incontro e mentre si preparava ad eseguire la Coffin Drop l’arbitro è stato distratto da Josè, l’assistente di Andrade. Sting ha evitato l’intervento del messicano ma nel frattempo ‘El Idolo’ ha approfittato della distrazione del direttore di gara per colpire Darby al volto con il suo tablet. Sammy ha ovviamente sfruttato la circostanza positiva finendo lo Strange Enigma con la GTH.

Vincitore: Sammy Guevara

Nel post match Matt Hardy è salito sul ring per infierire su Allin, Sammy però è intervenuto in aiuto di Darby per poi essere colpito alle spalle da Andrade. ‘El Idolo’ e Hardy hanno lasciato il ring per evitare l’attacco di Sting, i due leader dell’AHFO sembrano essere soddisfatti e con le immagini di Andrade festante con le due cinture di Sammy tra le mani si chiude l’episodio di Dynamite di questa settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Evoluzione delle storyline
7.5
Qualità dei promo
7
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.