Un caloroso saluto ai lettori di ZW, siamo come sempre super carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Quest’oggi ci troviamo in quel di San Antonio, Texas, nella splendida cornice del Freeman Coliseum ed è tutto pronto per l’episodio speciale in occasione del giorno di San Patrizio. Il menù del giorno come sempre è ricchissimo: Scorpio Sky difenderà il titolo TNT contro Wardlow, assisteremo alle prime dichiarazioni della Jericho Appreciation Society, gli Hardys lotteranno insieme per la prima volta in AEW e ci aspetta un super main event titolato all’interno della Steel Cage tra Thunder Rosa e la campionessa femminile Britt Baker. Bando alle ciance, l’azione passa subito al ring con il primo match della serata.

Adam Cole & ReDRagon vs. ‘Hangman’ Adam Page & Jurassic Express 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5) 

Opener molto divertente, ricco d’azione e capovolgimenti di fronte. Entrambi i team mettono a segno duri colpi e nel finale il team composto dai campioni del mondo sembra essere in controllo della situazione, O’Reilly e Cole vengono stesi da una doppia Doomesday Device eseguita da Jungle Boy. Ma proprio in questo momento l’inerzia dell’incontro viene stravolta: Fish torna sul ring e stende Jungle Boy con l’aiuto di O’Riley, Bobby aveva precedentemente servito Cole con un tag rapido e proprio quest’ultimo ha finito il campione di coppia con il Boom. Vittoria di prestigio per Cole, Fish e O’Reilly che battono i tre campioni e rimangono dunque imbattuti come trio.

Vincitori: Adam Cole & ReDRagon

BACKSTAGE: Il collegamento ci porta dietro le quinte con Keith Lee, Powerhouse Hobbs e Ricky Starks. I due membri del Team Taz ricordano il brutale assalto inferto al Limitless in quel di Rampage di settimana scorsa e gli raccomandano di non presentarsi mai più nel ‘loro show’ altrimenti le conseguenze saranno peggiori. Keith Lee non mostra alcuna preoccupazione e dal canto suo ricorda quando venerdì scorso ha messo al tappeto Starks ed è pronto a ripetersi. Veniamo informati che nel prossimo episodio di Rampage Keith Lee affronterà Max Caster

Viene trasmetta una vignetta che ci mostra Kris Statlander allo specchio, quest’ultima sembra essere molto turbata ed è stanca dei recenti insuccessi e proprio per questo motivo decide di togliersi le lenti a contatto colorate e si ripulisce il volto dal trucco da aliena. Stiamo per assistere ad un momento di svolta nella carriera di Kris Statlander.

L’azione torna sul ring per il prossimo incontro in programma: Moxley e Danielson affronteranno Taylor e Yuta, Regal sarà al tavolo di commento.

Jon Moxley & Bryan Danielson vs. Chuck Taylor & Wheeler Yuta 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Match intenso e molto fisico, una contesa davvero godibile. Moxley e Danielson combinano alla perfezione lo stile da brawler del primo ed i meticolosi tecnicismi del secondo, questo duo mostra un alchimia perfetta e sembrano nati per stare l’uno al fianco dell’altro. Nel finale si accende la fiamma in Wheeler Yuta: il membro dei Best Friends sembra essere in trance agonistica, mostra grinta e grande intensità e resiste con coraggio ai duri colpi inferti da Danielson. Yuta dimostra di essere uno tosto ma nel finale deve arrendersi alla brutale Bulldog Choke di Moxley.

Vincitori: Jon Moxley & Bryan Danielson

Come già anticipato nell’analisi dell’incontro, qualcosa è cambiato in Wheeler Yuta. I suoi occhi mostrano tutto il fuoco che ha dentro e per questo decide di lasciare i Best Friends per raggiungere sul ring Regal, Moxley e Danielson. Yuta vuole essere il primo allievo sotto l’ala protettrice dei tre veterani e va faccia a faccia con Regal, l’ex King of The Ring lo colpisce con un duro schiaffo che funge da prova d’iniziazione.

BACKSTAGE: Tony Schiavone intervista gli FTR chiedendo spiegazioni in merito al licenziamento di Tully Blanchard. Dax e Cash affermano che il loro ex manager non era più attento e focalizzato come un tempo e per questo hanno deciso di liberarsene. Matt e Nick Jackson interrompono gli FTR ed affermano che, con o senza Tully, loro rimarranno per sempre il secondo miglior tag team al mondo. Cash Wheeler e Dax Harvood mostrano tutta la loro furia e frustrazione per la frecciatina lanciata dagli Young Bucks.

BACKSTAGE: Il collegamento ci porta dagli Acclaimed, Caster afferma di essere pronto al match di Rampage contro Keith Lee quando viene raggiunto da Hobbs e Starks. Il campione FTW carica gli Acclaimed e si assicura di averli dalla sua parte per il pestaggio che ha intenzione di infliggere a Keith Lee. Swerve Strickland raggiunge i quattro e confronta Starks, l’ex NXT North American Champion afferma che Rampage è la ‘Swerve’s House’ e lo ha dimostrato in ring settimana scorsa.

PROMO: Torniamo sul ring, siamo pronti alle prime dichiarazioni della Jericho Appreciation Society. Jericho ci ricorda di essere privilegiati perché stiamo avendo la fortuna di vivere nella sua era, il Big One afferma di essere il miglior perfomer in AEW ed ha letteralmente trascinato la baracca da campione durante i primi mesi di attività della federazione. Senza Jericho non esisterebbe la AEW e non è stato mai apprezzato abbastanza per questo, anche Santana, Ortiz e Guevara non l’hanno apprezzato. La musica è diversa nella Jericho Appreciation Society: qui tutti sono grati a Chris Jericho. L’Influencer della AEW afferma di avere molto più valore degli altri atleti in federazione, questo perché lui è uno SPORT-ENTERTAINER! Daniel Garcia prende il microfono ed afferma anche lui di essere uno Sport-Entertainer, queste dichiarazioni sorprendono tutti in quanto Red Death si era sempre mostrato come un wrestler ‘purista’. Jericho riprende la parola e spiega che Garcia gli è eternamente grato perché è grazie al suo aiuto economico che ha potuto pagare le cure dopo un gravissimo incidente d’auto nel 2019. Il leader della JAS parla dei 2point0, definisce il loro nome come una ‘bad idea from a bad creative’ (prima Jericho era solito usare questa frase contro le idee creative discutibili della WWE, si sta letteralmente ribaltando tutto) e per questo motivo li ribattezza con i loro nomi originali: Angelo Parker e Matt Menard. Jericho ricorda che il suo ex migliore amico Kevin Owens gli chiese di ospitare Menard e Parker (ai tempi Ever-Rise) in un episodio del Talk is Jericho in modo da dargli visibilità. In seguito a questo avvenimento, Angelo e Matt sono stati assunti dalla AEW dunque per questo motivo saranno per sempre grati a Jericho. Il Big One conclude parlando di Hager definendolo come l’unico di cui si è sempre fidato, l’unico che non lo ha mai tradito, il braccio destro del re. Hager prende il microfono ad afferma che la JAS ha intenzione di prendere a calci in culo tutti i Pro Wrestler presenti in federazione, Jericho conclude proclamando la nascita della SPORT-ENTERTAINMENT ERA!

In seguito allo sconvolgente promo di Chris Jericho ci viene mostrata una vignetta che parla della rivalità tra Hikaru Shida e Serena Debb. La professoressa del Pro Wrestling ricorda che è stata l’incubo di Shida e lo sarà ancora di più quando la costringerà al ritiro.

Siamo pronti al primo match titolato della serata, Wardlow riuscirà a conquistare il titolo TNT contro Scorpio Sky?

Scoprio Sky (c) vs. Wardlow, TNT Championship match 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Match non esaltante ma comunque interessante nel suo svolgimento. Wardlow si fa distrarre da Page VanZant e suo marito Austin Vanderford, Scorpio Sky ne approfitta e per questo mette in difficoltà Mr Mayhem per tutta la prima fase dell’incontro. The Wardog si riprende ed il match passa nelle sue mani, riesce a connettere la Powerbomb Simphony ma si ferma alla terza a causa della distrazione di Dan Lambert. All’equazione si aggiunge Shawn Spears che compare sullo stage con un paio di sedie, l’arbitro si occupa di tenere a bada il Chairman e questo apre all’intervento di MJF che spinge con violenza Wardlow su uno dei pali di sostegno del ring. Scorpio Sky approfitta della situazione e sorprende Mr Mayhem con un roll up.

Vincitore: Scorpio Sky

A fine incontro Austin Vanderford infierisce su Wardlow, si aggiungono a lui anche Spears ed MJF. Il Salt of The Earth paga Dan Lambert, era tutto un piano ben architettato, dopodiché l’American Top Team lascia il ring. Wardlow riesce a reagire ed afferra MJF in posizione da Powerbomb ma Spears salva il suo capo colpendo Mr Mayhem con una sedia. MJF finisce la sua ex guardia del corpo colpendolo con il Dynamite Diamond Ring.

BACKSTAGE: Jade Cargill si chiede chi abbia il coraggio di salire sul ring con lei nel match che gli permetterebbe di raggiungere la sua trentesima vittoria consecutiva. La campionessa desidera un’avversaria alla sua altezza, Mark Sterling conclude dicendo che tutte le sue future sfidanti periranno in seguito al ‘bacio della morte’ della sua assistita.

L’attenzione di tutti è ora focalizzata per il match di debutto di Jeff Hardy in AEW, gli Hardys affronteranno i Private Party.

The Hardys vs. Private Party 3 out of 5 stars (3 / 5)

Un vero e proprio confronto tra generazioni, due team mettono in piedi una piacevolissima contesa ed il tutto è stato arricchito dalla grande carica emotiva del pubblico che era in visibilio per la reunion dei fratelli Hardy. L’incontro mette in ottima luce anche i Private Party che danno sfoggio delle loro grandi qualità, gli Hardys d’altro canto mettono in mostra il loro classico repertorio. Quen e Kassidy riescono però ad isolare Matt che subisce durante tutta la parte centrale dell’incontro, il più anziano dei fratelli Hardy riesce però a reagire dando il tag a Jeff che la risolve nel finale con la più classica delle Swanton Bomb.

Vincitore: The Hardys

Nel post match Andrade, insieme all’AFO, circonda i fratelli Hardy ma risuona la musica di Darby Allin: lo Strange Enigma, in compagnia di sting, accorre in aiuto di Matt e Jeff e mette in fuga la stable capitanata da Andrade ‘El Idolo’.

BACKSTAGE: Tony Schiavone intervista Red Velvet che si mostra pronta e determinata in vista del suo match di Rampage contro l’ex amica Leyla Hirsch. Red Velvet ricorda la loro amicizia di un tempo, ma ormai tutto è cambiato e solo lei può fermare l’alteta di origini russe.

L’imponente gabbia d’acciaio inizia a calare, ad un anno di distanza dall’iconico Lights Out match che si tenne nella scorsa edizione di St. Patrick’s Day Slam stiamo per assistere ad un nuovo grande capitolo della storica rivalità tra Thunder Rosa e Britt Baker.

Steel Cage match: Britt Baker (c) vs. Thunder Rosa, AEW Women’s World Championship match 4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Una vera e propria guerra senza esclusioni di colpi, le due contendenti regalano uno dei migliori match femminili nella storia della AEW. Nel corso della contesa non mancano l’uso di numerose sedie e puntine da disegno, tra gli spot principali ricordiamo una terrificante caduta di schiena subita dalla DMD su una vera e propria piramide di sedie. Britt reagisce e scaraventa l’avversaria sulle puntine, ma successivamente la messicana si vendicherà facendo lo stesso con una Powerbomb. La DMD prova ad eseguire la Lock Jaw ma Thunder Rosa riesce a rompere la presa facendo sbattere la mano di Britt sulle puntine. Nel finale la Baker colpisce Thunder Rosa con una sediata in pieno volto, la messicana con una scarica di adrenalina torna sul ring e riesce a connettere la Thunder Driver che vale la vittoria, anche in questo caso la manovra è stata eseguita sulle puntine da disegno.

Vincitrice e nuova campionessa del mondo: Thunder Rosa

Che emozioni, che momento, l’epica rincorsa al titolo di Thunder Rosa viene coronata proprio nella sua San Antonio. La messicana festeggia in una maschera di sangue, avvolta dal calore dei suoi concittadini. Dustin Rhodes sale sul ring e abbraccia orgoglioso la messicana, con queste meravigliose e memorabili immagini si chiude l’episodio speciale di Dynamite.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
8.5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
8.5
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.