Come si dice nel calcio, si gioca a porte chiuse. Si è tenuta infatti la prima puntata di Dynamite senza pubblico a causa dell’emergenza Coronavirus, che ha messo al tappeto anche gli Stati Uniti. Ma la All Elite Wrestling continua a dare spettacolo, anche dal Daily’s Place di Jacksonville. Oggi c’è da scoprire l’Exalted One e la preparazione a Blood&Guts. Corey alla tastiera per voi, partiamo!

Cody arriva sul ring ad aprire lo show. Dice che non avrebbe mai pensato il mondo fosse così piccolo. Dice che la cosa migliore è stare assieme, essere responsabili, rifiutare di vivere nella paura ma di sentirsi vivi. Matt Jackson è sicuramente la persona più responsabile dopo Tony Khan, capisce la sua rabbia. Ma non vuole essere davvero arrabbiato per sempre per ciò che è accaduto a suo fratello. Né per l’atteggiamento di Adam Page, loro sono sempre stati amici e uello che devono fare è continuare ad esserlo. Perché la prossima settimana ci sarà Blood&Guts e devono essere ciascuno a fianco dell’altro. Assieme anche a Kenny, il vero Kenny, il migliore al mondo. Loro sono l’Elite, devono continuare ad esserlo.

Matt e Kenny arrivano e dicono che loro sono amici. Il mondo sta cadendo e probabilmente potrebbe non esserci Dynamite la prossima settimana, ma se c’è qualcosa che possono fare è uscire da lì e presentarsi come Elite. Manca Nick, ma anche Adam dov’è? Perché non è lì con loro? Page arriva con un bicchiere di birra in mano, Matt gli chiede di essere un uomo e di essere con loro. Page gli fa un cenno di assenso e se ne va. Kenny allora prende il microfono e dice che quello che loro devono dare al pubblico è positività. Dunque cominciamo!

Tony intervista MJF. Questi dice che stasera non lotterà perché non ne ha bisogno. Lascerà che i ragazzi dell’undercard abbiano un po’ di spazio in tv. Così si siederà a bordo ring assieme a Shawn Spears e si vedrà lo show come uno qualunque.

LUCHA BROTHERS vs BEST FRIENDS 3.4 out of 5 stars (3,4 / 5)

I due team hanno dato tanto come se fosse uno show con pubblico, alternando storytelling, buone azioni e pure qualche botch. Vincono i messicani con il Package Piledriver come dovrebbe essere nel prosieguo della storyline. Paradossalmente è stato il modo migliore per dare un altro tassello del cerchio, con Barreta (che in passato aveva schienato sia Pentagon che Fenix) schienato e Taylor che può lanciare a seguire la challenge.

Winners: Lucha Brothers

Nel post match, Tony intervista i Best Friends e Chuck Taylor lancia una sfida per il prossimo Dynamite: uno street Fight, parking lot brawl, senza arbitri né squalifiche. Solo massacro.

RIHO vs KRIS STATLANDER vs PENELOPE FORD va HIKARU SHIDA 2.9 out of 5 stars (2,9 / 5)

Ho perso il conto sia delle interferenze e sia dei colpi che si è preso Sabian in questo incontro. Davvero incredibile. Non è stato male, tutte hanno fatto il loro seppur nel lotto mettiamo un botch abbastanza visibile di Penelope – ed è un peccato visto che la sua prestazione non è stata male. La Shida vince e mette un altro + 1 nella rincorsa alla shot al titolo mondiale femminile. Riho conferma il momento di parabola discendente nei risultati mentre la Statlander si sta riprendendo dopo il flop di Revolution.

Winner: Hikaru Shida

Tony intervista Colt Cabana, che si dice pronto ad avere altra competizione nello show dopo essere qui a vederlo a bordoring. Dice che Penelope Ford è davvero straordinaria, ma ha al fianco qualcuno che la fa perdere. Kip Sabian lo interrompe, gli chiede cos’abbia nei suoi confronti e lo spinge. Colt gli chiede se vuole per caso combattere, e Kip continua a provocarlo finché non si piglia uno schiaffone in faccia con sua grande sorpresa. Cabana gli chiede se è un wrestler, visto che anche lui è un wrestler. Sabian se ne va con la Ford un po’ turbato.

Tony si trova nel parcheggio dell’arena con Moxley e gli dice che non è ancora pronto per lottare. Moxley dice che non gliene frega nulla, che lui sarà comunque nello show pronto ad agire quando l’Inner Circle meno se lo aspetterà.

JURASSIC EXPRESS vs THE BUTCHER & THE BLADE 2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

Janela che urla “Let’s go Tarzan Boy” mi ha fatto ridere parecchio. L’idea di avere gli atleti dietro le transenne a fare un po’ di casino è stata una idea intelligente, regalando qualche perla. Match molto classico, con parte iniziale e centrale a favore degli heel che dominano in lungo e in largo su Jungle Boy, fino all’hot tag per Luchasaurus che dà più dinamicità alla contesa, anche se tutti e quattro gli atleti sembrano avere problemi di memoria in alcuni scambi. Nel finale Luchasaurus e Jungle Boy chiudono con la loro mossa finale, anche se il mancato dive di Jungle per l’assenza di Butcher ha reso il tutto un po’ surreale ed ha confermato come qualcosa non abbia funzionato a dovere.

Winners: Jurassic Express

I Dark Order arrivano sul ring pronti a rivelare chi è l’Exalted One. Evil Uno chiede che la produzione che gli inquadrino gli occhi perché vuole parlare alla sua gente. Sarà una notte straordinaria. Stanotte vedremo l’arrivo dell’Exalted One. Lui non dice bugie, mantiene le sue promesse, parla a tutti noi. Sta per dire il nome dell’Exalted One quando gli SCU lo interrompono. Daniels dice di smettere di parlare, di dire bugie. Evil Uno ha reso Reynolds o Silver migliori di prima? O chiunque altro? Non esiste nessun Exalted One, basta con questa storia.

Parte una voce sincopata che dice che è pronto a rivelarsi, quello che vuole è pronto a prenderselo. BRODIE LEE!! Brodie Lee è in AEW!! Si rivolge a Chris e dice che lui è solo un altro uomo anziano che non crede nelle sue potenzialità (chiaro riferimento a Vince McMahon). Lui è Brodie Lee ed è l’Exalted One. Lee, Uno e Grayson attaccano gli SCU sul ring!! Lee sembra connettere la Sister Abigail su Daniels ma poi va per il Lariat, prima di fermarsi al centro del ring mentre gli altri della stable gridano “We are The One”.

Tony tenta di intervistare Lance Archer ma Jake Roberts gli fa capire che non è aria. Conferma che ha preparato il suo ragazzo per questa battaglia, perché Cody gli ha mancato di rispetto e dimostra come lui e i suoi amici si stiano comportando come “figli di“. Vediamo poi un video package su Lance Archer che lotta in campagna contro una serie di ragazzi davanti agli occhi di Jake Roberts. Mette al tappeto ben dieci avversari e guarda una foto di Cody Rhodes. Robertes sembra molto soddisfatto.

Card della prossima puntata: Wardlow si sfiderà con Luchasaurus in un lumberjack match; avremo il Blood&Guts è il parking lot brawl tra Best Friends e Lucha Brothers.

Siamo al main event, e Guevara accoglie Jericho cantando la sua theme assieme a MJF e a Spears, ovviamente stonando.

INNER CIRCLE (Jake Hager, Santana & Ortiz) vs THE ELITE (Adam Page, Cody, Matt Jackson) 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Altro incontro classico nella struttura, con Cody che viene dominato dagli Inner Circle fino al tag per i compagni. Dopo di che succede di tutto: Page e Matt ribaltano assieme Hager come fossero ancora amici, Wardlow abbranca Cody quasi strozzandolo prima dell’intervento di Anderson, Santana frega Matt Jackson e lo chiude in una culla decisiva per il pin finale. Ecco che gli Inner Circle hanno un vantaggio da sfruttare per Blood&Guts.

Winners: Inner Circle

Nel post match, Jericho dice che gli Inner Circle sono i migliori e non si mettono problemi degli Elite. Dice che perdendo Nick Jackson, loro sono di più. Dunque cosa succede? Hager dimostra di avere forza facendo delle flessioni con il peso di Guevara addosso. Non c’è nessun altra soluzione che dominare gli Elite, dominare la AEW, dominare a Blood&Guts. Guevara dice che è lo Spanish God e che se Brandi vuole, lui è a sua disposizione. Si sente un grosso rumore, arriva un drone verso il ring. Matt Jackson dice che Jericho ha fatto un errore nel suo discorso, l’Elite non è in inferiorità numerica. Infatti ha un amico che gli deve un favore. MATT HARDY!! Broken Hardy is back! Matt Hardy è il quinto membro degli Elite per Blood&Guts!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.3
Qualità dei promo
8.3
Evoluzione delle storyline
7.5
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.